L’ABC di Seattle

Se prevedete un viaggio in Columbia Britannica tenete a bada gli scrupoli e oltrepassate la frontiera: vi attende Seattle, una città gradevole e ricca di scoperte

  • di anin.it
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

A come Aviazione: Pochi, se non i più fanatici o appassionati, sono a conoscenza del fatto che a pochi passi dalla città di Seattle si trova uno degli stabilimenti principali della Boeing Company, ovvero la più grande costruttrice statunitense di aeromobili e la più grande azienda nel settore aerospaziale la cui fondazione risale addirittura al 1916. Quando salgo su un aereo adesso penso più spesso alla cara Seattle, la quale va ricordata come capitale dell’innovazione anche nella misura in cui vi trova sede una certa Microsoft Corporation...

B come BoltBus: Arrivare nello stato di Washinton partendo dalla canadese Vancouver é questione di poco meno di 4 ore di autobus grazie ad una compagnia lowcost americana, BoltBus. (https://www.boltbus.com/). Il consiglio é quello di giocare ovviamente in anticipo per assicurarsi un posto a bordo ad un prezzo “stracciato”, ricordando pero’ che i biglietti vengono messi in vendita on line a partire da un mese prima dalla data di partenza prevista.

C come Caffé: Credo sia particolarmente complesso trovare una città piu’ “caffeinomane” di Seattle... Le strade brulicano di caffé fumanti ad ogni ora del giorno e della notte... Forse non é un caso che proprio qui, nel lontano 1971, venne inaugurato il primo Starbucks, destinato a divenire una della più importanti e vaste catene mondiali! Messaggio per i collezionisti di tazze: non perdete quella che si puo’ trovare unicamente nel primo Starbucks di Pike Market.

E come EMP Museum: Il Seattle Center é un luogo straordinario dove é situato un museo dall’architettura ancora più straordinara: un’esplosione di forme astratte e colori cangianti (tributo a Jimi Hendrix) danno vita all’Experience Music Project. In realtà non credo sia del tutto corretto definirlo un museo, quanto piuttosto un luogo dove possono trovare sede esposizioni a sfondo musicale e/o cinematografico, ma soprattutto dove é possibile toccare con mano il mondo della realtà musicale. Stanze insonorizate sono a disposizione dei visitatori che desiderano testare la magia di una chitarra, di una tastiera, di uno studio di incisione, ecc. Inutile dire che i piu’ piccini sono i primi ad adorare questo percorso senza età. Infine il “the best of” viene raggiunto da un’area enorme chiamata Sky Church Theater dove la simulazione di concerti live raggiunge il massimo successo: restare indifferenti é impossibile. E se il prezzo di ingresso puo’ sembrare elavato vi assicuro che questo luogo merita la visita. (http://www.empmuseum.org/)

F come Fifth Avenue: Questo é il cuore commerciale della città. Questo é il mondo dello shopping di Seattle, dove é possibile perdersi nei centri commerciali, da Nordstorm alle varie catene americane, passando per centri simili ad outlet come Ross o Tj-Max. Affari in vista. (http://shop.nordstrom.com/)

G come Grattacielo: Non potete lasciare la città senza aver ammirato lo skyline che la caratterizza... Il consiglio é quello di non salire sulla celebre torre Space Needle, ma piuttosto di optare per il grattacielo piu’ alto di Seattle, il Columbia Center Observatory Desk. I vantaggi sono legati anche al fatto che il prezzo é considerevolmente più basso, non é necessario attendere a lungo in coda o perdersi nella folla; inoltre vi verrà concessa la possibilità di salire due volte in giornata per poter ammirare il panorama by day e by night. (http://skyviewobservatory.com/)

H come Hotel: Noi abbiamo pernottato al Red Lion 5th Avenue. Non aggiungo altro se non ottimo rapporto qualità prezzo (un 4 stelle per un prezzo assolutamente ragionevole), camera con vista mare, posizione ottimale nel centro della città, comodo per tutto. (http://www.seattleredlionfifthavenue.com/)

L come Library: La nuova biblioteca é segnalata in tutte le guide turistiche e visitandola se ne comprende il motivo: aperto al pubblico il 23 maggio 2004, l’edificio é innanzitutto un’opera d’arte architettonica. Il personale tende magari a criticarne alcuni aspetti relativi alla funzionalità, ma l’estetica é semplicemente straordinaria! Non é un caso incontrare turisti armati di macchina fotografica nelle sale e lungo i corridoi. Anzi, all’ingresso é disponibile una mappa destinata espressamente ai visitatori curiosi. (http://www.spl.org/)

M come Monorail: Il modo più rapido e gradevole per spostarsi in città e raggiungere dalla zona centrale il Seattle Center. Prezzo modico e treni frequenti. (http://www.seattlemonorail.com/)

N come Nuovi episodi (di Grey’s Anatomy): La città viene ricordata da molti come “quella di Grey’Anatomy”... Vale la pena ricordare giusto due cose sul tema: gli episodi sono ambientati in un ospedale fittizio, e le serie TV girate a Seattle sono numerose (vi troviamo ad esempio Dark Angel). Inoltre gli appassionati letterari ricorderanno che la popolare trilogia erotica “Cinquanta sfumature” prende vita nell’atmosfera di questa città

  • 10044 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social