Sirmione: gioiello del Garda

Un autentico gioiello da visitare assolutamente!

  • di Shinya
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Qualche Giorno fa sono stata a Sirmione... volevo andarci già da un pò, a dire la verità, ma tutti i giorni che avevo a disposizione, il tempo aveva deciso di scaricare il putiferio e perciò sono sempre dovuta rimanere a casa e rimandare, fissando sconsolata la pioggia che batteva furiosa sulle finestre... Ma finalmente il 12 Maggio 2013 ha deciso di fare bel tempo e, con sveglia praticamente all'alba, ci siamo diretti a prendere prima il Passante da Bovisa a Centrale e poi il Treno da Centrale a Desenzano Del Garda. Infatti Sirmione non ha una sua Stazione Ferroviaria, ma fa affidamento su quella di Desenzano Del Garda da cui partono ogni ora degli autobus che collegano la stazione al centro città col prezzo di 1,95€ a tratta (20 minuti di tragitto). Il biglietto del treno, invece, costa 8,75€ a tratta e il viaggio dura circa 1 ora e 40 minuti. Quindi abbiamo preso l'autobus e siamo scesi davanti al centro.

Ci siamo goduti subito la vista sul Lago che devo dire è assolutamente Incantevole e più bello di quello del Lago Di Como (secondo i miei gusti, ovviamente) facendo dei simpatici incontri con oche, papere e cigni che comunque sono presenti dappertutto e non si spaventano alla vista delle persone, facendosi avvicinare. Siamo poi tornati indietro, diretti al centro, e davanti al box Informazioni c'era una macchinetta automatica tipo quella delle biglie dei bambini che dava una cartina della città molto ben fatta a solo 1,00€. Ne abbiamo quindi approfittato (visto che di solito le cartine oscillano tra i 4,50€ e i 7,00€) e girando la manopola, sentendoci un pò due ragazzini di 4 Anni alle carrozzelle, abbiamo acquistato la nostra Cartina.

Abbiamo fatto pochi altri passi e siamo arrivati davanti all'ingresso del Centro Città, ovvero al suo meraviglioso Castello Scaligero. Che dire? E' meraviglioso! Fu costruito dagli Scaligeri tra il 13° e il 14° Secolo, in più fasi, a difesa dell'unico punto d'accesso alla città. In antichità si poteva accedere anche dal mare, e difatti dall'altra parte del castello c'è una Darsena che serviva per difendere la flotta all'interno delle sue mura, ma ormai da lì non si accede più. A difesa furono costruite anche quattro torri, la cui più alta, chiamata Mastio, misura 47 metri (da lassù la vista è spettacolare!). Comunque, si può visitare il Castello liberamente al suo interno Pagando 4,00€ (2,00€ ridotto per bambini, anziani sopra i 65 Anni e cittadini UE sotto i 25 Anni/Gratis per studenti di Belle Arti) e godere sia della bellezza e della pulizia assoluta della struttura, sia del panorama su tutto il Lago, la Città e Il Centro Storico che è davvero impagabile!

Usciti, ci siamo inoltrati nelle meravigliose viuzze del Centro Storico osservando incuriositi l'alternarsi di botteghe tradizionali di ceramiche a quelle più commerciali di souvenir. Inoltre, siamo rimasti sorpresi dalla quantità spropositata di gelaterie, una di fronte all'altra, una attaccata all'altra. Passeggiando, ci siamo fermati nel Bar Valentino dove abbiamo preso una Crepes con la Nutella per pranzo (4,00€) al tavolo, servita molto bene e abbastanza buona.

Abbiamo quindi ripreso la passeggiata giungendo alla Basilica Di Santa Maria Maggiore. Questa Chiesa (dove siamo capitati mentre il prete diceva Messa) è stata costruita sui resti di una Chiesa precedente e infatti tutta la terra cotta della sua facciata proviene dal vecchio insediamento. La facciata è composta da cinque archi che danno un po' l'idea di un Portico, ed è molto carina. Dentro invece è meno carina e ha un'unica Navata e alcuni altari laterali. Costeggiando la Chiesa (guardando la facciata, sulla sinistra), si arriva alle Mura Scaligere e soprattutto alla Spiaggia Parrocchiale da dove si gode una vista stupenda del Lago e ci sipuò sedere sulla riva grazie ai grandi massi presenti. La vista era stupenda, tirava una leggera brezza e si stava benissimo, oltre ad aver avuto la possibilità di avvicinare moltissimo uno stupendo Cigno!

Mentre osservavamo lo stupendo paesaggi, abbiamo valutato che c'erano due alternative per arrivare alle Grotte Di Catullo: o costeggiando il Lago o passando dentro il Paese. Abbiamo deciso di scegliere questa seconda opzione e siamo quindi tornati indietro, passando davanti alle Terme (una cosa per cui Sirmione è sicuramente famosa. Ci sono tantissimi Hotel che offrono pacchetti convenzionati con le Terme), e siamo quindi arrivati alle Grotte Di Catullo, che sono davvero alla cima della penisola. Infatti Sirmione sorge su una penisola che divide il basso Lago Di Garda e che si protende al suo interno per circa 4 km (potete vedere la particolarità della Città, lunga e stretta, soprattutto dal Castello Scaligero). I Prezzi sono gli stessi del Castello Scaligero e anche qui si può girare tranquillamente e liberamente per il Sito Archeologico. Per chi non lo sapesse, infatti, con la Terminologia di "Grotte" si intende una Villa Romana costruita tra il 1° Secolo A.C. e il 1° Secolo D.C. Il sito archeologico, inoltre, è la più Importante Testimonianza di Villa Romana presente nell'Italia Settentrionale. E passeggiandoci dentro capisco perfettamente il perchè! La vista è bellissima, il sito è pulitissimo ed è davvero bello! E' stato piacevolissimo!

Uscendo, ci siamo diretti a visitare la Chiesa Di San Pietro In Mavino, che però era chiusa per restauri. Siamo quindi tornati davanti al Castello Scaligero e siamo andati a riprendere l'Autobus, diretti a Desenzano Del Garda e poi di nuovo a Milano...

  • 9972 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social