A Siviglia con tappa all’Alhambra di Granada

Andalusia, breve viaggio durante la Semana Santa

  • di ROMI80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Siamo partiti con volo Ryanair venerdì pomeriggio alle 16:45 diretti a Siviglia dove siamo atterrati alle 19:25.

Per andare in centro a Siviglia consigliamo l’autobus EA (è il nome indicato sul bus), la fermata si trova all’uscita dell’aeroporto a sinistra, è disponibile ogni 30 minuti ed è possibile fare il biglietto direttamente sull’autobus. Queste sono tutte le fermate:

  • Airport
  • Kansas City
  • Estación de Santa Justa (stazione del treno)
  • Lluis de Morales
  • S. Bernando
  • Avenida Carlos V. o Jardines del Prado de San Sebastián (una delle fermate più centrali)
  • Paseo Colón
  • Estación de Plaza de Armas (capolinea) vicino alla Plaza de Toros

Abbiamo prenotato l’Hotel NH a Plaza de Armas per comodità, essendo davanti alla fermata dell’autobus EA ma soprattutto perché difronte si trova la stazione degli autobus di Siviglia, dove partono tutti i bus diretti per le principali città dell’Andalusia. L’hotel è molto moderno e pulito, ed è molto consigliato se come noi siete senza mezzo di trasporto privato e dovete recarvi in altre città. Dopo aver depositato i bagagli ci siamo diretti in città per un primo “assaggio” dell’atmosfera andalusa, abbiamo cenato nei pressi della cattedrale, parecchio tardi per gli standard italiani, intorno alle 22:30, ma normali per questa zona.

Il giorno seguente alle 08:15 abbiamo preso il pullman per Granada alla stazione degli autobus di Plaza de Armas con la compagnia Alsa (www.alsa.es). Servizio eccellente e puntuale, avevamo comprato in anticipo dall’Italia i biglietti acquistandoli dal loro sito internet. Consigliamo di fare così perché i pullman sono spesso pieni e si rischia di non trovare posto.

Siamo arrivati a Granada alle ore 11:15 (durata del viaggio in pullman circa 3 ore). Dalla stazione degli autobus abbiamo preso un taxi per l’hotel Dauro (circa 15 €). Questo hotel è in pieno centro sulla strada principale per visitare l’Alhambra, consigliato. Nel pomeriggio ci siamo recati all’immenso complesso dell’Alhambra, avevamo già acquistato i biglietti on line sul sito http://www.ticketmaster.es/nav/en/mucho_mas/granada/alhambra_y_generalife_09oz/alhambra_general/entradas.html?canalMB=ALH&utm_campaign=ALH-weboficial&utm_source=alhambra-tickets.es&utm_medium=link&canalMB=ALH

Il giorno successivo al mattino abbiamo visitato il centro di Granada, al pomeriggio abbiamo ripreso l’autobus per Siviglia, dove a partire dal tardo pomeriggio abbiamo assistito alla processione della Semana Santa. La manifestazione inizia il giorno della Domenica delle Palme e termina in corrispondenza della Pasqua, fino a 60 confraternite portano in processioni immagini relative alla Passione di Cristo. Sono molti gli abitanti di Siviglia che accompagnano le immagini vestendo l'abito con il caratteristico copricapo a punta (tipo Ku klux Klan). Alcuni portano ceri, croci, turiboli dove brucia l'incenso; altri si portano sulle spalle le statue sacre. Se non avete mai assistito a questa “festa” religiosa è difficile descriverne l’atmosfera. Tutta la città è bloccata, le vie sono piene di gente, non ci si riesce neanche a muovere. Abbiamo pernottato in pieno centro a 400 mt dalla cattedrale, all’hotel Vincci La Rabida caratterizzato da un incantevole cortile andaluso e una terrazza all'ultimo piano affacciata sulla Giralda dove è possibile cenare.

Lunedì mattina ci siamo recati alla Cattedrale di Siviglia e alla Torre della Giralda che comportano almeno un paio d’ore di visita. Al pomeriggio ci siamo rilassati ai Bagni Arabi, consigliamo di prenotare il posto on line sul sito www.airedesevilla.com, l’ingresso è limitato. L’ambiente è davvero rilassante, le varie sale sono splendide, il biglietto vale 1 ora e mezza e dà la possibilità di accedere alle vasche con acqua salata, al bagno turco, alle varie vasche di acqua con temperature diverse, agli idromassaggi, oltre a gustare un the nella sala relax

Alla sera alle 20:30 abbiamo assistito ad uno spettacolo di flamenco c/o La Casa del Flamenco Auditorio Alcantara (18 €/biglietto). Lo spettacolo dura un’ora e lo consigliamo vivamente, l’ambiente è molto intimo, ci stanno solo 100 persone.

Martedì, ultimo giorno in Andalusia, alla mattina ci siamo recati all’incantevole Plaza de Espana, di una bellezza da togliere il fiato. Nel primo pomeriggio all’Alcazar (anche qui il consiglio è di acquistare i biglietti on line per evitare code chilometriche).

Siamo ritornati a Bergamo con il volo Ryanair da Siviglia delle 19:55

  • 11244 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social