Sevilla me encanta

Da anni sognavo l'Andalucia così per festeggiare 3 anni di fidanzamento con Mari, abbiamo scelto Siviglia come meta del nostro viaggio. Partiti da Roma con la Vueling (circa 2 ore e mezzo di viaggio) arriviamo nella città spagnola in perfetto ...

  • di mikiphoto
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Da anni sognavo l'Andalucia così per festeggiare 3 anni di fidanzamento con Mari, abbiamo scelto Siviglia come meta del nostro viaggio.

Partiti da Roma con la Vueling (circa 2 ore e mezzo di viaggio) arriviamo nella città spagnola in perfetto orario dove l'autobus ci porta direttamente in centro in circa 20 minuti.

Qui ci aspetta l'hotel San Francisco, a soli 50 metri dalla Cattedrale, piccolo ma grazioso hotel in una posizione strategica! Andiamo subito a visitare il caratteristico Barrio de Santa Cruz con le strette viuzze e meravigliose piazzette con piccole fontanelle e tanti bar dove spizzicare un po' di tapas e bere una birretta!!! Il primo giorno lo passiamo a visitare la bellissima Cattedrale (imponente l'altare e la statua di Cristoforo Colombo) e la torre della Giralda, da dove la vista di Siviglia è a dir poco fantastica... Pochi metri più in la ecco i magnifici Real Alcazar, vecchia residenza dei sultani arabi, dove splendide stanze e giardini creano un contesto da favola...

Ancora una passeggiata a Santa Cruz, dove spizzichiamo un po' di tapas alla Bodega de Santa Cruz, dove simpaticissimi baristi ci servono squisite crocchette, polpette di baccalà e una freschissima birra...

Poi un salto nella Siviglia arabeggiante con un te' all'Aire de Sevilla.

Il giorno dopo si va a Granada con l'autobus Alsina Graells che in 3 ore collega le due città.

Causa maltempo l'impatto non è dei migliori, ma basta una passeggiata nel caratteristico barrio dell'Albaicin per riprenderci... Da vedere il mirador de San Nicolas con la fantastica vista sull'Alhambra.

Riscendiamo nella parte nuova della città e visitiamo lo splendido Duomo e la Cappella Reale.

Il giorno dopo lo dedichiamo completamente alla visita dell'Alhambra e del Generalife.

Dire che l'Alhambra è stupenda è riduttivo... Sale da mille e una notte, palazzo meravigliosi, piccoli patii e fontane nascoste, giardini bellissimi e ricchi di fiori, da gustare con assoluta calma (consiglio di prenotare la visita prima di partire, altrimenti si rischia di fare file chilometriche alla biglietteria...). Da li la passeggiata prosegue fino al Generalife, residenza estiva dei sultani ricca di giardini e fontanelle.

La sera torniamo a Siviglia in tempo per mangiare un po' di tapas in vari bar di Santa Cruz e vedere la Torre de Oro por la noche! L'ultimo giorno un caldissimo sole fa da cornice alla giornata.

Passeggiata lungo il fiume da dove vediamo la Torre de Oro, Plaza de Toros della Maestranza e il caratteristico quartiere di Triana, dove tra negozi di ceramiche e di abiti per le feste e Flamenco, ci godiamo la passeggiata.

Poi le bellissime Plaza de Espana e Plaza de America, immerse nel Parco di Maria Luisa.

Dulcis in fundo il bagno arabo nell'hammam dell'Aire de Sevilla. Da favola! Siviglia ad aprile è stupenda, giornate soleggiate, giardini fioriti, passeggiate serali all'aperto... A Granada, purtroppo, freddo e un po' di pioggia, hanno rovinato un po' il soggiorno...

Sevilla, me encanta...

Mari e Miki

  • 2430 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social