Madrid in “Tres dia”

Dopo un mese d’attesa, dalla prenotazione, il giorno 20 Aprile 2006 io e due amici, Paolino e Valerio siamo partiti alla volta di Madrid. Il volo e la sistemazione alberghiera l’abbiamo effettuata tramite internet collegandoci al sito di Expedia .it. ...

  • di andrew981
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Dopo un mese d’attesa, dalla prenotazione, il giorno 20 Aprile 2006 io e due amici, Paolino e Valerio siamo partiti alla volta di Madrid.

Il volo e la sistemazione alberghiera l’abbiamo effettuata tramite internet collegandoci al sito di Expedia .It.

Siamo stati fortunati perché prenotando con un mese d’anticipo abbiamo ottenuto ad un prezzo ragionevole, per tre studenti, tutti i confort di cui avevamo bisogno.

20 Aprile 2006 “ La Partenza” Alle ore 9:25 siamo partiti da Fiumicino (Roma) con la compagnia AirEuropa.

Dopo due ore di volo siamo atterrati in terra spagnola.

Per orientarci all’aeroporto di Barajas non ci abbiamo messo molto, anche perché esiste un grande ufficio informazioni dove è possibile prendere gratuitamente la piantina della metro madrilena.

Stabilito il percorso da fare per raggiungere l’hotel “Principe Pio”, fermata metro Principe Pio (linea 8), abbiamo acquistato un ticket da 10 viaggi a €6,15, ideale per chi si ferma a Madrid per un week-end.

Giunti a destinazione, con nostro stupore, abbiamo notato che all’uscita della metro Principe Pio si erige un centro commerciale dove e possibile fare acquisti a prezzi convenienti e soprattutto ottimo punto ristoro per tre squattrinati come noi.

Qui, infatti, al centro commerciale Principe Pio si trovano diversi fast-food dal McDonald’s al Burger King oltre ai tipici locali spagnoli nei quali è possibile degustare piatti tipici quali le Tortita, Bocadillo de Calamares e altri.

Il pomeriggio l’abbiamo passato gironzolando per il centro, cercando di respirare l’atmosfera madrilena.

Abbiamo visitato Plaza de Espana al centro della quale vi è posta la scultura rappresentante Cervantes con davanti Don Chisciotte e Sancho Panza.

Da Plaza de Espana, a piedi, ci siamo spostati verso Puerta del Sol è qui che la notte si respira la movida madrilena, infatti, da questa piazza partono una serie di vie piene di locali si va dai classici Pub’s a locali dove i latini americani la fanno da padrone uno di questi è “El Son”.

Tornai in albergo, abbiamo avuto il tempo di una doccia e poi subito di nuovo fuori a cercare un locale dove poter mangiare della buona Paella.

Il dopo cena l’abbiamo passato in una discoteca del centro “Palacio Gaviria” l’usanza a Madrid è questa cena alle 21:30, pub alle 23:00 e poi discoteca alle 2:00 del mattino fino alle 6:00.

Rientrati in albergo, praticamente di mattina, abbiamo dormito qualche ora sapendo che l’indomani cioè l’oggi ci avrebbe aspettato una giornata durissima. 21 Aprile 2006 “La camminata più lunga della nostra vita” Dei tre il primo a svegliarsi è stato Valerio, smanioso di visitare Madrid, Paolino ed io, invece, abbiamo con fatica aperto gli occhi dopo le ripetute battute e cuscinate del Valerio.

Dopo una ricca colazione ci siamo messi in cammino consci che la giornata sarebbe stata durissima ma che ci avrebbe riservato bellezze da vedere non indifferenti.

La prima cosa che abbiamo visitato è stato il Palacio Real e i sui giardini “Parque del Campo del Moro” dopo aver scattato diverse foto siamo entrati nella Catedral de la Almudena, la cattedrale dove i reali di Spagna solitamente convolano a nozze.

La Cattedrale presenta un’unione di più stili, dal gotico al romanico, che s’intrecciano in un armonioso divenire.

All’interno della cattedrale, sulla navata di destra è impossibile non notare la rappresentazione dei misteri del rosario, forse una delle caratteristiche principali della stessa.

Usciti dalla Cattedrale ci siamo incamminati alla volta di Plaza Mayor, dopo vari tentativi siamo riusciti a trovare quella che i madrileni definiscono una delle piazze più belle della città

  • 247 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social