Festival di guca e Belgrado

08/08/2008 Bari/Bar (Montenegro) ore 23,30 partenza da bari in traghetto per bar, montenegro. Siamo in 4, due coppie, auto fiat stilo sw. Arrivo ore 9,00 del giorno successivo. 09/08/2008 Bar/Guca (Serbia) km 380 tempo percorso ore 8 Appena sbarcati, bagno ...

  • di jyunior
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

08/08/2008 Bari/Bar (Montenegro) ore 23,30 partenza da bari in traghetto per bar, montenegro. Siamo in 4, due coppie, auto fiat stilo sw. Arrivo ore 9,00 del giorno successivo.

09/08/2008 Bar/Guca (Serbia) km 380 tempo percorso ore 8 Appena sbarcati, bagno a sutomore, pochi km da bar, e partenza alle ore 12,00 per guca in serbia km 380 dove ci attende il festival degli ottoni, la woodstock dei balcani.

I km da percorrere sono relativamente pochi, appena 380, ma da queste parti possono sembrare un'infinità. Appena superata Podgorica, la capitale del montenegro, la strada comincia ad essere in salita, non cercate assolutamente di superare i limiti, se vi becca la polizia stradale montenegrina o serba sono dolori. C'è molta corruzione da queste parti e la minima infrazione si paga con almeno 50 euro cash, naturalmente tutto senza ricevuta.

Prima di passare il confine con la serbia abbiamo fatto una sosta al parco della biograska gora, è segnalato sulla strada, dove si puo' ammirare uno splendido lago immerso nella foresta.

Passato il confine con la serbia, (necessario il passaporto) dopo ore di viaggio finalmente arriviamo a guca alle 8 di sera!!! Bisogna cambiare gli euro in dinari, ma generalmente l'euro è accettato senza problemi.

Ci fanno pagare un biglietto di 10 euro a persona per l'ingresso. C'è un mare di gente, in pratica è un paesino in mezzo ad una vallata dove tutti si accampano, camping libero.

I piu' fortunati siamo noi che andiamo in "campeggio", ovvero mettiamo le tende nel giardino di una signora che ci permette di usare il bagno di casa sua. Prezzo 5 euro a pers. Non esistono hotel, ne ostelli, ma solo poche case private che danno ospitalità pagando circa 35 euro a persona. Consigliabile prenotare attraverso il sito del festival di guca, a meno che nn si scelga di fare ampeggio libero, che è fatto praticamente da tutti, senza alcun problema di sicurezza, visto che la polizia è presente ovunque.

Il campo sportivo ospita il palco dove si esibiscono i piu' importanti artisti dei balcani, come markovic e goran bregovic, mentre in giro per le stradine ci sono bande di zigani che suonano a piu' non posso, e molte persone che inneggiano a Karadzic, Milosevic e Mladic. Ci si saluta tutti con il simbolo della serbia, ovvero facendo 3 con le dita delle mani, a mo' di V di victory americana. Si beve a fiumi ed alla fine distrutti andiamo a dormire. 10/08/2008 Guca/Belgrado km 120 tempo impiegato ore 2,30 La strada, dopo una cinquantina di km, migliora. Attraversiamo un parco naturale bellissimo per poi discendere una pianura che ci accompagna fino alle porte di belgrado.

Pernottiamo in un ostello ancorato su di una chiatta sul danubio pagando 15 euro a persona, compresa colazione. Molto pulito e romantico, unico problema le zanzare...

11/08/08 Belgrado Dedichiamo la visita alla parte vecchia della città, davvero molto carina, certo non è budapest, ma ha il suo fascino, e poi è molto verde. Della vecchia fortezza non è rimasto quasi nulla, ma è un emorme area verde. C'è un museo all'aperto di cimeli di tutte le guerre.. In pratica i belgradesi hanno esposto carri armati, camion e pezzi d'artiglieria strappate ai vari eserciti nemici (tra i quali anche il nostro) di quasi tutte le guerre.

Nella zona est, lungo il vialone delle ambasciate, si notano ancora i segni dei bombardamenti Nato, che anche noi i taliani abbiamo contribuito a fare...Mi sono vergognato di essere italiano e schiavo degli americani. La sera ceniamo in un ristorante lungo il danubio molto elegante, a lume di candela e con banda zigana, tutto a base di pesce di fiume cucinato in maniera davvero speciale, prezzo 20 euro...Naturalmente non a persona, ma diviso 4!!!! Molti locali zeppi di gente sono lungo il Danubio. 12/08/08 Belgrado/Sofia (Bulgaria) km 420, tempo impiegato 5 ore Facciamo il pieno. Il diesel come ovunque costa molto meno che da noi, appena 1,15 euro Partiamo alla volta di Sofia, Bulgaria, dove proseguiremo il ns viaggio. In fondo ci dispiace lasciare la serbia ma il viaggio deve proseguire.

L'autostrada, poco trafficata corre veloce senza problemi fino alla città di Nis, in seguito pochi km di strada statale fino al confine con la bulgaria che passiamo senza problemi e senza lunghe file.

  • 5278 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social