Singapore e Phuket

Approfittando dell'offerta della Singapore Airlines "Singapore Stopover" ho organizzato questo viaggio a Singapore (2 notti) e Phuket (5 notti), che coincideva con l'anniversario di 15 anni di matrimonio. Quest'offerta della Singapore Airlines includeva insieme al volo 2 notti a Singapore ...

  • di Mau_ksyrium
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Approfittando dell'offerta della Singapore Airlines "Singapore Stopover" ho organizzato questo viaggio a Singapore (2 notti) e Phuket (5 notti), che coincideva con l'anniversario di 15 anni di matrimonio. Quest'offerta della Singapore Airlines includeva insieme al volo 2 notti a Singapore ed una serie di sconti su musei ed attrazioni a Singapore. Il biglietto Roma-Singapore-Phuket A/R è costato circa 850 € a persona, incluso Hotel (solo pernottamento) e trasferimenti a Singapore.

Partenza il 18/3 da Roma. Il volo per Singapore, circa 12 ore, trascorre piacevolmente: aereo Boing 777 non pieno, servizio impeccabile, video personale anche in economy con decine di film recenti, molti anche in Italiano. La Singapore Airlines non a caso è una delle compagnie a 5 stelle nel ranking delle compagnie aeree di tutto il mondo.

Arrivo la mattina del giorno successivo a Singapore, aeroporto Changi. Questo aeroporto è uno dei più belli al mondo: pulito, fornito di tutti i servizi e non da mai l'impressione di essere affollato, nonostante i milioni di passeggeri che lo frequentano.

Procedura di immigrazione rapida, bagagli già sul nastro al nostro arrivo. Si vede subito l'efficienza e l'organizzazione di questa città-stato, pulita, verde, sicura, situata su un isola, che conta circa 4,5 milioni di abitanti, di moltissime etnie, soprattuto cinesi, indiani e malesiani.

Onde evitare "attriti" fra le varie etnie, spesso con religioni diverse, all'interno dei condomini si deve rispettare un percentuale tra le etnie, onde evitare che si formino dei "ghetti" stile Chinatown e la legge si deve rispettare.

A proposito di leggi da rispettare sul modulo da consegnare all'immigrazione è scrittoin rosso che "a Singapore per i trafficanti di droga è prevista la pena di morte...

Ritiriamo i bagagli e ci dirigiamo verso il banco Signapore Stopover, dove ci consegnano i voucher e ci organizzano il trasferimento all'albergo prenotato dalla compagnia aerea, Royal at Queens.

L'albergo è in posizione centrale, vicino a Orchard Road, il centro di Singapore, ma le camere sono un po datate. Visto che per circa 20-30 Euro in più si può scegliere hotel di categoria superiore suggerisco di scegliere hotel migliori insieme alla prenotazione aerea.

Dopo un riposo di qualche ora in albergo (il jet lag si fa sentire...) compriamo un escursione pomeridiana al banco "Singapore Stopover" presente in ogni albergo compreso nel pacchetto. A Singapore ero già stato per lavoro, quindi sapevo già cosa far vedere a mia moglie: Arab Street, Chinatown, il quartiere indiano, l'escursione in barca sul Singapore River con il simbolo di Singapore, l'animale mezzo leone e mezzo pesce ed il pomeriggio trascorre con l'escursione. Prima di cena andiamo a prenderci il cocktail tipico Singapore Sling al Raffles Hotel, l'hotel coloniale simbolo di Singapore, dove sembra di ritornare indietro nel tempo. Da vedere.

A cena andiamo a Newton Circus: un seefood center frequentato soprattutto da locali con tanti banchi dove vi cucinano pesce fresco e crostacei: si sceglie cosa mangiare, ve lo pesano e vi dicono subito quanto spendete. Raccomando il "black pepper crab", granchio gigante al pepe nero specialità locale ed i "tiger prowns", gamberi giganteschi fatti alla griglia da accompagnare a salse varie che vi servano. Il tutto, accompagnato da Tiger Beer (la birra locale molto buona) e da "noodles", gli spaghetti di soia fritti accompagnati da verdure varie e frutti di mare, ci costa in due circa 40 €. La moneta logale, il dollaro di singapore, vale ora la metà dell'Euro, quindi è facile confrontare i prezzi Italiani con quelli di Singapore

  • 3377 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. carole
    , 7/1/2012 00:49
    Complimenti!!! Un diario veramente ricco d'informazioni, molto chiaro e descrittivo!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social