Capodanno in Andalusia

Capodanno in Andalusia con la famiglia Inizio: 29 dicembre 2007 Fine: 03 gennaio 2008 Tappe Granada Cordoba Siviglia Partecipanti: Edo (41), Laura (40), Marco (13), Luca (10) Mezzi di trasporto: Aereo, auto a noleggio, bus, piedi 29-12-2007 Partenza (Orio al ...

  • di us01234
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 
Annunci Google

Capodanno in Andalusia con la famiglia Inizio: 29 dicembre 2007 Fine: 03 gennaio 2008 Tappe Granada Cordoba Siviglia Partecipanti: Edo (41), Laura (40), Marco (13), Luca (10) Mezzi di trasporto: Aereo, auto a noleggio, bus, piedi 29-12-2007 Partenza (Orio al Serio – Granada) Quest’anno abbiamo scelto come meta per il Capodanno l’Andalusia. Il nostro primo assaggio di Spagna.

Preso, con qualche patema per il nostro, ormai patologico, ritardo un volo RyanAir da Bergamo per Granada siamo giunti a destinazione in tempo per fare un prima passeggiata i questa città.

Abbiamo avuto, in verità ben più di un patema: prima l’aereo preso anche se siamo arrivati al check-in 5 minuti dopo la sua chiusura. La gentilezza dell’operatrice e la sua ostinazione a farci partire nonostante gli addetti al volo non volessero farci imbarcare ci ha aperto le porte per l’Andalusia. Purtroppo non so come si chiami ma sappia che le siamo veramente grati per l’impegno che ha profuso.

Partite in orario! Noi non lo facciamo mai e non potrà sempre andarci bene.

Il secondo intoppo l’abbiamo avuto quando, arrivati all’albergo, ci hanno comunicato che per un errore nella prenotazione non c’era più posto per tutti (avevano prenotato una stanza invece di due). Per fortuna siamo riusciti a dimostrare che l’errore era da parte loro e ci hanno trasferiti, senza spese aggiunte, in un altro albergo a 5 stelle (Hotel Nazaries, vicino al centro commerciale Neptuno) invece del nostro che ne aveva 3 (Hotel Luna Arabial. 260€ 2 doppie con colazione). Un lusso! Tornando alla passeggiata: le vie di Granada sono piene di gente. Per me, di Savigliano (Cuneo), che sono abituato a vedere qualcuno in giro dopo la messa domenicale delle 10 è stata una bella scoperta.

Un bravo turista, però, non può perdersi in passeggiate e così abbiamo dato un’occhiata alla Cattedrale. Eravamo, io almeno, troppo stanchi e provati dai disguidi avuti che non abbiamo apprezzato molto questa visita. Forse era meglio passeggiare! O forse non siamo dei bravi turisti.

Per cena siamo andati in un bar ristorante, il Bibalferax, in Plaza Bib Rambla (subito a destra del ristorante Manolo, più famoso) per una paella ed un assaggio di Jamon Serrano. Il bar era pieno di gente per le tapas, un bel modo di passare la serata. Con i figli, però, è troppo complicato. Stare in piedi per molto tempo e mangiare al banco non è l’ideale per una famiglia, molto più fattibile se si è in coppia o con amici. Anche da seduti, comunque, si gode dell’ottima atmosfera.

30-12-2007 Granada (Alhambra) Per oggi abbiamo i biglietti prenotati per l’Alhambra alle 13:00. Mattinata dedicata alla Capilla Real (dopo una colazione imperiale nel nostro 5 stelle!).

La cappella è molto interessante: una cancellata imponente, molto elaborata con diverse figure, divide l’edificio in due ambienti: scopriremo un ampio uso di queste inferriate.

La zona dedicata al sepolcro dei Re Cattolici Ferdinando I e Isabella di Castiglia è quella principale. I Re Cattolici (dovevano esserlo veramente tanto, cattolici: sono sempre ritratti in ginocchio e preganti) sono quelli che avevano finito di “liberare” la Spagna dagli arabi ed avevano dato tre canotti (no, caravelle! Viste le loro dimensioni la differenza è poca) a Colombo per mandarlo a cercare le Indie ad ovest.

Il sepolcro è imponente ma le bare, custodite nella cripta sottostante, sono veramente modeste, in nome della devozione che impediva loro di essere troppo sfarzosi.

Preso un autobus (il 30 che provvisoriamente passa in Plaza Isabel la Catolica, sempre lei) siamo arrivati all’Alhambra: centinaia di persone in coda! Prenotate gente, prenotate! (www.Alhambra-tickets.Es). Noi, belli belli, abbiamo ritirato i nostri biglietti alle casse automatiche, senza nessuna coda, e siamo partiti per una visita, credetemi, paradisiaca

Annunci Google
  • 6476 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social