Tartan Honeymoon

Due amanti del Regno Unito non potevano che sposarsi a Londra (ma questa è un'altra storia..) e vivere la luna di miele in Scozia. Ecco il diario del nostro viaggio tra castelli, cattedrali, isole e laghi, senza dimenticare pub, stadi ...

  • di Fra&Gazz
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Premessa: sono passati quasi cinque anni dal nostro matrimonio a Londra e dalla successiva luna di miele in Scozia. Ma, sfogliando il nostro album di foto, abbiamo deciso di scrivere il diario di questo viaggio emozionante e unico. Avendo conservato ogni scontrino, ogni guida, ogni ricordo, speriamo di aver ricostruito ogni dettaglio della nostra luna di miele scozzese... e di invogliare altri Tpc a visitare questa parte della nostra isola preferita!

Abbiamo organizzato il viaggio a tappe direttamente da casa: armati di guide, Road Atlas e internet, abbiamo creato il nostro tour personalissimo. Tutti gli hotel sono stati prenotati online, principalmente dal sito www.booking.com (che, per noi, è ormai una certezza). Abbiamo inoltre confermato e pagato qualche mese prima l’auto, anche per non caricare troppo la carta di credito durante la vacanza, nonché gli spostamenti via traghetto (per l’isola di Skye e per le Orcadi).

Ecco il diario della nostra scottish honeymoon!

Giovedì 12 maggio (Londra – York – Glasgow)

Al mattino presto, abbandoniamo l’hotel londinese (dove abbiamo trascorso cinque giorni fantastici: il 10 maggio ci siamo sposati nella chiesa londinese di St.Peter, insieme alle nostre famiglie e agli amici più cari!) per raggiungere lo Stansted Airport, dove ci aspetta l’auto noleggiata con Hertz, una VolksWagen Polo nuova fiammante.

Oggi ci attende lo spostamento più lungo, perché da Londra dobbiamo raggiungere Glasgow (613 km!).

Ci concediamo una sosta lungo il tragitto a York, per visitare la splendida cattedrale gotica (ingresso £9,00 a testa) ed il caratteristico borgo medievale.

La cattedrale, che appare all’improvviso tra le casette basse, colpisce per la sua maestosità ed, in particolare, rimaniamo impressionati dalla enorme navata, dalle grandi vetrate (in particolare, dalla Great East Window, la vetrata medievale istoriata a mosaico più grande al mondo) e dal Coro del XIV secolo, dove ancora oggi vengono cantate le funzioni della Minster.

Dopo la visita, facciamo due passi nelle stradine del borgo, ci concediamo un caffè con shortbread da Starbucks e riprendiamo il nostro viaggio.

Arriviamo a Glasgow nel tardo pomeriggio, lasciamo l’auto nel parcheggio NCP (coperto e a pagamento) convenzionato con l’hotel e prendiamo possesso della nostra stanza all’Ibis Glasgow City Centre (camera doppia, per due notti con colazione, £123,00) ma non resistiamo: usciamo subito alla scoperta della città.

Dopo una passeggiata per le vie deserte, ci fermiamo in uno dei tanti pub per una cenetta a base di fish&chips e birra.

All’uscita, ci colpisce il suono di una cornamusa: il tema di Braveheart ci fa davvero sentire in Scozia.

Venerdì 13 maggio (Doune Castle – Stirling Castle – Glasgow)

Dopo l’abbondante colazione a buffet, partiamo alla volta del Doune Castle, il primo di una lunga serie di castelli che visiteremo in Scozia.

Durante i preparativi del viaggio, abbiamo scoperto l’esistenza dell’Historic Scotland Explorer Passport, un pass che, al costo di £ 34,00, consente l’ingresso gratuito ai più importanti monumenti scozzesi. La carta è valida per 7 giorni, anche non consecutivi. Quindi, avendo in programma la visita a numerosi castelli e palazzi storici, abbiamo acquistato il nostro Pass al Doune Castle, la prima tappa di oggi.

Il castello (ingresso £ 5.00 a persona, gratuito con Explorer Pass), che si trova a 55 km da Glasgow, risale alla fine del XIV secolo ed è interamente visitabile. Ci hanno colpito l’alta torre del cancello, il salone del Duca con la galleria dei musici e i grandi camini

  • 9337 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social