Semplicemente...Slovenia!

Quest’anno a causa di un cambio lavoro ad Aprile, ho potuto godere di una sola settimana di ferie che con la mia ragazza, abbiamo deciso di trascorrere in Slovenia. Partiamo. Sabato 26 Luglio: Siamo partiti da Chioggia verso le 06.15 ...

  • di David_86
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quest’anno a causa di un cambio lavoro ad Aprile, ho potuto godere di una sola settimana di ferie che con la mia ragazza, abbiamo deciso di trascorrere in Slovenia.

Partiamo.

Sabato 26 Luglio: Siamo partiti da Chioggia verso le 06.15 e arrivati a Postumia, nostra prima tappa, attorno alle 10, senza intoppi né traffico. Subito ci dirigiamo verso le grotte e con un colpo di fortuna riusciamo dopo pochi minuti a prendere il trenino per la visita. All’interno davvero uno spettacolo, non riuscivo ad immaginare tanta grandezza e bellezza sotto i nostri piedi. Siamo stati accompagnati da una guida, che ci ha fatto vedere la famosa stanza degli spaghetti, la sala dei concerti e ci ha raccontato dettagliatamente la storia delle grotte. All’interno si stava da dio, circa 8 gradi!!! La visita è durata circa un ora e mezza, il tempo giusto infatti se avesse durato di più probabilmente sarebbe stato noioso. Terminato il giro usciamo a prendere la macchina e ci dirigiamo al vicino castello di Predjama (9 km da postumia). Arrivati ci troviamo immersi nel verde e in uno spettacolo medievale, con tanto di spadaccini e musicisti.

Su consiglio (trovato in rete) mi fermo a mangiare nel ristorantino lì a fianco, che doveva essere meglio di quello alle grotte, ma...Una schifezza assurda, soprattutto gli gnocchi ai funghi immersi in un acqua di un colore non ben definito.

A parte questo, soddisfatti almeno del vino (refosco), allegri ci dirigiamo verso il castello, non era un spettacolo, voglio dire ne ho visti di meglio, ma vale sicuramente la pena visitarlo, soprattutto per la vista che si gode da in cima.

Terminata anche questa visita ci dirigiamo a cercare l’agriturismo Hudicevec, prenotato on line, davvero stupendo, camere ottime e tutti i canali in italiano.

Nonostante ciò però decidiamo di cenare in un ristorante giù in paese.

Domenica 27 Luglio : Ripartiamo di buon ora con destinazione Lubiana, la capitale. Una volta arrivati ci troviamo subito un po’ persi fra sti canali e sti ponti che sembrano tutti uguali, finchè ci arriva la pensata giusta: noleggiamo due biciclette. Beh questo lo dovete fare perché in una giornata siamo riusciti veramente a visitare in lungo e in largo questa stupenda e romantica città.

Alla mattina visita al mercato delle pulci, giretto in bici e pranzo in una pizzeria chiamata Dvor dove abbiamo mangiato anche bene, state attenti però che se vi capita il menù con scelta di pizza baby,media e maxi, non esitate a prendere la prima che è già più abbondante che in Italia.

Nel pomeriggio saliamo su al castello (davvero brutto), dove però si gode di un ottima vista sulla città.

Continuando a girare in bicicletta passiamo i tre ponti e cominciamo a vedere cartelli che indicano pioggia, ombrelli, pericolo scivoloni e noi non capiamo, passiamo con la bici e come una manna dal cielo veniamo travolti da una pioggia freschissima. Hanno infatti avuto l’ottima idea di mettere un macchinario appeso ad un filo che nelle giornate più calde simulava la pioggia, donando refrigerio a chi ne desiderasse. E così tra negozi, pedalate e visite arriviamo a sera. Andiamo a poggiare le valige nel nuovo alloggio Casa Bojan, non male anche se dava un po’ l’impressione di non essere troppo pulita...

Su consiglio del proprietario ceniamo in un ristorante davvero tipico dove servono le zuppe su una tazza ricavata dal pane “brustolato” e privato di mollica...Bellissimo, poi abbiamo preso carne di cervo a volontà, coi mirtilli rossi la mia ragazza e io coi funghi

  • 2097 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social