Barcelona: Gaudì, Chorizos y Messi

Ciao a tutti, dopo aver passato l’estate scorsa a Madrid e Siviglia, visto l’incanto suscitato in noi dalla Spagna, abbiamo scelto Barcellona come meta del ponte del primo maggio.Questa volta però parto,oltre che con il mio fidanzato(dove andrei senza di ...

  • di maiko
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ciao a tutti, dopo aver passato l’estate scorsa a Madrid e Siviglia, visto l’incanto suscitato in noi dalla Spagna, abbiamo scelto Barcellona come meta del ponte del primo maggio.Questa volta però parto,oltre che con il mio fidanzato(dove andrei senza di te amore mio...),con mio fratello ed una coppia di amici:in totale 5 ! Non rinunciamo a qualche viaggetto, ma siamo comunque molto attenti nello spendere, date le ristrettezze economiche,quindi il volo è stato acquistato con notevole anticipo, a dicembre(Volo Alpi eagles Napoli-Barcellona A/R 180€ ).Per la sistemazione abbiamo scelto un appartamento nella zona dell’Eixample,che si è rivelato meraviglioso come le foto promettevano, economicissimo(circa 30€ a notte a persona) e perfettamente collegato(fermata metro e autobus vicinissime).

PRIMO GIORNO 28/04 Giunti in terra catalana con un po’ di ritardo,per prima cosa ci siamo diretti all’appartamento per sistemare i bagagli prendendo prima un treno delle ferrovie RENFE fino alla stazione Sants,poi da qui la metro.Per i trasporti non abbiamo optato per il tanto pubblicizzato biglietto T-10(visto che dal nostro punto di vista 10 viaggi sono pochi), ma per una tessera della validità di 4 giorni che consente viaggi illimitati su autobus,metro e tram, anche di notte, acquistata alla stazione della metro in una macchinetta dove si comprano i biglietti e pagata 17€ circa e vi assicuro che l’ abbiamo consumata abbondantemente(Attenzione:va obliterata sempre)Dopo aver lasciato i bagagli e provveduto al saldo dell’appartamento,andiamo a rifocillare le nostre pancine, visto che sono le sei e non abbiamo ancora pranzato...Non ci preoccupiamo del fatto che sia tardi, tanto in Spagna si mangia a tutte le ore. Scegliamo un baretto sotto casa dove ognuno ordina un plato combinado(piatto unico di carne,verdure e quant’altro) accompagnato ovviamente dalla sangria,la prima di questa vacanza. Finito di mangiare,ci dirigiamo a plaza de espana a Montijuc per vedere lo spettacolo delle fontane, che è meraviglioso e dona alla piazza un aspetto completamente diverso. Da Plaza de Espana risaliamo lungo le scale fino a raggiungere il palazzo che ospita il Museo nazionale di arte catalana da dove si gode una splendida vista della città di sera.Quindi ci dirigiamo a Passeig de gracia,dove ammiriamo la casa Batllò, che illuminata è un incanto,e le altre architetture di questa strada,piena anche di negozi alla moda.Nel frattempo si è fatta mezzanotte,quindi si cena da pan’s & co,originale,visto che è nato qui a Barcellona.Siamo stanchi morti e domani ci aspetta una giornata molto intensa,quindi torniamo a casa per il meritato riposo.

SECONDO GIORNO 29/04 Stamattina pioviggina,ma noi incuranti del cattivo tempo,anche perché le previsioni per i giorni successivi non promettono comunque bene,decidiamo di andare al Parc Guell.Abbiamo preso sotto casa l’autobus 92 che ci porta proprio fuori ad un altro ingresso del parco, non quello principale dove c’è la famosa salamandra. Visitiamo l’intero parco,i cui colori con il contrasto del cielo grigio spiccano ancora di più,ed iniziamo ad apprezzare il genio e la creatività di Gaudì. All’interno del parco è possibile anche visitare la casa-museo di Gaudì, nella quale sono conservati alcuni mobili di casa Batllò e l’arredamento originale utilizzato da Gaudì:io l’ho trovata interessante;se avete intenzione anche di visitare la Sagrada Familia vi consiglio di acquistare il biglietto combinato che con 9€ consente l’ingresso in entrambe. Per apprezzare al meglio il parco ed anche per disporre di una mappa abbiamo comprato una guida-cartina nel negozio di souvenir all’interno della casa-museo(5€),dato che all’ingresso del parco non consegnano nulla. Nel frattempo il tempo è migliorato, quindi sostiamo per il pranzo su delle panchine nel parco,mangiando tramezzini preparati a casa,acquistiamo qualche souvenir,poi ci dirigiamo alla Sagrada Familia,della quale visitiamo anche l’interno con l’aiuto di un’audioguida:è vero che è un cantiere,ma è comunque meravigliosa ed è possibile vedere anche i progetti e i modelli creati da Gaudì, quindi non perdetevela. Dopo aver deliziato i nostri occhi e le nostre menti con le meraviglie dell’ ”Architetto di Dio”, prendiamo un autobus fino allo stadio Camp Nou dove alle sette ci attende la partita Barcellona-Levante. E’ stata davvero una bella esperienza:la vista dello stadio,immenso,il tifo,il calore delle persone,campioni come Messi e Ronaldinho...Quindi lo consiglierei anche a chi,come me, non è un grande appassionato di calcio,anche perché la partita si svolge in modo molto ordinato,nonostante il fiume di persone che invade lo stadio. I biglietti li abbiamo acquistati su internet sul sito ufficiale del Barcelona futbol club un mese prima della data prevista per la partita,scegliendo quelli dell’anello più alto sulla linea di centrocampo, dato che erano i più economici(30€ + 2€ di prevendita),ma si vede comunque benissimo e li abbiamo poi ritirati allo stadio la sera stessa della partita. A proposito il Barcellona ha vinto 1-0 con due goal annullati per fuorigioco!!Dopo la partita passeggiata serale alla Barceloneta, dove ceniamo al ristorante “Perù” :la paella è buona,anche per il rapporto qualità-prezzo,la sangria altrettanto,ma per carità evitate le crocchette o le digerirete tornati in patria!!!!Dopo cena arriviamo a piedi fino a Plaza Catalanuya, passando per le famose Ramblas, popolatissime anche a quest’ora ,ma noi siamo troppo stanchi per tuffarci nella “movida”, così prendiamo un autobus notturno che ci riporta a casa

  • 744 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social