Il nostro viaggio di nozze: un sogno

In questo diario descriviamo il nostro viaggio di nozze. Ci siamo sposati il 5 agosto e siamo partiti il 9 agosto alla volta delle Seychelles. Purtroppo non avevamo molti giorni (il giorno di rientro è stato il 18 agosto) ma ...

  • di lucio.sarti
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

In questo diario descriviamo il nostro viaggio di nozze.

Ci siamo sposati il 5 agosto e siamo partiti il 9 agosto alla volta delle Seychelles.

Purtroppo non avevamo molti giorni (il giorno di rientro è stato il 18 agosto) ma sono stati comunque sufficienti per vedere molte cose.

Come tutti gli altri viaggiatori, consigliamo di leggere il diario di viaggio di Mara e Stefano (è stato postato il 13/01/2006 col titolo “Le nostre DRITTE per un viaggio alle Seychelles”) ma spero, con quanto stiamo scrivendo, di dare ulteriori consigli ai futuri viaggiatori. Dopo 9,45 ore di volo da Parigi arriviamo a Mahé.

Qui l’aeroporto è veramente piccolo e tutto molto informale.

Ritiriamo le valigie e facciamo il check-in per Praslin. La carta d’imbarco è praticamente una tavoletta di simil-plastica rigida di 10x20cm. Avevamo il volo fissato per le 9:45 del mattino (ed erano a malapena le 8:00), quindi essendo in largo anticipo abbiamo fatto tutto con molta calma. Appena ci sediamo in sala d’attesa un tipo ci dice che il nostro aereo è pronto e che possiamo partire (con più di un’ora di anticipo): non siamo proprio abituati a cose del genere! Il volo è di 15 minuti su un aereo di circa 30 persona: direi abbastanza impressionante! Arrivati a Praslin ci vengono a prendere x portarci all’albergo che avevamo prenotato: L’Archipel.

Il personale dell’albergo ci chiede i voucher e i documenti che testimoniano il nostro avvenuto matrimonio: l’agenzia ci aveva avvertiti di portare qualcosa, e noi abbiamo portato solamente le partecipazioni (che sembra siano state sufficienti). Abbiamo atteso un po’, ma eravamo talmente stravolti dal viaggio che non vedevamo l’ora di andare in camera.

Dal catalogo si vedeva che non doveva essere un brutto posto, ma chi pensava così? L’albergo è composto da 30 camere (di cui 7 suite) e ciascuna è una specie di villetta immersa nel verde e nei fiori colorati di una collina vicino al corpo centrale dell’albergo. Ogni camera ha una veranda con due comodissime sdraio in legno e tela e un tavolino; la vista è veramente mozzafiato: si vede tutta la Anse Volbert, con il verde della collina e tutte le sfumature del blu del mare.

Anche la camera è di uno splendore indescrivibile: tutta in legno, soffitto e pavimento, con al centro un letto (a 3 piazze) posato su un pianale rialzato in legno, con una tenda per le zanzare che gira tutta attorno, e dal quale si gode la vista del mare dal momento che la camera è separata dalla veranda da una grossa porta in legno e vetro.

Il bagno è enorme e incantevole, con due lavandini e uno specchio gigantesco.

Il wc si trova in una stanza separata.

L’ambiente è estremamente curato e lussuoso! Ogni sera, durante la cena, le inservienti vengono a cambiare gli asciugamani da mare, a preparare il letto per la notte e ad accendere le luci giuste per farti trovare un ambiente romantico e rilassante quando ti ritiri in camera; ogni mattina vengono per pulire e rassettare la camera, cambiare gli asciugamani del bagno e per riempire l’ambiente di coloratissimi fiori.

In camera c’è anche un bollitore per potersi fare (gratuitamente) tè e caffe: un momento di vero relax al rientro dalla giornata prima della cena! La spiaggia privata dell’albergo offre un ambiente veramente rilassante, atmosfera che comunque si respira in ogni angolo della struttura.

Anche il ristorante, la sera, offre un ambiente estremamente raffinato e lussuoso, attento ad ogni piccolo particolare, a volte pure disarmante per persone come noi, abituate ad ambienti più informali e turistici, ma comunque una bella esperienza soprattutto durante un viaggio di nozze

  • 9321 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social