Folgorati sulla via di Damasco

Quante volte ci è capitato di ricordare i luoghi studiati a scuola come il Mar Morto, popoli come i fenici, fiumi come il Tigri e l'Eufrate. Quante volte abbiamo sentito parlare di folgorazioni sulla via di Damasco, dei templari sino ...

  • di lil_clo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quante volte ci è capitato di ricordare i luoghi studiati a scuola come il Mar Morto, popoli come i fenici, fiumi come il Tigri e l'Eufrate. Quante volte abbiamo sentito parlare di folgorazioni sulla via di Damasco, dei templari sino al più moderno e recente mito di Lawrence d'Arabia? E quante volte ci siamo chiesti dove e come fossero questi mitici luoghi.

Come crociati ci siamo imbarcati ad Ancona, abbiamo raggiunto la Grecia, di la in Turchia e subito in Siria.

Dopo aver attraversato la Turchia , a suo modo molto occidentale, entrare in Siria è uno shock! Non fatevi scoraggiare dalla frontiera...Sembra che non finiscano mai sia il tempo dell'attesa sia i soldi e le tasse-tangenti da pagare ma alla fine ci si riesce e si entra! I siriani rendono bene l'idea di popolo arabo con i suoi usi e costumi. Ospitali fino a mettere a disagio... Basta non farsi spaventare e saper accettare l'ospitalità sempre nelle regole del rispetto e della buona educazione, doti molto apprezzate.

La prima città a venirci incontro è Aleppo e la sua fortezza. Purtroppo non abbiamo molto da dire su Aleppo... Ci siamo trattenuti poco e siamo andati subito ad Hama. Su qualunque guida potrete leggere delle sue Norie (le enormi ruote sul fiume) ma sentire il loro mugolio mentre girano è tutta un'altra cosa, come un canto che accompagna questa gente da sempre.

Hama si contende con Damasco la fama di città abitata più vecchia del mondo.

Prima di arrivare a Damasco la strada di porta a Maalula, un villaggio cristiano dove si parla ancora l'aramaico. Al monastero di San Sergio l'abate, delle guide - improvvisate ma simpatiche - vi daranno informazioni in un buffo inglese e vi faranno ascoltare antiche preghiere nella loro antica lingua.

Se siete in astinenza da alcolici è il vostro momento: Maalula è cristiana quindi al bar troverete la birra! E si arriva a Damasco; la città non ha molto da offrire ma i pochi centri d'attenzione meritano il viaggio. Da visitare sicuramente c'è la stupenda moschea Omayyadi dove è custodita la testa di San Giovanni Battista.

Entrare in quel luogo così diverso dalle moschee che avevamo visto fino ad ora, ci ha dato l'idea di quanto sia diversa la concezione del luogo di culto non solo con la nostra religione ma anche all'interno dell'Islam stesso. Anche nei nostri viaggi in Turchia abbiamo sempre costatato che la moschea è un luogo per pregare. Qui fa un caldo bestiale e quindi le attività sociali si svolgono nell'unico posto vivibile: la moschea. I bambini giocano, le donne leggono, c'è chi prega, ci sono le gite degli anziani e uomini che parlano d'affari.

Damasco ha un bel campeggio: un'inaspettata oasi di verde. Se non si è pratici conviene stamparsi il foglietto con le indicazioni dal sito www.Claudiaemarco.It e darlo ad un tassista per farsi accompagnare. Per uscire da Damasco senza attraversare il centro, bisogna tornare indietro dal campeggio verso Hama, fare inversione alla prima rotonda e seguire per Damasco. Al muro con il murale del presidente prendere a sinistra. Et voilà! Da Damasco la nostra tappa è una sola: Petra, in Giordania Da Damasco si può prendere la deviazione per Palmyra, l'antica città romana nel deserto siriano. La direzione da seguire è per Dayr az Zawr (lo troverete scritto in 200 modi diversi). Fermatevi per una sosta al Baghdad café: posto fresco e pulito e gente splendida.

Su Palmyra non c'è nulla da dire...Le immagini parlano da sole. Solo un consiglio: qualunque guida vi manda a dormire allo Zenobia...Evitate! Le camere hanno costi spropositati rispetto agli altri alberghi e la qualità e uguale se non inferiore. Inoltre, essendo abituati a lavorare con i tour non hanno la gentilezza e la cura del turista come in altri posti

  • 2951 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social