Seychelles coi bimbi

Una vacanza di mare nuova... fra trekking, biciclettate, tartarughe giganti e bambini in spalla

  • di bagagliAmano
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

ZENO – 1 anno e 7 mesi, MIA – 3 anni e 3 mesi

Dal rientro in Italia nel giugno 2007 abbiamo viaggiato devo dire poco. In luglio è nato Zeno e l’estate e l’autunno solo volati via così. L’estate del 2008 l’abbiamo passata un po’ in Liguria dai genitori di Riccardo e un po’ in Monferrato a casa dei miei.

E poi ho iniziato a scalpitare. Ad avere la necessità fisica di un viaggio. E mi sono messa al lavoro. Viaggio facile-facile, ho impiegato due settimane scarse a organizzare tutto.

Il primo pensiero è andato a Zeno. Camminava da poco, eravamo ancora nel pieno dei pannolini, anche se come svezzamento eravamo a posto e mangiava già più o meno di tutto senza bisogno dell’integrazione obbligata del latte (non che non gli piacesse il suo bel bicchierone di latte eh... ma non eravamo più nella fase in cui devi andare in giro col latte in polvere in cerca di acqua pulita e qualche anima pia che ti scaldi a una temperature decente il biberon).

Andiamo per ordine. Serviva una meta. Serviva un posto in cui facesse caldo. Caldo = pochi vestiti (e quindi tando spazio per pannolini e cose per i bimbi) e nessun rischio di raffreddore. Quindi un posto di mare (calcolate che io per lavoro non posso andare in ferie da giugno a settembre). Il fuso orario ci preoccupava poco, tanto i bambini hanno degli orari tutti loro con delle routine di sonno e alimentari che vanno di 3 ore in 3 ore o 6 ore in 6 ore. Ma poi vi assicuro che più sono piccoli e meno sentono il jet lag, che è più fasticoso sicuramente per noi. Volevo poi che ci fossero cose da vedere e da fare, ma volevo puntare più sulla natura che non sulla cultura. Né Mia né Zeno avevano un’età in cui si apprezzano le bellezze che può svelare una città. Un posto tranquillo. Ci voleva un’isola. E mentre scorrevo il mappamondo per cercare un’isola che non fosse a 32 ore di volo da noi ecco che mi finisce il dito sulle Seychelles. In realtà stavo guardando Socotra (Yemen), ma il mio mappamondo è piccoletto e le Seychelle erano proprio a 3-4 cm da dove stavo guardando!

Lo propongo a Riccardo, che non va matto per la vita di mare, e mi dice “giusto perché i bambini sono ancora piccoli...”. Beh, quella vita da spiaggia se la sogna ancora. La più bella vacanza di mare che abbiamo mai fatto.

Navigando in Internet e appoggiandomi al sito del turismo delle Seychelles (http://www.seychelles.travel/it/home/index.php) ho scelto quali isole visitare, come visitarle e ho prenotato gli alberghi. Ho puntato su quelli che chiamano self-catering e le guesthouse, ossia siamo andati praticamente in casa dei locali, famiglie che affittano una depandance ai turisti. Ci siamo trovati benissimo, stanze pulite, mangiare sano e casalingo, nessun turista tra i piedi e nessun villaggio turistico nel raggio di chilometri e chilometri (anzi, a dire il vero i villaggi turististici sulle isole principali non ci sono quasi... dato che tutti preferiscono “conquistare” un’isoletta tutta per sé dove rinchiudere il turista). Abbiamo notato che viaggiando, più vai in realtà a gestione famigliare e più tutto è facile coi bambini. Il propietario è lì a tiro per ogni problema e tu praticamente sei il suo unico ospite e quindi hai anche tutta la sua attenzione. In più scopri anche qualcosina in più sul posto dove sei, puoi far quattro chiacchiere con queste persone, chieder loro se ti consigliano di vedere qualcosa, se ti portano da qualche parte e va sempre a finire che trovi delle cose che mai avresti scoperto altrimenti.

L’itinerario: MILANO – MAHE con Air Seychelles. È una di quelle compagnie che non fa pagare il biglietto ai bambini sotto i 2 anni. MAHE – PRASLIN in traghetto 4 giorni a Praslin PRASLIN – LA DIGUE in traghetto 5 giorni a La Digue LA DIGUE – MAHE in traghetto 4 giorni a MAHE MAHE – MILANO, sempre con Air Seychelles

  • 25376 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social