La suerte es de todos

Questo è il racconto del nostro viaggio in Spagna, che, dati i ritmi piuttosto serrati, forse non è proprio corretto definire “vacanza”! Mete: Barcelona e Valencia. Protagonisti: io (Bianca), la mia dolce metà (Basilio) e una coppia di amici (Giuseppe ...

  • di Bianca80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Questo è il racconto del nostro viaggio in Spagna, che, dati i ritmi piuttosto serrati, forse non è proprio corretto definire “vacanza”! Mete: Barcelona e Valencia.

Protagonisti: io (Bianca), la mia dolce metà (Basilio) e una coppia di amici (Giuseppe e Stefania).

PREMESSA: La scelta della meta risale addirittura ad un anno fa, quando leggo sul giornale che nell’estate 2007 Valencia ospiterà l’America’s Cup (piccolo antefatto: un paio di giorni prima una cara amica mi aveva fatto vedere le foto dei mesi dell’Erasmus, trascorsi a Valencia, arricchite da racconti entusiastici che già mi avevano stuzzicato la curiosità...). Colgo l’occasione al volo, mentre tutti e quattro siamo impegnati con una bella granita, e la butto lì: “Certo che la città sarà tirata a lucido... e se magari si andasse dopo le gare di vela i prezzi non dovrebbero essere alle stelle...”. E’ un attimo, un’occhiata fugace che ci scambiamo in quattro (non chiedetemi come) e il giorno dopo sono già su internet per organizzare il tutto: voli, itinerari, alloggi, spostamenti. E’ così che trovo questo splendido sito, ed entro a far parte della combriccola dei tpc! Spulciate per bene le pagine della gpc di Barcelona (grazie ancora, Annarita!) e i tanti itinerari di viaggio presenti sul sito (davvero utili), mi faccio un’idea abbastanza precisa di cosa vedere. L’itinerario prende pian piano corpo: decidiamo di abbinare a Valencia la visita di Barcelona (l’Andalusia è solo rimandata!) e a febbraio (si, si, 6 mesi prima) prenotiamo il volo con Ryan air Trapani – Girona ad una cifra ridicola (intorno ai 50€ a testa, mi pare). Poi è la volta degli alberghi: Hotel Toledano a Barcelona (dietro consiglio di vari tpc), e Hotel Silken Puerta Valencia, un quattro stelle trovato su booking.Com (ottimo portale, completo di foto e feedbacks). Entrambe soluzioni valide: la prima per l’ubicazione centralissima, la seconda per il rapporto qualità/prezzo.

07/08/07: E’ il giorno della partenza, finalmente! Raggiungiamo con la macchina di Giuseppe l’aeroporto di Trapani; è minuscolo, ma proprio per questo è fantastico. Niente code massacranti, parcheggio facile facile, imbarchiamo i bagagli (già pesati a casa) e con un pò di ritardo, poi ampiamente recuperato, decolliamo. Il volo è stupendo, grazie alla vista di un tramonto costante che dura due ore, e alle 21.30 circa atterriamo a Girona, che, vista dall’alto, sembra essere la cittadina con la maggiore concentrazione di piscine del mondo... una cosa che neanche a Beverly Hills! Compriamo in aeroporto i biglietti del Barcelonabus (21€ a/r a testa), aspettiamo i bagagli (ovviamente il borsone di Peppe è l’ultimo ad uscire, e qui la fortuna già tentava di farci capire che non sarebbe stata dei nostri, in quei giorni...). Fa freschetto, tocca aprire le valigie per prendere le felpe...Ad agosto?! Prendiamo il bus e facciamo la conoscenza del primo catalano d.O.C., Jesus (l’autista). Ci sediamo in prima fila e chiacchieriamo tutto il tempo di politica, di musica, di sport, è un tipo un po’ sui generis ma davvero simpatico. Durante il tragitto inizia pure a piovere (ad agosto?!), tanto che, arrivati al capolinea, preferiamo prendere un taxi per l’albergo, nonostante sia abbastanza vicino. L’hotel è proprio all’inizio della rambla; il personale è gentile e disponibile, la camera pulita ma piccolissima (la nostra), sembra di stare in tenda... ma ci accontentiamo, del resto è solo un appoggio per dormire; tutto il resto delle giornate le trascorreremo a zonzo per la città

  • 308 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social