Vacanze nella Sicilia sud orientale

Da Acireale fino alla Val di Noto passando per Modica

  • di ros58
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 02
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

È la seconda vacanza che organizziamo in Sicilia e quindi, facendo tesoro della precedente esperienza, decidiamo di partire di notte considerando anche le altissime temperature di questo luglio 2012.

Sabato 14 Luglio: Acirele, Catania

Io e mia moglie ci mettiamo in viaggio subito dopo mezzanotte dalla provincia di Taranto, tutto procede liscio tanto che alle 5 siamo già a Messina, facciamo una sosta per la colazione a Scaletta Zanclea, la prima tappa è Acireale e siamo in anticipo quindi ce la prendiamo comoda. L'albergo scelto è il Grande Albergo Maugeri, un ottimo 4 stelle situato praticamente in centro con disponibile il garage, camere molto belle e personale gentilissimo, non tralasciamo l'ottima colazione col wi-fi gratuito, consigliatissimo. Lasciati i bagagli e l'auto che infatti non serve per girare il centro, ci avviamo per visitare la parte storica della città, un vero gioiello, infatti percorrendo corso Umberto I si giunge nella bella piazza Duomo con la chiesa dedicata all'Annunziata e santa Venera. Proseguendo si arriva in piazza Vigo dove domina la bellissima facciata barocca della basilica di San Sebastiano preceduta da una balaustra ornata da dieci statue di personaggi del vecchio testamento. In piazza Vigo c'è il bar Cipriani dove nostro malgrado abbiamo fatto tante soste, infatti le arancine e le granite sono una attrazione troppo forte per poter resistere a tal proposito vorrei fare una premessa, se siete a dieta o siete tipi da conteggio delle calorie, la Sicilia non è la meta ideale per voi qui si mangia ed anche bene. La sera ci dirigiamo a Catania, che abbiamo già visitato nel precedente viaggio ma che esercita su di noi un fascino particolare per cui un bel giro nel centro con tappa in piazza Duomo e degustazione di granita seduti di fronte alla fantastica facciata del Duomo dedicato a Sant'Agata. Si è fatta ora di cena e qui non abbiamo dubbi, conosciamo bene la trattoria Don Turiddu 2 via De Felice 18, gestita egregiamente da Gregorio, un posto dove mangiare pesce freschissimo con un ottimo rapporto qualità prezzo, una cena completa per due persone costa circa 40-50 euro, mi sembra molto onesto. Rientriamo prima di mezzanotte ad Acireale e dopo una passeggiata digestiva chiudiamo con una granita al limone al Bar Cipriani poi a letto.

Domenica 15 luglio: Caltagirone, Modica

È domenica, siamo in vacanza quindi con comodo ci mettiamo in viaggio in direzione di Caltagirone dove arriviamo nel bel mezzo di un raduno di moto Vespa della Piaggio, un rumore assordante e una puzza di gas di scarico asfissiante, ma questo non ci ferma dalla visita della città con tappa in un bar del centro dove abbiamo preso la classica granita con la briosche. Il caldo non ci abbandona, del resto siamo in pieno periodo di anticicloni africani con improbabili nomi mitologici,partiamo in direzione Modica dove arriviamo nel primo pomeriggio. Abbiamo prenotato un albergo a Modica alta, Palazzo Failla Hotel, un 4 stelle situato in un vecchio palazzo, molto bello da vedere ma lontano dai canoni di comodità dei moderni alberghi, infatti la camera molto grande e ben arredata era pessimamente climatizzata per cui abbiamo sofferto parecchio il caldo, per non parlare della posizione, in questo caso ho preso un vero abbaglio nella scelta perchè tutto quello che c'è da visitare si trova nella parte bassa della città e, per arrivarci a piedi, abbiamo disceso circa 600 scalini con tappa alla Cattedrale che si trova circa a metà strada

Annunci Google
  • 40749 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Enzina71
    , 10/8/2012 14:54
    E' più o meno lo stesso giro che abbimo fatto io ed il mio fidanzato visitando la Sicilia per la prima volta lo scorso Aprile.
    Dal seguente link, e nei quattro sucessivi, è possibile trovare una sommaria descrizione del nostro giro con un po' di foto:
    http://thepinkcandy.blogspot.co.uk/2012/05/travel-experience-infinita-sicilia.html

    Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dall'immensa ricchezza culturale e paesaggistica di questa regione e non vedo l'ora di ripianifiacare un viaggio per visitare la parte di Sicilia che non abbiamo ancora visto.
    Vedo dal vostro racconto che però non siete passati da Marzamemi, a metà strada fra Pachino e San Lorenzo.... Un ex villaggio di pescatori di tonno sapientememente restaurato e convertito per coccolare il turista con locali dove concedersi una pausa pomeridiana e ristoranti dal sapore mediterraneo.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social