Eolie, Sicilia Orientale e Valle dei Templi

Un viaggio di cultura, mare e buona cucina tra isole Eolie, Etna, Taormina, Siracusa, Noto, Modica e Ragusa

  • di Lurens55
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Viaggio Tour Sicilia Orientale + Eolie e Agrigento

1-20 Luglio 2013

Partecipanti. Io e Franca

Prologo:

Come sempre organizzare il viaggio è un vero e proprio lavoro. Ore a esaminare siti internet, confrontare prezzi e servizi, leggere recensioni, fare telefonate. Partendo da Torino, è un viaggio piuttosto lungo da fare in macchina, così cerchiamo soluzioni alternative per fare meno chilometri di strada. C'è un traghetto della Siremar che parte la sera da Napoli e arriva a Lipari la mattina seguente (2 persone + auto da mt 4.5 costa 282 € con la cabina). Per entrare a Lipari con l'auto è necessaria una prenotazione alberghiera di minimo una settimana e ci vuole la dichiarazione dell’hotel.

Come sistemazioni abbiamo utilizzato B&B e agriturismi e i costi sono stati contenuti.

Un viaggio in auto che ha toccato l'isola di Lipari, l'isola di Vulcano, l'Etna, Taormina, la Riviera dei Ciclopi (Acireale, Aci Trezza, Aci Castello), Siracusa, la zona barocca (Noto, Modica, Ragusa) e, infine, la Valle dei Templi e le spiagge vicine. Un viaggio di cultura, mare e buona cucina

Lunedì 01-07-13

Si punta il navigatore su Cercola (NA) Viale Buonanno 10, dove ha sede il nostro hotel Relais Villa Buonanno. Dobbiamo fare circa 900 Km. Prendiamo la A21 (AT-AL), poi la A26 per GE, poi FI, Roma e finalmente usciamo al casello di Napoli pagando ben €65.20! Il viaggio Torino-Napoli tra gasolio e autostrada è costato 150€.

Lungo i 900 km di strada siamo incappati in circa 30 cantieri!

Usciti dall'autostrada, abbiamo preso una specie di tangenziale. Sul bordo della strada c'è una quantità impressionante di sacchetti di immondizia. Ma la gente si porta i sacchetti di monnezza in auto per mollarli in tangenziale!? Incomprensibile.

Il navigatore con sicumera ci indica un percorso un po' tortuoso finchè ci troviamo in una stradina stretta che diventa sempre più stretta e da cui non si arriva in Viale Buonanno. Forse le mappe della zona sono state fatte un po' alla "napoletana". Cmq. ci troviamo di fronte l'entrata di servizio dell'hotel. Suoniamo e ci aprono. Percorriamo un vialetto e sbuchiamo nel parcheggio. Ce l'abbiamo fatta! L'albergo è bellissimo. Ci sono ampi saloni comuni arredati con gran buon gusto. Un giardino curatissimo. Purtroppo è in una zona piuttosto sgarrupata, a parte alcune ville di recente costruzione (tra cui una che ha all'ingresso una statua di Padre Pio a grandezza naturale e fuori appeso un minaccioso cartello che diffida, giustamente ma con linguaggio molto colorito, dal far defecare i cani nei pressi della villa).

Approfittando della connessione a I/net cerchiamo una pizzeria in zona. A 200 mt. dall'hotel ha sede quella che è al n. 1 su Tripadvisor: Ristorante del Pino. Ci facciamo una bufalina con filetti di pomodoro, un pezzo di babà, un pezzo di pastiera e un pezzo di cheese cake.

Una curiosità di questo ristorante è che tutto il personale, una dozzina di persone tra camerieri, pizzaioli e cuochi), è maschile. Una cosa del genere fino ad ora l'avevo vista solo nei paesi arabi.

Due passi per digerire e poi a leggere nel bellissimo patio dell'hotel.

Martedì 02-07-13

Dopo una colazione di qualità normale (visto l'hotel pensavamo che ci sarebbe stato un buffet più curato e ricco) ci siamo avviati verso Capodimonte per visitare il Museo allestito all'interno del Palazzo Reale. Facciamo così un primo assaggio del caos automobilistico, motociclistico, scooteristico e pedonale di Napoli. Guidare per Napoli è un'esperienza elettrizzante. Non ci si annoia minimamente. Ogni ora di guida a Napoli è un mese in meno di vita a causa dello stress

  • 32489 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Lurens55
    , 15/1/2014 17:13
    Lamentele? Ritengo che sulla Sicilia le cose positive riportate nel mio diario siano la stragrande maggioranza. E' un posto molto bello, ma ci sono state anche esperienze negative o cose che non mi sono piaciute per niente come Giardini Naxos e la sua Chiesa di S. Giovanni. Basta cercare le immagini su internet per rendersi conto che è bruttissima. In ogni caso anche a Torino ci sono edifici e chiese orribili, così come in tutte le parti del mondo. Nei miei diari di viaggio riporto in modo credo onesto sia gli aspetti positivi sia quelli negativi dei luoghi che visito. Ovviamente sono le mie opinioni personali che altri possono non condividere. Ma il mondo è bello perché è vario.
  2. siculo
    , 18/9/2013 11:01
    troppe lamentele sia nel bene che nel male. additittura su una chiesa a Naxos ritenuta orribile.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social