Girovagando in Sicilia

Dodici giorni alla scoperta di questa isola

  • di Massimo da Rave
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Su suggerimento di nostra figlia, abbiamo deciso di trascorrere le ferie estive 2017 in Sicilia, una regione per me del tutto nuova (non ero mai stato in precedenza né qui, né in nessun’altra zona del meridione) di cui ho sempre sentito parlare molto bene da tutti coloro, amici e colleghi, che hanno avuto l’occasione di frequentarla. La famiglia è composta dal sottoscritto (51 anni), dalla moglie e dalla figlia 17enne. Il periodo scelto è di una dozzina di giorni, partenza il 30 giugno da Ancora con destinazione Trapani, ritorno con la stessa rotta (invertita) il g.12 luglio. La scelta di Ancona anziché Bologna come aeroporto di partenza si deve, per noi romagnoli di Ravenna, al costo del biglietto leggermente inferiore ed alla comodità degli orari. Il volo Ryanair è costato complessivamente 450€, per tre persone, prenotando circa 30 gg prima della partenza.

Sull'isola abbiamo deciso di muoverci autonomamente con auto a noleggio, per vedere diverse zone. L’automobile è stata prenotata con la compagnia Hertz, al prezzo di circa 315€ per l’intero periodo, grazie anche ad una convenzione vantaggiosa con la società per cui lavoro. Per dormire abbiamo optato per appartamenti anziché Hotel, prenotati tutti prima della partenza attraverso il sito Booking.com. Un appartamento permette di avere maggiore spazio, oltre alla possibilità di cucinare in autonomia se si vuole (anche se, va premesso, i ristoranti in Sicilia sono tutti piuttosto economici e di ottima qualità…). Tenete presente che spesso i proprietari degli appartamenti richiedono il pagamento in contanti, ma anche in alcuni ristoranti non sono accettati né bancomat né carta di credito.

Complessivamente, per compiere il nostro itinerario, abbiamo percorso poco meno di 1.500 Km. La prima parte della vacanza è stata trascorsa nel Trapanese, quindi ci siamo mossi verso Acireale/Catania, da qui poi Agrigento, infine Palermo.

In breve, descrivo le tappe del nostro itinerario:

30 giugno

Partenza per l’aeroporto di Ancona, lasciamo la macchina al parcheggio a pagamento Rosas Car Service, alle 17.40 si parte alla volta di Trapani. All’arrivo si ritira la autovettura a noleggio e si parte per Castellammare del Golfo (TP), prima tappa del nostro viaggio.

Qui abbiamo prenotato un appartamento per 4 notti, nella periferia di questa cittadina (Villa Aurelia, costo complessivo circa 250€). E’ un ottimo appartamento ben tenuto, a circa 2 km dal centro cittadino. Castellammare è un paese molto vivace, d’estate il centro cittadino è sempre affollato per la presenza di ottimi ristoranti, gelaterie, bar etc

1 luglio

Come prima giornata, seguiamo la strada costiera in direzione Nord, con varie soste per visitare le numerose calette che si susseguono nei pressi di Castellammare. A pranzo ci fermiamo nello splendido borgo di Scopello (da non mancare una visita alla torre che sovrasta l’abitato), nel pomeriggio scendiamo alla vecchia tonnara.

2 luglio

Giornata dedicata interamente all’isola di Favignana. Partenza di buon mattino, destinazione Trapani ove ci imbarchiamo con l’Aliscafo veloce per questa bellissima isola, per quella che risulterà una delle migliori giornate della vacanza. Dopo aver noleggiato le bici, abbiamo percorso un piacevole itinerario circolare lungo l’intera isola, fermandoci a piacimento nelle varie calette, ove non era proprio possibile sottrarsi ad un bagno. Per il rientro l’Aliscafo è tutto completo, prendiamo la nave di linea (più lenta) che parte alle 19.55 da Favignana.

3 luglio

Si parte per San Vito lo Capo, una delle località più celebri della Sicilia. Benchè sia lunedì, la spiaggia mi ricorda, per l’affollamento, le spiagge a me familiari della riviera romagnola nei week-end di piena estate

  • 2368 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social