Madrid y Valencia: hasta luego

Dopo il primo anno di università io e Giulia, la mia ragazza, decidiamo che la meta per le nostre meritate vacanze estive è la Spagna. Madrid e Valencia le città che andremo a visitare: la prima è la tappa culturale, ...

  • di giamma
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Dopo il primo anno di università io e Giulia, la mia ragazza, decidiamo che la meta per le nostre meritate vacanze estive è la Spagna. Madrid e Valencia le città che andremo a visitare: la prima è la tappa culturale, nella seconda invece contavamo di scatenarci al ritmo della movida spagnola.

La partenza è giovedì 2 agosto da Malpensa, volo Vueling( 50 € ca.), l’arrivo è previsto a Barajas, l’aeroporto madrileno, per le 4 di pomeriggio. Sbrigate le faccende di rito ci dirigiamo subito verso la metropolitana, per raggiungere il nostro ostello in pieno centro.

La metro madrilena è davvero efficientissima, 11 linee che collegano ogni angolo della città fino all’1.30 di notte. Fantastico! (Consiglio per questo il ticket di 72 ore a 9 euro, perché sfrutterete la metrò davvero tanto, data la sua capillarità).

Scesi alla metro di Callao, non sappiamo esattamente dove andare: le indicazioni che abbiamo sono un po’ vaghe: Hostal San Martin...A 50 metri dalla Gran Via. Ci guardiamo intorno, ma dell’Hostal nessuna traccia. Proviamo a sforzarci in uno spagnolo maccheronico: “donde està l’hostal?”, ma nessuno sembra conoscere l’ostello. Finalmente troviamo la calle giusta, ma l’ostello?! Nada de nada. Fino a quando scorgiamo in cima ad un palazzo la scritta: “Hostal, 4 piso”. Era il nostro! Saliamo fino al quarto piano e ci accomodiamo in camera: una matrimoniale con lavandino e doccia in camera: per 20 euro a notte non potevamo veramente chiedere di più. Si, era un po’ fatiscente il nostro Hostal al quarto piso, ma era decisamente in una posizione centrale e veramente poco rumoroso. (Piccola precisazione: in Spagna gli Hostal sono pensioni ad 1 stella che spesso occupano un piano di un palazzo. Scordatevi sale comuni o cucine o camerate!).

Belli riposati, decidiamo di uscire e ci dirigiamo in una zona a nord della Gran Via, i quartieri di Chueca e Malasaña e in 2 orette riusciamo a vedere gli angoli più remoti della zona grazie ai consigli della guida( National Geographic, buona, ma cartine scarse; NdR). Decidiamo poi di fermarci verso le 22.30 in uno dei locali in Plaza Chueca, ma ahimé niente da fare...A quell’ora tutti i bar della piazza registravano il tutto esaurito. Con un certo languorino, non essendo ancora abituati ai ritmi spagnoli ci dirigiamo verso il centro dove ci fermiamo al museo del Jamon per rifocillarci. Dopo cena per smaltire il jamon iberico facciamo una passeggiata nella zona centrale della città, prima Plaza Major e poi Puerta del Sol.

Il giorno successivo è dedicato alla visita di Toledo, gita fuori porta a detta di tutti imperdibile! In mattinata raggiungiamo quindi la stazione di Atocha e alle 12.20 parte il nostro treno per Toledo(ce n’è uno circa ogni ora). Arrivati in stazione a Toledo si boccheggia già ed è solo l’inizio di una giornata che dire afosa sarebbe un eufemismo.(43°C alle 17). Con un autobus raggiungiamo il centro storico e ci rimettiamo nelle mani della guida che anche per la piccola cittadina ci suggerisce un itinerario particolare della durata di 3 ore ca. Che tocca le zone più suggestive della città a partire dalla cattedrale fino all’iglesia de San Roman. Per un piccolo pranzo ci siamo fermati al ristorante Gambrinus, in calle Tomè, vi potrà tornare utile qualora vi perdiate nei vicoli di Toledo. Alle 19.20 ritorniamo verso Madrid a dir la verità un po’ delusi. Ci aspettavamo decisamente di più. I vari articoli che avevamo letto ci parlavano di una città stupenda che lasciava a bocca aperta, beh sinceramente è un normalissimo borgo con alcuni scorci degni di nota ma niente di più, ma forse il nostro giudizio è stato condizionato dalla calura e dalla presenza di soli turisti

  • 905 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social