Valencia

Il nostro viaggio a Valencia è durato 7 giorni. Protagonisti la mia ragazza Chiara, il fratello Simone, la ragazza di Simone, Virginia e il sottoscritto, Alessio. Siamo partiti il 26 luglio '07 da Torino con destinazione Orio al Serio. Il ...

  • di alo011
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Il nostro viaggio a Valencia è durato 7 giorni. Protagonisti la mia ragazza Chiara, il fratello Simone, la ragazza di Simone, Virginia e il sottoscritto, Alessio. Siamo partiti il 26 luglio '07 da Torino con destinazione Orio al Serio. Il volo è partito ed atterrato in perfetto orario. Dopo aver ritirato i bagagli abbiamo preso il taxi che per 16 euro circa ci ha portato al nostro hotel, l'Expo Hotel, situato in Avenida Pio XII, molto vicino al centro e molto comodo sia per la metro che per i pullman. Consiglio vivamente la scelta di questo hotel, sia per la posizione che per i servizi offeti. E' un hotel molto elegante e se si prenota con largo anticipo si risparmia parecchio. Noi una camera doppia per 6 notti l'abbiamo pagata 300 euro, 150 a testa e fidatevi che il rapporto qualità/prezzo è sbalorditivo. Io ho girato parecchio la Spagna e posso assicurare che Valencia è una città molto bella. E' la terza città spagnola, ha circa 800.000 abitanti ma è un piccolo gioiellino. Certo, Barcellona e Madrid offrono di più da un punto di vista culturale e architettonico ma anche il centro di Valencia può dire la sua. Molto interessante e affascinante è la codiddetta Ciudad de las artes y las ciencias, una sorta di città nella città. Situata in una zona non centralissima della città, è una costruzione che presenta principalemte 3 attrattive: l'Oceanografic, il più grande acquario d'Europa, il museo della scienza Principe Felipe e l'Hemisferic; consiglio vivamente la visione di quest'ultimo. Noi avevamo fatto un biglietto comulativo per le 3 cose e abbiamo pagato 30 euro. Ovviamente si possono anche fare singolarmente, ma ve li consiglio tutti e tre. Il nostro programma giornaliero era sostanzialmente quello di andare in spiaggia al mattino (molto bella, sabbiosa e con mare pulitissimo, molto meglio di Barcellona) mentre al pomeriggio giravamo per la città. La sera, per cena, mangiavamo quasi sempre in centro tranne una volta che abbiamo cenato sul lungomare per gustare un'ottima paella valenciana, caratterizzata dal fatto di non avere pesce ma solo pollo e coniglio. Per i nottambuli consiglio la zona del barrio del Carmen, piena di locali e localini molto interessanti e aperti fino a tarda notte.

Una tappa fondamentale per i ragazzi è sicuramente lo stadio di calcio del Valencia, il Mestalla, situato in una zona abbastanza centrale, vicino alla facoltà di Medicina. Molto carina è la zona del porto dove sono presenti tutti gli stand della famosa America's Cup, conclusasi a metà luglio. Per concludere, consiglio a tutti un giro in questa bellissima città, che secondo me è superiore a Barcellona (ci sono stato 2 volte, quindi la conosco abbastanza bene) sia per il mare che per la gente del posto; e poi ormai a barcellona si trovano solamente italiani, mentre Valencia conserva ancora un'anima spagnola.

Per qualsiasi domanda, sarò lieto di rispondervi il prima possibile. Potete contattarmi al seguente indirizzo: alo011@hotmail.Com.

Alla prossima, Alessio

  • 1536 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social