I sogni son desideri

Ciao a tutti, premetto che i miei racconti non sono mai troppo incentrati sulle bellezze naturali che il Senegal offre ma sul grande pacchetto emozionale che questo paese mi trasmette e ormai da anni mi porto dietro come una vera ...

  • di IsabellaSenegal
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti, premetto che i miei racconti non sono mai troppo incentrati sulle bellezze naturali che il Senegal offre ma sul grande pacchetto emozionale che questo paese mi trasmette e ormai da anni mi porto dietro come una vera malattia.

Prima di tutto ringratio TURISTI PER CASO perchè dal mio primo racconto ho ricevuto un sacco di chiamate, ho cercato di trasmettere la passione per questo paese e consigliato posti e spostamenti sicuri con persone in loco di mia grande fiducia e ormai a me legate da anni...E mi sono anche trovata amici che si sono dimostrati leali ed interessati.

Ho intrepreso due viaggi tra dicembre e febbraio.

A dicembre il viaggio è stato molto riposante, in quanto in Casamance in quel periodo è un pò morto...Insomma pochi turisti, poca vita e tanto tanto silenzio...Mi sono dedicata a me stessa e al mio compagno.

Il secondo viaggio di febbraio è stato WOW, con la compagnia abitudinaria di febbraio ( sono 8 anni che ci ritroviamo a Cap Skirring) e altri personaggi raccattati per strada, abbiamo trasformato il quieto vivere di Cap in una piacevole festa perenne.

Io di certo mi sono divertita molto più di altri...Perchè questo titolo??? Durante questo viaggio per me di riflessione...Dopo quesi 8 anni di Senegal e 4 di compagno fisso...Le idee di un cambiamento iniziavano a balenarmi nella testa...Il giorno del rientro 29 febbraio stava per avvicinarsi e per gioco o per malinconia continuavo a ripetere che io a casa non ci volevo tornare.

La sera prima di partire...Non sono riuscita a salutare MIO FRATELLO BILLY per me di grande importanza...

Il mattino dopo con un taxibrousse sono partita per Ziguinchor con altri italiani(credo che abbiamo scritto il racconto prima)..All'aeroporto il mio desiderio è stato esaudito...Overbooking...Caos indecisione se andare in Gambia...Insomma ho mandato a quel paese tutti e me ne sono tornata a casa mia a Cap...La sensazione di andarmene senza aver cocluso qualcosa...Senza aver salutato bene...Senza gli ultimi sorrisi e momenti con la persona che amo e stimo hanno fatto si che il destino cambiasse le carte in tavola...Conclusione...Dal 1 marzo sono incinta di una creatura stupenda che sarà il mio piccolo meticcio, sto aspettando INSHALLAH che le carte per il mio compagno siano pronte, mi sto cercando casa e sognando un giorno di costruirmi la mia a Cap, vicino ai nonni e allle altre persone che adoro e amo profondamente...

Non scegliamo noi di che religione siamo, colore o chi saranno i nostri genitori...Tutto fa parte del fato e del destino...Io nel mio ci credo sempre...Credo in un mondo migliore dove far crescere mio figlio senza discriminazioni, un lavoro onesto per il mio uomo, una casa solida, amici e sorrisi...Credo in tante cose ma quello in cui credo profondamente è che se non avessi conosciuto mammafrica, il Senegal e le canzoni di Bob Marley, ma mia vita non sarebbe stata così profondamente piena, multiculturale e meravigliosa...Non abbandonate mai i vostri sogni...

Vi auguro un giorno d'intraprendere un viaggio in questo paese, perchè se lo merita e ve lo meritate...

Un grand bisou Isa

  • 1529 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social