Hola! Barcellona

Dopo molte indecisioni e diverse proposte, una coppia di amici, il mio ragazzo ed io scegliamo Barcellona come meta per le nostre vacanze estive. Prenotiamo tutto via internet a partire dai biglietti aerei. Compagnia di volo Rayanair (A/R Milano Orio ...

  • di palmis81
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Dopo molte indecisioni e diverse proposte, una coppia di amici, il mio ragazzo ed io scegliamo Barcellona come meta per le nostre vacanze estive.

Prenotiamo tutto via internet a partire dai biglietti aerei. Compagnia di volo Rayanair (A/R Milano Orio al Serio-Girona euro 70). A dire il vero ci siamo lasciati sfuggire molte altre offerte proposte da altre compagnie, ma in questi casi la tempestività è quella che conta. Solo dopo qualche giorno abbiamo trovato la sistemazione che facesse alle nostre esigenze e alle nostre finanze: un appartamento in Pau Claris a pochi metri da Plaza Catalunya a meno di 30 euro a persona. L’unico inconveniente riguardava il fatto che fosse disponibile solo fino al Sabato, per cui abbiamo dovuto cercare un posto per l’ultima notte: Pensione Dalì alla stessa modica cifra all’incirca, a pochi passi dalla Rambla e dal mercato della Boqueria che consiglio a tutti per l’esplosione di colori e profumi della frutta fresca e dove e’ possibile dissetarsi con succhi di frutta immersi nel ghiaccio (zumos naturales). Il volo di partenza era alle ore 08:45 di mercoledì’ 8 agosto dall’aereoporto di Bergamo che sin da subito mi e’ risultato piccolo, ma accogliente e un posto in cui sentirsi al sicuro.

Il volo e’ stato dei migliori, coronato da un lungo applauso dei passeggeri all’atterraggio in perfetto orario (solo 1 ora 25 minuti di volo).

Girona ci ha accolti con una fine pioggerellina, ma ciò non ci ha scoraggiati. L’unico inconveniente è stata la valigia del nostro amico che l’ha ritirata priva delle rotelle e del manico per trascinarla. Dopo aver sbrigato le pratiche di ricorso, presto ci siamo affrettati ad acquistare i biglietti per il ‘Barcellona Bus’ che ci doveva portare in città (22 euro A/R, durata del tragitto 1 ora e 10 minuti con partenze sincronizzate con l’arrivo dei voliàOttimo direi!).

Appena giunti a Barcellona abbiamo, senza troppe difficoltà, trovato l’appartamento, ci siamo sistemati e dopo una rinfrescata, nel pomeriggio siamo partiti alla scoperta di questa città: direzione Plaza Catalunya e poi Rambla.

Qui si può davvero entrare a contatto con lo spirito allegro e colorato degli artisti di strada, mimi e delle bancarelle di fiori che fanno cornice a questo noto viale della città, brulicante di turisti. Qui a dire il vero non mi sono sentita molto al sicuro, probabilmente condizionata da quanto avevo letto sulle guide della città, e ancor meno mi sono sentita al sicuro percorrendo il viale di sera e di notte. Preciso a dire che Barcellona è bella da vivere in ogni momento della giornata, ma facendo molta attenzione alla gente che sta intorno, di notte poi si trasforma e l’allegria del giorno diventa follia e trasgressione. Ci siamo addentrati nel quartiere gotico, passeggiando per le vie strette e tortuose, ma vi assicuro, ricche di grande suggestione. Abbiamo visitato la Chiesa di santa Maria del Pi che merita la sua attenzione e la cattedrale, la facciata era in restauro e l’abbiamo ammirata solo in cartolina, ma in compenso abbiamo visitato l’interno e la terrazza con vista mozzafiato della città. Ci siamo ripromessi si ritornare nei giorni a seguire.

Il secondo giorno ci siamo ben presto diretti in metro (con biglietti T10 valido per 10 corse) alla Sagrada Famiglia. Ci premeva evitare file troppo lunghe e per fortuna siamo riusciti a fare subito i biglietti. Vi consiglio il biglietto per il tour completo con audio guide e comprensivo anche dell’ingresso alla casa museo di Gaudì a soli 9 euro

  • 246 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social