Viaggio in Siria, bellissimo

Dopo la magnifica esperienza in Giordania di due anni or sono, quest' anno abbiamo deciso di visitare un paese che gli sta geograficamente accanto, la SIRIA. Partenza con charter da Milano Malpensa ed arrivo in Giordania ad Amman (chissà perche..), ...

  • di trivex
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Dopo la magnifica esperienza in Giordania di due anni or sono, quest' anno abbiamo deciso di visitare un paese che gli sta geograficamente accanto, la SIRIA.

Partenza con charter da Milano Malpensa ed arrivo in Giordania ad Amman (chissà perche..), quindi trasferimento a Damasco con "macchinone" guidato da un simpaticissimo giordano. Arrivo al confine ed incontro con la guida siriana Bilal, studioso di archeologia, di storia, di religione, etcc..

Si va subito al CHAM PALACE di Damasco, anche troppo lussuoso, con cena (discreta) di fronte alla splendida piscina, accanto i ragazzi della nazionale di calcio dell' IRAN.

Il giorno seguente, incontriamo il nuovo bravissimo autista Kasim e, dopo la visita alla affascinante capitale, si parte per Palmyra, con arrivo al Palmyra Cham (cena buona e albergo ottimo), proprio di fronte allo splendido e vasto sito archeologico. Il sito è visitato a bordo di dromedario e minuziosamente illustrato dalla nostra preparatissima guida.

Si visita anche il museo e quindi si parte per Aleppo, dove si approda allo Sheraton (nuovo, bellissimo e con un cibo davvero ottimo, ma anche on l' aria condizionata a MAX, attenti alla pancia..).

Bellissimi il monstaro di San Simeone (mentre era in visita una alta autorità religiosa ortodossa..Ma anche tanti e simpaticissimi ragazzi) e la cittadella, incredibilmente affascinante il suo souk, davvero da vedere! Due notti allo Sheraton e si parte per HOMS, con tappe agli scavi archeologici di Ebla e il sito archeologico di Apamea, quindi arrivo all' hotel Safir (il più "modesto", ma allegro e con negozi, discoteca, etc..Cibo buono), ove assistiamo ad una festa di fidanzamento, un party in piscina, un ritrovo di giovanissime dirette alla discoteca sotterranea (si sentiva fortissima la musica tecno dal pianterreno, ma noi al 5° piano stavamo benissimo).

Si parte quindi per l' imponente Krac de Chevaliers, castello "crociato" molto ben conservato e poi si giunge a Maaloula, bel villaggio con i monsteri cristiani di San Sergio e Santa Tecla. Quindi ritorno al Cham Palace di Damasco, con simpaticissima serata con una coppia di medici spagnoli (che ci hanno subito invitati a visitarli).

Il giorno seguente raggiungiamo Bosra, una antica città romana a contato con le case dei residenti, veramente suggestiva, ma ove presente e passato sono comunque costretti a convivere.

Terminata la visita, torniamo alla modernissima ma sempre affascinante Amman, con appena il tempo per gironzolare nel poderoso centro commerciale Mecca Mall..Cena al Radisson (buona, ma con i prezzi più elevati per le bevande) e partenza per l' Italia.

Questo il viaggio nelle sue tappe più importanti, ma sono state possibili alcune sorprendenti e folcloristiche "personalizzazioni" in quanto eravamo in giro da soli (con una guida e l' autista solo per noi!!).

A mezzogiorno abbiamo pranzato in ristoranti locali davvero suggestivi, gustando un cibo molto più buono di quello offerto nei grandi alberghi e pagando le bevande pochissimo (qualcosina di più per le bevande alcoliche, su cui gravano tasse maggiori).

La Siria è bellissima,tutta da scoprire, la popolazione locale meravigliosa (siamo stati anche coinvolti in una danza locale, le persone erano commosse dalla nostra partecipazione) e non ci sono problemi di sicurezza.

Anche questa volta siamo a disposizione per tutte le informazioni...BUON VIAGGIO A TUTTI!! duesse1999@libero.It stefano e stefania

  • 442 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social