Fantastica Minorca

Siamo tornati ormai da un po’ da una vacanza nella stupenda isola di Minorca e, visto che abbiamo usufruito dei preziosi consigli degli altri turisti “per caso”, abbiamo deciso di dare anche noi il nostro piccolo contributo che speriamo possa ...

  • di morigia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Siamo tornati ormai da un po’ da una vacanza nella stupenda isola di Minorca e, visto che abbiamo usufruito dei preziosi consigli degli altri turisti “per caso”, abbiamo deciso di dare anche noi il nostro piccolo contributo che speriamo possa essere utile ai prossimi vacanzieri.

Non abbiamo potuto scrivere prima per via della ripresa del lavoro abbastanza “traumatica”.

Non ci soffermeremo più di tanto sulla descrizione delle bellissime spiagge perché questa è stata fatta già da molti altri in questo sito.

Preferiamo, invece, dare delle “dritte” che possano tornare utili nel caso si voglia “ottimizzare” il tempo a disposizione e godersi l’ottima cucina minorchina nei ristoranti più carini dell’isola.

MACARELLA / MACARELLETA spendiamo 2 parole per la seconda: acqua stupenda, grande pineta alle spalle (nella quale rilassarsi al fresco magari leggendo un bel libro) ma purtroppo, essendo un cala piccola e molto chiusa, si riempie subito di gente. Noi, ad esempio, non ce la siamo goduta molto perché a Ferragosto era affollata come le spiagge di Riccione.

CALA’N TURQUETA degna del nome che porta: l’acqua è veramente turchese. Peccato solo che nei giorni in cui c’eravamo noi era affollatissima e meta di frotte di stranieri che sbarcavano da imbarcazioni turistiche (e dato che questa cala è piccolina si fa presto a ritrovarsi spalla a spalla con il tuo vicino di ombrellone...!) CALA PREGONDA la più bella in assoluto. Un paesaggio indescrivibile. Una volta arrivati alla spiaggia più “battuta” sulla destra, guardando il mare, ci sono delle calette nascoste molto molto interessanti alle quali si arriva scendendo per delle rocce chiare (la discesa non è per nulla difficile e ve lo dice una pigrona...).

I pesci sono visibili anche a riva e praticamente ti sfiorano le gambe. Se poi ci si avventura con maschera e boccaglio sopra le macchie di posidonia (l’alga tipica di quelle zone che, però, non è viscida come la nostra ma soprattutto è un segnale che l’acqua è pulita) si vede una fauna sottomarina veramente variegata (qualche turista ha visto anche delle stelle marine!) SON SAURA da cui siamo passati (non ci siamo fermati perché c’erano molte alghe) per raggiungere ES TALAIER (15 minuti di piacevole passeggiata attraverso la pineta. Attenzione! non fate la strada lungo la costa che dura un’ora e vi costringe a camminare su scogli appuntiti).

CALA MITJANA E CALA MITJANETA niente male ma noi abbiamo preferito stringere i denti e farci 40 minuti di cammino (comunque piacevolissimi in quanto in mezzo alla pineta e quindi all’ombra) per raggiungere la meno affollata CALA TREBALUGER. CALA PRESILI, ARENAL DE MORELLA E CALA TORTUGA si trovano nel Parco Naturale di S’Albufera (ma non si paga per entrare).

Per arrivarci si deve camminare circa 40 minuti in un paesaggio semidesertico in cui non c’è un minimo d’ombra (infatti, al ritorno, mio marito ha aperto l’ombrellone con il quale ci siamo riparati dall’arsura durante il cammino).

Diciamo che con borsa frigo, ombrellone e zaino è un’esperienza abbastanza “tosta” ma così si arriva alla meta fradici e pronti per un bel bagno ristoratore.

Questa tre spiagge non sono male, ma niente di esilarante. Nella CALA TORTUGA il mare era bellissimo nonostante il tempo non molto buono.

BINISAFULLER E CALA’N PORTER la prima è una lingua di sabbia lungo una statale, quindi niente di che. La seconda è molto turistica ed attrezzata ma è già più vivibile (qui affittano anche i mosconi). Il problema è che, abituati ormai alle spiagge più amene e difficilmente raggiungibili, non ci siamo goduti molto queste più affollate

  • 4815 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social