Minorca calette e nuvolette

Dopo diversi anni (era il 2000) ritorniamo a Minorca con un ricordo di bellissimo mare ed un tempo un pò variabile (per me e mia moglie il sereno vuol dire cielo greco senza una nuvola!). Ritroviamo bellissimo mare ma anche ...

  • di marioagi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dopo diversi anni (era il 2000) ritorniamo a Minorca con un ricordo di bellissimo mare ed un tempo un pò variabile (per me e mia moglie il sereno vuol dire cielo greco senza una nuvola!).

Ritroviamo bellissimo mare ma anche qualche nuvola ("perdiamo" due abbondanti mezze giornate + qualche sguardo in sù per accompagnare le nuvole lontano dalla spiaggia dove eravamo). Lo strano è che il cielo stellato non vuole dire nulla...Mattino seguente nuvole... E poi tendenzialmente il tardo pomeriggio splendido...Ideale per chi fa part-time!! Siamo stati all' APARTHOTEL SOL PARC a Son Parc: complesso di appartamentini bi-locali immerso nel verde a ridosso delle prime dune della spiaggia di Arenal Son Saura. Spartano come faceva capire il catalogo Columbus ma molto pacifico e super ombreggiato e ... Con tanta acqua corrente (calda ed abbondante) Abbiamo preso la macchina a noleggio dall'aereoporto (già prenotata dall'italia) così da poter girare in libertà l'isola ...Ma con moderazione facendo una spiaggia al giorno (se ci piaceva) e non saltellando come pazzi da un posto all'altro.

Le spiagge visitate, come comodità da Son Parc (è a nord fra Mahon e Fornells): ARENAL SON SAURA- bellina con sabbia chiara e mare sul celeste, non profonda -per nuotare bisogna andare oltre le boe, comoda per lettini sulla parte sinistra con delle passerelle di legno che attraversano le dune per raggiungerla, famiglie italiane del vicino Columbus Club, tedesche e poi spagnole pronte a mangiare di gusto al vicino ristorante CALA TIRANT- costa nord vicino Fornells-una fortissima delusione...Nemmeno scesi dall'auto CALA PREGONDA- costa nord zona Fornells- suggestiva si raggiunge con una passeggiata da Binibellà (ma ho visto delle ville vicine: ci sono delle strade private?) il tempo non buono ci ha fatto fare solo delle foto; da tornarci per una nuotata ma starci tutto il giorno penso sia dura.

SON BOU- attrezzatissima ma se vuoi puoi anche isolarti camminando verso la fine (direzione San Tomas) essendo molto lunga. Bella sabbia e mare di un bellissmo celeste più da giocare che da nuotare. Una piacevole sorpresa (non ci eravamo andati l'altra volta) per giornate pigre fra sole lettini libri e mangiatine ai vicini chiringuito CALA MITJANA- costa sud -si arriva da una stradina a sinistra nei pressi di Cala Galdana con una breve passeggiata dopo il parcheggio. Molto bella con un bosco di pini che scende a riva e scogliere a strapiombo ai lati. Nuotare al mattino è molto piacevole (poi tanta gente intorbidisce l'acqua) come fare due passi sia a destra arrivando nei pressi dell'albergo famoso di cala Galdana che nel bosco a sinistra: tanti scorci da fotografare! SON SAURA- è la prima scendendo da Ciutadella (ho notato con piacere una specie di tangenziale che gira attorno la cittadina e delle utili segnalazioni sulla disponibilità dei parcheggi delle spiagge famose...Per me un altro segnale che la Spagna è molto cresciuta (e noi? mah!). Bella, meta anche di gite organizzate in barca ... Sfortunatamente il tempo non era dei migliori così siamo andati nel solarium del nostro residence ( è una piccola radura riparata dal vento fra gli ultimi pini del parco e le prime dune che chiudono la spiaggia di Son Parc...Un buon modo di "salvare la giornata") CALA TURQUETA: costa sud- seconda spiaggia "famosa" scendendo da Ciutadella si prende dall'Eremo di San Joan di Missa. Anche se molto apprezzata non ci è piaciuta, piccola molto "popolosa" e con una sabbia abbastanza umida (probabilmente risacche di alta marea notturna) MACARELLA: costa sud - si cammina un pò con la macchina ( e anche a piedi dopo l'ampio parcheggio gratuito) dopo aver passato il bivio di San Joan di Missa (praticamente si ritorna idealmente verso cala Galdana, raggiungibile a piedi con una lunga camminata nel bosco a sinistra della spiaggia) ma poi...Una meraviglia!!! e con qualche passo in più a mezzo un sentiero scavato fra le rocce ecco Macarelleta...Una super meraviglia!! Sabbia chiarissima, mare fra l'azzurro chiaro ed il celeste intenso, trasparenza che ti invita a nuotare al largo e barche di tutti i tipi al centro della baia (che invidia!). Se poi uno ha voglia di sudare un pò risalga dietro Macarelleta il promontorio e vedrà dall'alto degli scorci stupendi...Con tutte le sfumature di azzurro possibili Dopo le spiagge il mangiare Abbiamo trovato dei ristorantini molto buoni a Fornells e a Ciutadella, molti con le "loro barche" di rifornimento giornaliero di pesce. Questa volta abbiamo "saltato" l'aragosta (famosa la zuppa detta "caldereta") ma ci siamo fatti delle abbuffate di carpaccio di rana pescatrice (rape-semplicemente favoloso), di san pietro, di seppie alla griglia, di chipirones fritti (mini calamaretti). Quindi chi dice che si mangia male fuori dai nostri confini come minimo non è curioso di "studiare" i menu degli altri! Qualche indirizzo culinario finale: S'Algaret piazza principale di Fornells,Sa Llagosta lì vicino, D'es Port al porto di Ciutadella e Cafè Balear all'inizio del porto di Ciutadella- veramente valido con un bel servizio molto efficiente ed ottima qualità "della materia"; in più bar della piazza di Es Mercadal (paesino centrale dell'isola) per le tapas! In conclusione una bella isola che merita una vacanza! Un saluto da Mario e Agata

  • 5236 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social