Fuerteventura, che meraviglia

Fuerteventura è un'isola bellissima! Prima di partire avevo letto delle recensioni su internet ma mai mi sarei aspettata di trovare un posto così incantevole! Vi farei vedere tutte le foto che ho scattato! Ogni punto è uno splendore, passando dalla ...

  • di BettyBurzum
    pubblicato il
  • Partenza il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Fuerteventura è un'isola bellissima! Prima di partire avevo letto delle recensioni su internet ma mai mi sarei aspettata di trovare un posto così incantevole! Vi farei vedere tutte le foto che ho scattato! Ogni punto è uno splendore, passando dalla sabbia fine e bianchissima delle dune, all'acqua cristallina, alle montagne della parte centrale con le caprette che ci abitano. Ogni momento è magico. Ogni angolo è una scoperta. E' stato abbastanza caldo, naturalmente non si deve pensare al caldo tropicale o desertico, siamo pur sempre in inverno. Le temperature sono intorno ai 25 gradi e non si abbassano mai sotto i 18. In alcune zone conviene stare in spiaggia nelle ore di punta e al pomeriggio fare delle gite: dopo le quattro inizia a fare freddo e non si riesce a stare in costume. Io e Teo siamo partiti il 24 dicembre 2007 alle ore 12, arrivo alle ore 15. Il volo era previsto per le otto di mattina con arrivo alle undici, invece ha subito un ritardo di quattro ore e ci ha fregato mezza giornata di sole! Abbiamo comperato un pacchetto volo + hotel all inclusive su internet. La formula all inclusive non ci interessava più di tanto perché avevamo deciso di vivere un po' l'isola, ma l'offerta era vantaggiosa. Abbiamo alloggiato in un hotel nei pressi di Playa Cotillo, a nord. E' una zona tranquillissima, a pochi passi hai una delle spiagge più belle dell'isola. Le camere sono grandi e pulite, alcune hanno vista piscina. I clienti sono pochi. Non si mangia benissimo, ma credo sia una cosa tipica dei buffet. I camerieri sono simpatici e, anche se non parlano italiano, sono molto cordiali e cercano di soddisfare le tue esigenze. L'animazione è praticamente assente, il bar chiude alle 23.30. Non avevamo assistenza in loco, solo telefonica. Il primo giorno ci hanno però lasciato tutto il materiale informativo, anche il programma delle escursioni. Nel complesso noi ci siamo trovati bene; forse per le famiglie con bambini non è il massimo (in inverno).

Prima di partire abbiamo noleggiato anche un'auto: col noleggio su internet abbiamo pagato circa 10 euro in meno. La benzina costa 80 cent. Di Euro al litro. Le cartine aggiornate segnalano tutte le stazioni di servizio, che non sono numerosissime. Dopo metà pieno, dato il numero di chilometri percorsi in media, per non restare a piedi, facevamo benzina. Con l'auto noleggiata abbiamo visitato gran parte dell'isola (quella raggiungibile con l'auto, quasi tutte le assicurazioni non coprono i danni in aree non asfaltate, dove comunque è meglio andare con un quattro per quattro o un quad, data l'alta probabilità di incontrare buche e sassi enormi).

Alla fine della vacanza il display dell'auto segnava 1300 km.

Ecco il mio itinerario.

Primo giorno – 25 dicembre (soleggiato) Raggiungiamo la città di Corralejo dove alle 10.30 ci aspetta l'auto che abbiamo noleggiato. La fermata del bus è proprio dietro il nostro hotel. La tratta Cotillo – Corralejo costa 2,65 € a persona (linea numero 8). L'auto è rossa, carina! E consuma poco.

Le strade sono perfette. La curiosità è tanta, in due ore percorriamo tutta la costa orientale da Corralejo a Morro Jable, senza sosta (circa 130 Km). Ecco i primi scorci di paesaggi stupendi. Con la telecamera riprendiamo tutto il nostro viaggio. Fantastico. Passeggiamo in riva al mare a Morro Jable, la spiaggia è lunga chilometri, sembra deserta nonostante la presenza di turisti. Comperiamo qualche cartolina e ci facciamo una scorpacciata di pesce in un ristorantino (ne scegliamo uno non proprio sulla spiaggia, per evitare i “menu dei turisti”; più avanti avremmo scoperto che anche nei baretti si mangia benissimo). Sulla strada del rientro facciamo sosta allo zoo safari. Essendo entrati dopo le quattro di pomeriggio (il parco chiude alle sei) paghiamo 12 € anziché 18, non ci sono più spettacoli di pappagalli e leoni marini, ma gli animali sono tutti simpatici. Guardate bene la cartina perché è facile perdersi e si rischia di non vedere tutto il parco. Per i piccoli ci sono anche le gite in cammello

  • 2134 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social