In giro per la Sicilia

Tour della Sicilia occidentale... con base a Palermo, Custonaci, Agrigento e Avola

  • di Clod1980
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

1600 Km in Sicilia; Partenza 26 Luglio, rientro 10 Agosto; Spesa 1000/1200; 26-28 Luglio Palermo; 28 Luglio-2 Agosto Custonaci; 2-5 Agosto Agrigento; 5-9 Agosto Avola; 9-10 Agosto Palermo.

Il 26 Luglio io e la mia amica, partiamo con Volo Alitalia da Bologna alle 9.30 per arrivare alle 11.00 all’Aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo. Una volta recuperati i bagagli, aspettiamo la navetta (gratuita) che porta al Rent a Car dell’aeroporto,dove si trovano tutte le compagnie di autonoleggio. Noi avevamo trovato un’offerta con Locauto,Km illimitati,una panda per 16 giorni a “soli” 400euro compreso secondo guidatore e assicurazione. Recuperata la macchina e acceso il navigatore (portato da casa e fondamentale per girare in Sicilia),ci dirigiamo verso Palermo (le autostrade ci sono e non si pagano) e la nostra prima destinazione,il “B&B; Piccola Sicilia” (www.piccolasicilia.it) a 50metri da Palazzo di Giustizia e 10 minuti a piedi dal centro di Palermo. Da questo b&b; si può tranquillamente girare Palermo a piedi o con gli autobus,quindi abbiamo portato la macchina in un parcheggio custodito a 10 euro a notte (nella via parallela al b&b;),per evitare parcheggio esterno a pagamento e parcheggiatori abusivi. Raffaella (la proprietaria del b&b;) vi accoglie nella sua casa insieme al marito e al piccolo Cesare. Le camere sono grandi,dotate di ogni comfort,wifi,bagno in camera,tv,frigo e phon. La colazione è fatta direttamente da lei che ci ha viziate con biscotti, budino, tiramisù, crepes, marmellate…etc.etc. Una volta arrivate,Raffaella ci ha dotate di cartina di Palermo, consigliandoci le cose da vedere,indicandoci i posti dove poter mangiare e i percorsi da fare. Palermo è molto caratteristica,la prima mezza giornata l’abbiamo girata un po’ “a caso” cercando semplicemente di assorbire il più possibile l’aria e la vita palermitana, girando in mezzo ai mercati,in mezzo alle vie con il naso all’insù per vedere questi palazzi e i balconi che caratterizzano le vie.

Il secondo giorno, abbiamo approfittato dei pullman rossi a due piani. Con un biglietto da 20euro,la mattina puoi utilizzare la Linea Rossa e nel pomeriggio la Linea Blu,si può scendere e risalire alle fermate,il pullman ha una cadenza di mezz’ora.(con l’aggiunta di 5euro,con la Linea Rossa si può salire fino a Monreale). La mattina siamo scese all’Orto Botanico,consigliato dalla Lonely Planet e da diversi resoconti letti e in effetti vale la pena,è molto bello e ci sono piante particolari. Finito il percorso della Linea Rossa,scese al Teatro Massimo,arriviamo in tempo per la visita guidata in italiano al teatro;il Teatro è bellissimo,la visita dura un’ora e mezza,purtroppo essendo chiusa la Stagione Teatrale il palcoscenico è chiuso e non ne si può ammirare la grandezza,ma devo dire che ne è valsa comunque la pena. Al termine della visita siamo andate a mangiare nella via di fronte al teatro dove si trova la “Focacceria Basile” (via bara all’olivella 76) dove abbiamo mangiato il tradizionale panino con panelle e crocchè finito il pranzo eravamo pronte per il tour sulla Linea Blu,in questa non siamo scese,ma devo dire che questi autobus danno una visione diversa e curiosa delle città e in un secondo momento,dopo averle “vissute” girandole a piedi,sono un ottimo contributo. Terminato il tour,visto il caldo e il pranzo che avevamo fatto,andiamo a rinfrescarci con un po’ di frutta a “Natural’è” (via paolo paternostro 7) di fronte al Teatro Politeama. Rientriamo poi in camere per riposarci e rinfrescarci e la sera riusciamo per andare a gustarci una focaccia con gelato alla gelateria da Ciccio corso dei mille 70,vicino alla Stazione dei treni;percorrendo Via Roma è una bella passeggiata,altrimenti ci sono diversi autobus che portano alla Stazione. Il giorno seguente,dopo l’abbondante colazione di Raffaella è ora di partire,in direzione Custonaci,non prima però di essere andate in Via D’Amelio per rendere omaggio a chi ha lottato per un’Italia migliore

  • 19651 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social