Formentera 11-18 settembre 2005

Quale modo migliore per salutare l'estate 2005 con il viaggio nella fantastica isola delle Baleari? Volo Airone Roma Fiumicino-Ibiza, da qui 30 minuti di traghetto ed eccoci al porto di Formentera (Savina).. Di corsa a noleggiare lo scooter per dirigerci ...

  • di Conan_Cleopatra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quale modo migliore per salutare l'estate 2005 con il viaggio nella fantastica isola delle Baleari? Volo Airone Roma Fiumicino-Ibiza, da qui 30 minuti di traghetto ed eccoci al porto di Formentera (Savina).. Di corsa a noleggiare lo scooter per dirigerci poi all'Hostal Pepe di Sant Ferran, dove ormai Luca è di casa.

Descrivere Formentera in ogni sua sfaccettatura non è semplice visto che l'atmosfera che si respira è mistica e ti pervade totalmente... È un soffio di caraibi nel Mediterraneo!Nel nostro soggiorno non ci siamo persi neanche un piccolo angolo di paradiso: la lunga spiaggia di Playa di Migjorn, la poco affollata spiaggia di Es Calò, in cui la sabbia si alterna agli scogli che affiorano dall'acqua cristallina,l' insenatura di Cala Saona e Illetes, la lingua di sabbia poco distante dal porto.

Il centro della mondanita' è sicuramente Es Pujols, consigliata a chi vuol sentirsi a casa visto che questo è il quartiere generale degli italiani :D Non potevamo lasciare l'isola senza la visita di El Pilar della Mola con sosta al caratteristico mercato hippy, il faro di Cap de Barbaria a picco sul mare, passando x l'insediamento megalitico "abitato" da lucertoloni.

Caretteristico anche Sant Francesc con le sue costruzioni bianche che abbagliano la vista e i suoi negozietti aperti solo di giorno..Qui la sera la tranquillita' regna sovrana.

I momenti trascorsi a Formentera sono stati magici: dalle colazioni poco "continentali " del Fonda Pepe a base di pane tostato e caffè, alle interminabili file serali x gustare le prelibatezze in qs caratterisco ristorante( cult di Sant Ferran)...Come dimenticare le serate passate sul lungomare di es pijols tra le luci basse e bancarelle e i romanticissimi tramonti ammirati dal Blue bar e dal Bigsur e Tiburon con le caraffe di sangria ad allietare il nostro palato.

Formentera è questo: scoprire che tutto qui è a misura d' uomo, che la natura è pronta a comunicarti ogni suo segreto attraverso un mare dalle mille sfumature e una sabbia bianchissima, il silenzio che ti sorprende inaspettatamente al momento giusto, il sorriso che esplode sui visi di chi come te scopre il segreto dell' ultimo paradiso.

Formentera è un'isola magica...

Forse anche ibiza lo sarebbe stata se non fosse stato per la pioggia incessante che ci ha accompagnato x tutta la giornata. L' isola della movida, degli innumerevoli locali notturni, della musica assordante e delle viuzze bianche del centro storico.Come dimenticare il giorno della partenza : alle 7 in strada sotto la pioggia ininterrotta, taxi introvabili, schizzi d'acqua e nervosismo x il rischio di perdere l' aereo, gente ubriaca e nn solo che tornava dalle discoteche e noi.. Fiduciosi ad aspettare l autobus che se la prendeva comoda.Alla fine dopo una folle corsa siamo giunti in aeroporto mentre stavano x chiudere il check in.

Esperienza frizzante anche questa...

Debora e Luca

  • 1650 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social