12 giorni a La Digue, un angolo di paradiso

12 giorni a La Digue, il nostro paradiso Abbiamo iniziato a cercare la meta della nostra vacanza di settembre 2008 circa 4 mesi prima... In realtà non avevamo un'idea precisa di dove andare pero', reduci da una vacanza del 2005 ...

  • di zucchero
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

12 giorni a La Digue, il nostro paradiso

Abbiamo iniziato a cercare la meta della nostra vacanza di settembre 2008 circa 4 mesi prima... In realtà non avevamo un'idea precisa di dove andare pero', reduci da una vacanza del 2005 fai da te a Capoverde/Boavista, cercavamo una meta simile, un posto a portata di persona dove non ci fosse confusione e dove potersi rilassare e godere le spiagge e il panorama.

Inizialmente abbiamo valutato le maldive anche se forse molto turistiche ma poi le abbiamo scartate perchè a settembre eravamo dubbiosi sulle condizioni climatiche che avremo trovato.

Cosi poi Alessandro mi ha proposto le seychelles! se devo essere sincera le avevo sentite nominare ma ero totalmente ignorante su questo tipo di isole, sapevo solo che si trovavano nell'Oceano Indiano.

Cosi iniziamo ad leggere qualcosa sul sito http://www.Seychelles.Travel/it/home/index.Php che devo dire è davvero completo e riporta molte informazioni utili.

Prima di decidere di organizzare tutto “fai da te” ci siamo informati anche in agenzia ma onestamente se fate più di una settimana non conviene e poi ovviamente le agenzie tendono a mandarvi nei villaggi tipo La digue Island Lodge oppure il Patatran, che per carità...Belli..Ma a noi piace di più, se possibile, appoggiarci a qualche struttura locale più integrata nel posto, mangiare nei loro ristoranti ed evitare le vacanze “tutto incluso in stile italiano”.

Abbiamo scoperto pero' che le seychelles sono molto care, sia come viaggio ma soprattutto come mangiare e alloggi e in particolare tra le 3 isole La Digue è la piu' cara ma a nostro avviso li vale tutti.

Tra le 3 isole piu' famose delle syechelles: Mahè, Praslin, La Digue abbiamo scelto la più piccola e tranquilla, abbiamo letto che è l'unica che si puo' girare a piedi o in bicicletta e che ci sono poche auto e uno stile di vita molto diverso dalle altre isole. Ci sono altre isole ancora più piccole, cerf island ad esempio, silouette o altre ma sono molto costose...

Decdiamo quindi di soggiornare tutto il tempo a La Digue, vuoi perchè non ci piace passare la vacanza sempre con la valigia pronta alla prossima destinazione e vuoi perchè ci è sembrata l'isola che più si addicesse al nostro stile di vacanza. Ripeterei sicuramente questa scelta di cui non mi sono per niente pentita, soprattutto dopo aver trascorso il mio ultimo giorno a Mahè.

Verso Maggio/giugno iniziamo quindi a cercare una struttura, potrete scegliere tra piccoli alberghi (guest house) molto convenienti, oppure bungalow tutti vostri, o condivisi, dove fare il self catering. Si tratta di bugalow che all'interno hanno una piccola cucina dove potrete preparare voi stessi da mangiare. Abbiamo optato per il self catering, non solo perchè era presente la cucina ma anche per avere un bungalow tutto nostro, con una veranda fuori in cui poter stare al ritorno dalla spiaggia o dove poter mangiare prendendo la cena al take away per risparmiare un po' (ve lo consiglio).

Abbiamo anche letto altri racconti di viaggio proprio sul sito di turistipercaso e in particolare in un racconto era stata ben descritta una struttura nuova che si chiamava Villa Creole, la trovate anche sul sito seychellestraver sopra citato. E' un self catering composto da solo 4 bungalow + la reception E' un po' piu' costosa delle altre strutture ma ne è valsa davvero la pena!!! è una scelta che rifarei ad occhi chiusi e che sono proprio felice di aver fatto! Avevamo un bungalow fronte spiaggia, proprio davanti ad un pezzo molto carino di anse la reunion. Un bungalow di circa 60 mq tutto per noi, con un piccolo salottino e cucina nuuvissima con microonde e tutto cio' che serviva, una camera molto spaziosa e nuova con condizionatore, un bagno enorme (quanto quello di casa mia) e tutto nuovo! Fuori poi c'era una veranda con due sdraio e un tavolo di legno dove spesso mangiavamo guardando il mare...Meglio di cosi non ci poteva capitare! ve lo consiglio. Se ci andate chiedete dei bungalow 1 o 2 che sono quelli davanti dove si vede il mare

  • 8733 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social