Seychelles in catamarano

La valutazione del viaggio complessiva non può che essere positiva, occorre però, a mio parere, fare delle sottolineature doverose. Quello di cui parlerò è chiaro che non va a sminuire l’esperienza del viaggio, anche perché ritengo che viaggiare significhi apprezzare ...

  • di zancafabio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

La valutazione del viaggio complessiva non può che essere positiva, occorre però, a mio parere, fare delle sottolineature doverose. Quello di cui parlerò è chiaro che non va a sminuire l’esperienza del viaggio, anche perché ritengo che viaggiare significhi apprezzare quelli che sono gli aspetti positivi e negativi dello stesso, e ci tengo a sottolineare che il viaggio rimane sempre e comunque un’esperienza personale. Ci si possono scambiare idee, suggerimenti, costi e quant’altro ma è indubbio che ciascuno viva il PROPRIO viaggio.

Detto questo, anticipo subito che quel che non ho trovato alle Seychelles è la tanto decantata cortesia creola. Nell’arco di due settimane le uniche persone simpatiche con cui siamo entrati in contatto sono stati i membri dell’equipaggio del nostro catamarano (e non escludo che sia dovuto al fatto che la settimana che vi abbiamo trascorso sia stata pagata profumatamente) per il resto, quasi solo esperienze negative con la gente del posto.

11-12/10 Malpensa-Mahè Partiamo da Malpensa alle 19.45 (in perfetto orario) con il volo diretto Air Seychelles, aeromobile un po’ vecchiotto ma servizio a bordo buono.

Atterriamo a Mahè alle 6.30 locali e, per fortuna, conosciamo subito due ragazzi italiani con cui condividiamo un taxi per raggiungere il self-catering Choice Villa prenotato dall’Italia nella zona di Bou Vallon. Siamo già vittime del primo furto:30 € per percorrere circa 5 Km! Avremmo voluto prendere un autobus ma non abbiamo trovato alcuna indicazione per raggiungerne uno.

La sistemazione scelta è veramente ottima: spaziosa, pulita ed in posizione panoramica; fatevi dare la camera Frangipanne è quella che gode della migliore vista mare. La proprietaria ci accoglie già con un rimprovero: “perché non avete preso il transfer da me...Ve l’avrei fatto pagare meno del taxi!” poi però recupera offrendoci un passaggio per la spiaggia.

Da sottolineare che la posizione è bellissima ma senza una macchina è abbastanza difficile muoversi soprattutto se ancora non si è presa la mano con il funzionamento degli autobus! Anche uscire la sera a cena diventa un pochino improponibile senza l’auto. Nei dintorni non ci sono ristoranti, occorre “scendere” a Bou Vallon e la strada è abbastanza pericolosa e poco illuminata per percorrerla a piedi; quindi se, come noi, non avete affittato la macchina, prendete un taxi (costo 4€ o 40 Rps) e mettetevi d’accordo per farvi tornare a prendere.

Noi abbiamo cenato alla Pizzeria Baobab (citata da L.P.) spendendo 20€ in due per: due pizze, un’acqua, una coca e due birre. In precedenza avevamo tentato di cenare alla Boat House ma, anche qui, l’accoglienza non è stata delle migliori; inizialmente ci chiedono il pagamento in euro (e dopo vi specificherò effettivamente qual è la regolamentazione in proposito) 20€ a testa escluse le bevande per una cena a buffet; poi il cameriere, accortosi che non eravamo d’accordo sul pagamento in moneta diversa da quella locale, ci propone di pagare metà in euro e metà in rupie ed infine ci “viene incontro” (ovviamente sottolineando che sarebbe stato così solo per quella sera) proponendoci di pagare in rupie: 240 Rps...Alla faccia del cambio...E della cordialità seychellese! Ma si è mai visto un posto, dove per’altro nessuno muore di fame, in cui ti chiedano di pagare il cibo in una moneta diversa da quella locale?!?!? Scusate ma io la vedo come una truffa bella e buona! Riusciamo a trovare un taxi per pura fortuna perché il cameriere della pizzeria, a cui avevo gentilmente chiesto di chiamarne uno dato che non ce n’erano di passaggio, mi ha risposto che a quell’ora (21.30) non c’erano più taxi!?????! 13/10 La proprietaria del Choice Villa ci prepara una buona colazione (prezzo della camera 40€/testa b&b) dopodiché i nostri amici italiani, conosciuti il giorno prima in aeroporto, ci accompagnano con la loro macchina al porto Angel Fish Marina (che non è stato così semplice trovare) dove ci siamo imbarcati sul catamarano prenotato dall’Italia

  • 8340 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. nadiaviaggia
    , 4/4/2016 23:21
    anche se la mia esperienza è stata ottima, putroppo devo dire che i creoli francesi non sono il massimo!!! E' un tale paradiso che se però scegli organizzazione giusta non hai nessun problema e farai una vacanza indimenticabile....preferibile in Catamarano!!!
  2. nadiaviaggia
    , 4/4/2016 23:18
    Fantastiche le Seychelles, veramente un Paradiso, io sono andata con Catamaranocaraibi che è la sezione invernale di Cabincharter.it. Ottimi Catamarani, compagni di viaggio straordinari, segreteria e organizzazione perfetta che dire io ve li consiglio e vi indico anche il loro sito: www.catamaranocaraibi.com/viaggi-seychelles-oceano-indiano-crociera.html

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social