Senegal e Mali

BREVI NOTE INTRODUTTIVE Syusy è in partenza per un nuovo viaggio, proprio in questi giorni è diretta insieme a <a href='/noi/amici/giuseppe.asp'>Giuseppe Ghinami</a> (l’operatore storico delle nostre trasmissioni) verso i paesi africani del <a href='/viaggi/mappamondo/menu.asp?paese=senegal'>Senegal</a>, <a href='/viaggi/mappamondo/menu.asp?paese=mali'>Mali</a> e <a href='/viaggi/mappamondo/menu.asp?paese=togo'>Togo</a>. Questo ...

 

BREVI NOTE INTRODUTTIVE Syusy è in partenza per un nuovo viaggio, proprio in questi giorni è diretta insieme a Giuseppe Ghinami (l’operatore storico delle nostre trasmissioni) verso i paesi africani del Senegal, Mali e Togo. Questo è solo il primo di una serie di viaggi in terra d’Africa di Syusy e Pat, destinati a diventare l’argomento di nuove puntate di Turisti per Caso! Ma non precorriamo i tempi: per il momento seguite le tappe del nostro itinerario. Potete anche riprodurne i passi, perché no... Di seguito i primi dieci giorni.

Ringraziamo Alberto e tutti i ragazzi dell’agenzia di viaggi Kel12 per il prezioso lavoro che stanno facendo nell’organizzazione di questo viaggio (come sempre in sinergia con Orso, il nostro immancabile stratega turistico) e per il materiale che ci hanno messo a disposizione. L’itinerario Iniziamo con qualche informazione utile: in Senegal le temperature medie sono di 25°C la massima e 16°C la minima, piogge intorno allo zero.

Syusy parte da Roma e arriva direttamente a Dakar, la capitale del paese. A prenderla e a coordinare tutto il viaggio ci sono due corrispondenti dell’agenzia di viaggio nostra complice: la Kel12.

Il primo pernottamento è previsto all’Hotel La Madrague (3*), Localité Ngor, presso l'aeroporto (15 km dal centro città) Primo giorno Da Dakar, Syusy parte per Bargny (20/30 km da Dakar) dove incontra il musicista Jesus Issa Sek e assiste alla cerimonia totemica del Tuuru. Jesus Issa Sek farà fare la cerimonia Tuuru proprio su se stesso, come occasione per onorare i suoi antenati e presentare la sua etnia, una delle più antiche del Senegal: i Lebou. I Lebou sono pescatori, parlano l’antico egiziano e hanno la straordinaria peculiarità di essersi organizzati in repubblica da tempo immemore. Con loro Syusy può così approfondire un discorso che le sta molto a cuore: la religione tradizionale e la sua diffusione.

Di nuovo il pernottamento sarà all’Hotel La Madrague Secondo giorno Visita di Dakar, capitale senegalese che conta più di un milione di abitanti.

Syusy incontra in città dei giovani artisti e musicisti, sulle tracce di Youssou N’Dour ^ Terzo giorno Da Dakar si vola fino a Bamako, capitale del Mali, il viaggio dura circa 1 ora e mezza. Le temperature medie qui sono di 36°C la massima e 19°C la minima.

Qualche notizia sulla città: nel 1806, quando arrivò il famoso esploratore Mungo Park, Bamako era solo una comunità di 6000 bozo che si dedicavano alla pesca e al commercio. Nel 1883 i francesi invasero la città e nel 1908 trasferirono qui la sede regionale della loro amministrazione. Quando il Mali divenne indipendente - nel 1960 - Bamako ne divenne la capitale.

Mete significative da visitare sono il mercato dei fabbri (casta molto legata al concetto di religione tradizionale, da cuila leggenda di Faro, demiurgo “civilizzatore”); il mercato delle bancarelle di feticci (ossa, pelli, camaleonti essiccati, teste di scimmia marcescenti, e via dicendo...); il museo Muso Kunda (un omaggio alle donne del Mali, dove sono esposti tessuti tradizionali e oggetti per la casa di uso quotidiano).

Per arrivarci è possibile prendere un ‘dourouni’ uno scassato minibus verde assolutamente da provare! Pernottamento all’hotel Plaza

  • 886 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social