Siria bella bella

“ Gruppo Biagini “ In sei da Firenze dal 16 al 27 marzo 2007 Ispirati dal “Finalmente in Siria “ letto sul vostro sito ,abbiamo organizzato il nostro viaggio partendo da Firenze con Austrian Airlines. Il volo su Damasco via ...

  • di vannabru
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

“ Gruppo Biagini “ In sei da Firenze dal 16 al 27 marzo 2007 Ispirati dal “Finalmente in Siria “ letto sul vostro sito ,abbiamo organizzato il nostro viaggio partendo da Firenze con Austrian Airlines. Il volo su Damasco via Vienna, molto comodo per le coincidenze, è costato 433 euro e testa. Per sicurezza abbiamo stipulato anche una assicurazione con Europaeische Reiseversicherung comprensiva di cancellazione volo, assistenza sanitaria ... Alla modica cifra di 29 euro per ciascuno. L‘Agenzia siriana di riferimento era la Nawafir Travel & Tours con la quale abbiamo accordato l’itinerario e gli alberghi. Ci ha accompagnato la guida Mr. Ayman Ashraf, in italiano, molto preparata, cortese, disponibile e soprattutto dotata di molta pazienza. Data la sua esperienza e cultura ci ha suggerito dei cambiamenti di programma dandoci la possibilità di apprezzare meglio la bellezza della Siria.

Avevamo un pulmino a 8 posti con autista, anch’esso gentile. Per questo pacchetto (volo, Hotel con prima colazione, auto, autista, guida, ingressi nei siti e musei, tour di 11 giorni, trasferimenti da e per aeroporto) abbiamo speso 1100 euro a testa!! Mangiare in hotel o altre località che abbiamo incontrato, è costato al massimo 10 euro a testa a pasto.

TOUR 16/3 - Arrivo a Damasco nel primo pomeriggio e trasferimento all’hotel Dar al Yasmin,dove dormiamo per tre notti. Palazzo antico nel cuore della vecchia città, nel quartiere cristiano, dove la mattina è la campana di una chiesa ortodossa cristiana che ci sveglia.

Ci sono ben 12 riti e confessioni religiose che convivono nella città, da secoli. Musulmani e crisitiani, qui in Siria, vivono insieme come fratelli.

Per la strada incontri donne dal capo scoperto, con i capelli sciolti, vestite all’occidentale, di tutte le età; donne velate completamente con un fazzoletto nero; donne con il fazzoletto di vari colori che lascia scoperto il viso; donne che si coprono tutto eccetto gli occhi, a volte nascosti dietro occhiali neri.

Qui regna il rispetto, la tolleranza di tutti verso gli altri. Non ci sono insofferenze, in Siria c’è questa magica convivenza che lascia noi incantati, affascinati e attratti .

17/3- Visitiamo l’ affascinante Damasco con la nostra guida Ayman che è sempre sollecito e premuroso. Per pranzo preferiamo delle pizzette di pane arabo speziate, farcite di formaggio, verdure procurate da Ayman che ci mangiamo tutti insieme nel giardino di Azem Palace. Ci sorprende nella moschea la presenza di cristiani e musulmani: venerano entrambi il mausoleo di Givanni Battista.

18/3- Ci spostiamo a Sud: Shahba, città dei Drusi dagli uomini con grandi baffi, il cappello a tronco di cilindro nero e le donne dai fazzoletti bianchi e abito nero. Ci meravigliamo di quanti abbiano gli occhi di un celeste quasi turchese. Poi Qanat, i mosaici stupendi di Sweeida, il teatro romano di Bosra, Ezra.

19/3- Da Damasco verso il nord: Sydnaya, Maalula, il monastero di Santa Tecla e la gola scavata nella roccia dentro la quale ebbe scampo la santa, secondo la leggenda. Il monastero di S.Sergio dove si ascolta il Padre Nostro in aramaico ; la ragazza del negozio ci dice estasiata che anche lei parla italiano, imparato in 6 mesi da un padre religioso e che vorrebbe tanto venire in Italia. Le memorie cristiane in Siria non sono solo tracce archeologiche o museali, la presenza della comunità è ben evidente ( 12 % della popolazione).

Proseguiamo per il Krac dei cavalieri, la fortezza crociata davvero imponente e ben conservata con un bel panorama. Mangiamo al Restaurant Al Qalaa situato ad Ovest del castello con bella veduta e buona cucina. Ad Hama alloggiamo al confortevole Orient House, palazzo antico molto ben restaurato. La strada principale della città è tutta sotto sopra per lavori. Gironzoliamo per il suq dell’ oro. La Sera dopo le 17 si anima di donne che affollano i negozi 5 o 6 per negozio a trattare gli acquisti. E’ curioso, in ogni città abbiamo notato questa usanza. Poi improvvisamente alle 20 sparisce la folla delle donne

  • 915 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social