Andalucia express

Non mi dilungherò molto in sensazioni, emozioni, impressioni e tutto ciò che può solo essere soggettivo, per cui non consigliabile. Inoltre, chi mi ha preceduto ha già abbondantemente illustrato il tutto. Pertanto mi limiterò a descrivere l’itinerario e le informazioni ...

  • di Paolo_bs
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
 

Non mi dilungherò molto in sensazioni, emozioni, impressioni e tutto ciò che può solo essere soggettivo, per cui non consigliabile.

Inoltre, chi mi ha preceduto ha già abbondantemente illustrato il tutto.

Pertanto mi limiterò a descrivere l’itinerario e le informazioni che secondo me possono essere utile a chi oltre a Lonley Plante o Rough Guide o Routard, legge i diari di Turistipercaso.

Sono partito da Orio con la Ryanair e sono arrivato a Granata il 25 agosto.

Un caldo fulminante nonostante una cappa di nuvole avvolgesse la città.

Da lì ho preso un autobus diretto in centro, dove avevo tramite Venere.Com prenotato un albergo a Los Jeronimos per 68€ la singola per due notti, colazione esclusa. L’hotel è di tutto rispetto e si trova a 5 minuti a piedi dalla cattedrale, per cui dal centro.

Una cosa che non ho ben capito, ma sospetto sia vera per chi usa gli alberghi, è che nelle città Andaluse conviene andare sul posto e cercare direttamente da dormire. Le soluzioni sono davvero tante e spesso gli hostal, che sono considerati di categoria inferiore agli hotel (per cui prezzi inferiori), sono altrettanto buoni e più economici.

Magari no durante la “semana santa” dove dicono le città sono affollatissime.

Granada è splendida: l’Alhambra da sola merita la visita della città. Io non ero riuscito a prenotare da qui per aver deciso troppo tardi il viaggio, comunque è bastato un piccolo sforzo, svegliandomi alle 06.00, e dopo venti minuti buoni di cammino dall’albergo ero in fila per i biglietti. La biglietteria apre alle 8.30 non prima e non ho avuto alcun problema a trovare posto.

Anzi, l’essere entrato tra i primi mi ha permesso di godermi lo spettacolo del palazzo e del resto dell’Alhambra con una discreta tranquillità, mentre verso le 11 ho visto gruppi infiniti di turisti affollare ogni sala.

Come ha detto qualcuno la cattedrale e la cappella non meritano (soggettivo): il mio pensiero è che in generale le chiese spagnole siano molto più affascinanti dall’esterno e di solito deludono all’interno. Fu così anche per Madrid e altre città del Nord. Non altrettanto per Siviglia, dove la visita alla cattedrale merita attenzione.

A Granada fatevi un giro per l’Albacyn il quartiere arabo dietro plaza Nueva. Magari non la sera tardi e da soli. Così dicono i più.

Dalla stazione treno per Ronda, un’ora e mezzo in un’ambientazione stupenda con un binario unico che si arrampica nei monti dell’entroterra.

Una giornata piena è più che sufficiente per girare tutto il paese.

Hotel San Francisco (???): 33€ a notte in singola.

Ottima per la vista e per la paella, la cena al ristorante in fondo alla città vecchia, quello che dà direttamente sulla valle del fiume.

Non perdetevi il giro della città che si snoda dal fondo della valle. Ronda – Algeciras e dalla stazione degli autobus (subito fuori dalla stazione dei treni) un bus per Tarifa. A Tarifa ho dormito in campeggio. Ce ne sono una decina lungo la strada che dal paese va verso Cadice. Io sono stato al Torre de la Peña I, che ha una spiaggia poco oltre e un bar-ristorante col miglior tramonto della costa.

Buon livello, silenzioso, servizi discreti. I campeggi sono collegati con un autobus frequente che in continuazione fa avanti e indietro da Tarifa (città) fino all’ultimo campeggio.

Chi ama il surf non può perdersi questa città.

Da Tarifa ho preso un autobus per Cadice, dove non esiste campeggio, per cui ho deciso di proseguire con un battellino per El Puerto Santa Maria, il paesino dove Colombo conobbe l’armatore che gli fornì la caravella Santa Maria, appunto

  • 1574 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social