Viaggio estivo on the road in terra scozzese

Un piacevole viaggio in totale autonomia a contatto con la natura, esplorandone i suoi magnifici paesaggi con auto a noleggio

  • di Tach
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Usciti, scopriamo che i negozi sono ormai tutti chiusi e la moltitudine di gente che prima passeggiava, si è notevolmente ridotta e piano piano va a riempire le decine di ristoranti della città. Iniziamo a girovagare scattando fotografie alle tante cose singolari che si presentano, dalle vetrine dei negozi, alle splendide case a graticcio rimaste inalterate perché tutelate da leggi severissime. Per cena ci rifugiamo in un McDonald’s, quindi percorriamo parte delle mura che circondano il centro storico e torniamo alla guest-house.

Costo del volo A/R Ryanair Bologna – Manchester: 229,81 Euro a testa (con un bagaglio)

13/08/2014 YORK – EDIMBURGO (206 miglia)

Sveglia e colazione in guest-house, piacevole e abbastanza completa, a buffet ci sono sia prodotti dolci che salati e al tavolo è servito, oltre alle bevande calde, un “waffle” tipico dell'Alaska, da cui il proprietario proviene.

Ci scatta una foto che ci chiede di inviargli via e-mail, in modo da poterla inserire nella cornice digitale presente nella sala e dopo aver pagato la camera (70£ per una notte), partiamo.

Facciamo tappa a Fountains Abbey (10,50£ a testa), sito fondato nel 1132 dai monaci benedettini, per visitare gli spettacolari resti dell’abbazia e dei giardini, testimoni di un periodo prospero, non saltate questa tappa perché il sito è sbalorditivo.

Camminiamo nei giardini dell’abbazia e poi si riparte alla volta di Edimburgo, dove raggiungiamo la guest-house prenotata dall’Italia Airdenair, che ci ospiterà due notti.

La stanza è molto più spaziosa della precedente e dopo aver depositato i bagagli, raggiungiamo la fermata dell’autobus (preparate i soldi cambi e contati perché l’autista non dà resto) e raggiungiamo il centro.

La gente è tantissima perché è in corso il Festival di Edimburgo, una delle più importanti manifestazioni artistiche del mondo, che comprende diverse rappresentazioni, fra cui il Military Tatoo e il Fringe, per la strada ci sono tantissimi buskers.

Girovaghiamo per il Royal Mile, un miglio di strada che parte dal castello in cui è possibile ancora rivivere l’atmosfera medioevale e visitiamo la St Giles Cathedral, quindi decidiamo di andare a cena al Maxie’s Bistro (un pane con aglio, un pane con aglio e formaggio, un piatto di petto di pollo con salmone e verdure, un piatto di riso con carne e verdure, due acqua, 29,40£).

Sazi girovaghiamo ancora un po’ per la città, quindi riprendiamo l’autobus e ritorniamo in guest-house.

14/08/2014 EDIMBURGO

Sveglia e colazione in guest-house, le cui pietanze, a parte un piccolo buffet, sono prenotate la sera precedente su un foglio pre-compilato in cui si può scegliere fra uova cotte in vari modi, bacon, salsiccia di maiale, pane tostato, pomodoro grigliato, piselli, the scozzese e altro.

Per oggi abbiamo optato per uova strapazzate, uova fritte e pomodoro grigliato.

Raggiungiamo il centro con l’autobus, ma oggi prevedendo di prenderlo più volte, facciamo dei biglietti giornalieri al costo di 3,50£ ciascuno, invece di 1,50£ per una corsa.

Scendiamo a North Bridge e da qui ripercorriamo il Royal Mile, verso il castello, entriamo nuovamente alla St Giles Cathedral per ammirare la Thistle Chapel, quindi entriamo alla Parliament House dove non vediamo avvocati con toga e parrucca, tuttavia nella sala principale assistiamo ad avvocati che conversano fra loro avanzando, come da tradizione, per il salone, avanti e indietro.

Usciti, procediamo per il Royal Mile e dall’esterno vediamo Gladstone’s Land, The Hub e la Camera Obscura

  • 66773 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social