Toccata e fuga tra l'Etna e il mare

Toccata e fuga in Sicilia grazie ai voli low cost... alla scoperta del vulcano attivo più alto d'Europa e alle carezze del sole siciliano, caldo e accogliente, come le onde fresche dell'Isola Bella

  • di Azzurra92
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Il modo migliore per smaltire tutte le uova di cioccolato mandate giù durante le vacanze pasquali? Semplice: un seppur breve ma fantastico soggiorno nella Perla del Mediterraneo. Approfittando dei prezzi vantaggiosi che Ryanair offre io e il mio ragazzo siamo riusciti a prenotare dei voli Roma-Catania A/R a circa 50 euro a persona. Una volta atterrati a Catania ci siamo diretti verso Taormina, una piccola città in cui la tradizione millenaria si fonde con la cultura del divertimento giovanile. Siamo andati da Etna People (www.etnapeople.com), dove abbiamo potuto pagare tramite POS. Lì la fantastica Andrea ci ha proposto delle escursioni che potessero soddisfare allo stesso tempo sia il mio desiderio di recarmi al mare sia quello del mio ragazzo di fare trekking sulla montagna. Così tramite il tour operator Deep in Sicily ( www.deepinsicily.com) abbiamo organizzato una gita in barca a vela di mezza giornata attorno ad Isola Bella (e mai nome fu più azzeccato!). Nel pomeriggio ci siamo rilassati in città, visitando il teatro greco, le naumachie e passeggiando tra i negozi della via principale (non potendo compare granchè, visto i prezzi da gioielleria!) mentre la sera siamo andati a Castelmola, un borgo molto caratteristico di cui una delle attrazioni turistiche più curiose è il famoso bar Turrisi.

Il giorno successivo siamo partiti per un'escursione di un'intera giornata sull'Etna. L'organizzazione del tour sul vulcano è stata a dir poco eccellente: la guida in jeep ci è venuta a prendere proprio sotto il B&B (dove siamo riusciti a pernottare a un prezzo davvero vantaggioso) e siamo partiti alla volta di un'escrsione che ci ha visti addentarci dentro grotte, passeggiare nel deserto di cenere nera vulcanica, ed esplorare foreste. Inclusa nel prezzo (di 78 euro a persona) c'era una degustazione di tre vini tipici dell'Etna a dir poco deliziosi e un pranzo a base di prodotti tipici locali (buonissima la pasta alla norma!). Nel pomeriggio abbiamo infine visitato le Gole dell'Alcantara, dove l'acqua freddissima è stata un toccasana dopo una giornata intensa ed allo stesso tempo meravigliosa.

Spero davvero di poter tornare presto in quell'angolo di paradiso!

  • 4914 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social