In Sicilia per festeggiare 50 anni di matrimonio

Da Trapani ad Agrigento, passando per Palermo, Mazara del Vallo e la Riserva dello Zingaro

  • di baichi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Piera e io abbiamo raggiunto i 50 anni di matrimonio e li abbiamo festeggiati con un bel viaggio in Sicilia, regione che abbiamo già visitato in passato, ma che è una meta che riserva sempre emozioni.

Partenza in auto da La Spezia per Pisa. L’auto l’abbiamo lasciata al parcheggio lunga sosta. Poi volo Ryanair per Trapani dove avevamo prenotato una vettura con Europcar. Trapani è stata una bella sorpresa. Città elegante e pulita (viaggiare serve anche per superare stereotipi). Di grande interesse la Chiesa del Purgatorio con gli stupefacenti gruppi lignei della Passione i Misteri che vengono portati in processione il Venerdì Santo.

Il giorno successivo gita alla Riserva dello Zingaro, un trionfo di colori e profumi mediterranei con un agevole sentiero che passa sopra cale e calette con un mare verde e blu. A Trapani abbiamo cenato molto bene al ristorante La Bettolaccia e alla friggitoria del consorzio dei pescatori in via Serisso. Il nostro viaggio è proseguito per Segesta con il suo tempio e il Teatro, su di un colle, che si raggiunge con una navetta.

Di qui verso Mazara del Vallo, una cittadina veramente interessante con il suo dedalo di stradine e il Museo archeologico dove ammirare la statua del Satiro danzante, un autentico capolavoro della scultura greca ritrovato in epoca recente da un peschereccio in fondo al mare. Buona cena al ristorante La bettola, con pesce freschissimo (non poteva che essere così a Mazara) e ben preparato. Abbiamo alloggiato in un b&b molto carino, Il Cortile di Santagostino (proprietario cortese e professionale). Da Mazara raggiungiamo Agrigento, passando per Selinunte.

Agrigento l'avevamo già vista tanti anni fa, ma è un’emozione che si rinnova con la Valle dei Templi, autentico patrimonio dell'umanità, che ha incantato nei secoli tutti i viaggiatori. Gradevole soggiorno al b/b Camere a Sud, in pieno centro.

Infine Palermo con le sue chiese, la Cappella Palatina, il Duomo di Monreale con il chiostro… veramente da non perdere. A Monreale, su indicazione di un gentile signore (a proposito, durante tutto il viaggio abbiamo trovato sempre tanta gentilezza e cordialità) abbiamo assaggiato le specialità dolci e salate di un affollatissimo forno situato a metà della via principale.

Rientro sempre con Ryanair da Palermo a Pisa.

Un viaggio da ricordare in una terra meravigliosa.

  • 6554 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social