Camping Scotland

Camping scotland. (Perché tutta la Scozia può essere considerata un meraviglioso ed immenso campeggio.) Ovvero un salernitano e una romana decisi a convincere gli scettici amici e parenti che il campeggio è, e sarà sempre, la loro soluzione di viaggio ...

  • di Valentina Santonico
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Camping scotland. (Perché tutta la Scozia può essere considerata un meraviglioso ed immenso campeggio.) Ovvero un salernitano e una romana decisi a convincere gli scettici amici e parenti che il campeggio è, e sarà sempre, la loro soluzione di viaggio preferita.

Dopo quasi due anni passati a mettere soldini da parte e mesi con naso dentro la Lonely Planet per studiare l’itinerario migliore, ecco che arriva la sera prima della partenza, passata tra tensioni e nervosismo di ora in ora crescenti, tanto da costringerci a prendere una camomilla bollente l’8 agosto sera.

Tutto solo perché avevamo deciso di partire per la Scozia con una tenda, in effetti non il sistema di pernottamento più consono al suo clima, ma di certo il più economico, il più comodo in termini di libertà di spostamento e il migliore in assoluto per poter apprezzare al meglio alcune delle più famose caratteristiche di questo paese, come la cordialità della popolazione e la bellezza dei luoghi. Cosa ci interessa dormire 14 giorni su un materassino da escursionismo se possiamo guardare il tramonto più spettacolare che abbiamo mai visto con annessa foca che nuota nel mare del Nord stando seduti davanti alla nostra tenda? 9/8/2005 1° giorno. Roma/Glasgow.

Come primo giorno di vacanza questo ha vita breve, poiché il volo Ryanair (145 euro a/r) da Roma Ciampino parte alle 21.10 e arriva a Prestwick alle 23.40. Passiamo quindi la giornata a ricontrollare in continuazione l’attrezzatura e gli zaini fin quando ci stanchiamo e decidiamo di avviarci con tre ore di anticipo all’aeroporto. Una volta lì è fatta, non possiamo più tornare indietro.

Giunti in perfetto orario a Prestwick ci aspetta la prima sorpresa. Avevamo prenotato dall’Italia una Ford Fiesta tramite la Hertz che ha una convenzione con la Ryanair, senza aria condizionata e senza stereo con lettore CD; una volta lì, invece, ci viene consegnata allo stesso prezzo (375 euro) una Smart For Four con i due optional suddetti che durante il viaggio si riveleranno dei veri e propri salvavita (il primo per l’umidità e il secondo per la compagnia nelle interminabili traversate)! Inoltre è una macchina che consuma davvero pochissimo, in due settimane di viaggio continuo (1200 miglia circa) abbiamo speso solo 80/100 pound (120/150 euro) di carburante, ma siamo stati attenti ad avere il serbatoio sempre pieno così da non doverne avere bisogno una volta al Nord, dove la benzina costa anche 96,90 pence al litro rispetto agli 89,90 di Glasgow che già non sono pochi! Appena presa la macchina, Carmine non sembra accusare affatto problemi per la guida a destra nell’auto, per la corsia (la sinistra) bisognerà attendere di arrivare in città, quindi ha una abbondante mezz’ora di pratica sulla statale che lo rende tranquillo.

Poiché la strada (la M8) passa proprio dentro Glasgow, ad un certo punto abbiamo dei problemi di orientamento, scendiamo per chiedere informazioni ad un tassista gentilissimo che ci scrive su un foglio tutto il percorso dettagliato fino al campeggio, l’unico prenotato insieme a quello della fase finale del viaggio (Edimburgo), a causa della concomitanza con i festival delle due città, durante i quali davvero non si trova nulla di disponibile.

Grazie al tassista neanche mezz’ora e siamo sulla nostra piazzola, dove ci sistemiamo senza problemi, per poi farci registrare il giorno seguente come indicato da cartello in reception.

Alle 3.45 siamo ancora svegli, increduli che sia andato tutto bene ed emozionatissimi.

10/8/2005 2° giorno. Glasgow

  • 6653 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social