Viaggio estivo on the road in terra scozzese

Un piacevole viaggio in totale autonomia a contatto con la natura, esplorandone i suoi magnifici paesaggi con auto a noleggio

  • di Tach
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Abbiamo pianificato parzialmente il tour poco tempo prima di partire, volo Ryanair e alloggi prenotati volta per volta nelle mitiche guest-house scozzesi

Viaggio estivo on the road in terra scozzese

TOP Scozia

I paesaggi sull'isola di Skye

La città di Edimburgo

I dintorni di Loch Ness

La visita a una delle innumerevoli distillerie

I resti delle abbazie

Un'esibizione di cornamuse davanti all'Eilean Donan Castle

York e la Scozia - I NOSTRI NUMERI (per due persone):

Volo Bologna – Manchester A/R: 459,62 €

Noleggio auto (11 giorni) + Assicurazione completa: 413,89 €

Benzina: 267,99 €

Mezzi di trasporto: 52,06 €

Alberghi: 1000,77 €

Mangiare: 418,27 €

Attrazioni: 271,15 €

Guide cartacee (Lonely - Mondadori): 51,27 €

Commissioni per cambio moneta: 18,16 €

Totale 2953,18 €

N. totale di giorni, compresi gli spostamenti: 11

Cambio medio: 1 Euro = 0,780 £

Considerazioni generali

Abbiamo scelto la Scozia, perché un mese prima della partenza abbiamo trovato un volo aereo Ryanair per il periodo centrale di agosto, ad una cifra ragionevole.

Ciò che si dice sulla piovosità e la variabilità del clima scozzese è assolutamente vero, abbiamo preso tantissima pioggia e vento, quindi armatevi di impermeabili e pazienza, in fondo la bellezza e la particolarità del paesaggio dipendono da questa caratteristica distintiva del clima scozzese.

Alloggiando nelle guest-house è possibile riuscire a contenere i costi ed entrare a contatto diretto con gli scozzesi, che nonostante tutto sono molto gentili e ospitali.

Noi abbiamo visitato la Scozia proprio un mese prima delle elezioni per l'indipendenza scozzese, dopo variati giorni che continuavamo a vedere striscioni azzurri e bianchi con scritto “No thanks” e “Yes”, abbiamo capito che facevano riferimento al referendum che era alle porte.

Il wi-fi è praticamente ovunque, anche nelle guest-house più modeste, infatti molte sistemazioni le abbiamo prenotate tramite booking.com, spostandoci da una città all'altra.

Noi abbiamo trovato alloggio ovunque senza problemi, anche prenotando il giorno stesso di persona, nonostante fosse altissima stagione, ma chi intende muoversi in famiglia forse è più opportuno che prenoti per tempo, le stanze che abbiamo trovato erano quasi tutte matrimoniali.

12/08/2014 FORLI’/BOLOGNA – MANCHESTER/YORK (85 miglia percorsi)

Sveglia ore 5:45 per prendere il treno delle 6:50 che ci condurrà a Bologna, da qui l’Aerobus per raggiungere l’aeroporto. Facciamo il check-in per imbarcare la valigia, il volo è un Bologna-Manchester Ryanair acquistato su internet. La fila ai banchi è lunghissima, sia per il periodo di alta stagione, sia perché ogni hostess esegue il check-in per qualsiasi volo Ryanair, ma nonostante tutto le procedure sono abbastanza celeri. Partiamo sulle 11:00 e arriviamo alle 12:30 ora locale all'aeroporto di Manchester, spostiamo quindi le lancette indietro di un’ora. Abbandonato il caldo estivo italiano, con i suoi 35° C accompagnati da una fastidiosa umidità, veniamo ritemprati dalla frescura inglese. Recuperiamo la macchina prenotata dall’Italia con la compagnia di autonoleggio “Enterprise”, siamo fortunati perché ci offrono un upgrade gratuito, una Volkswagen Polo anziché una di categoria inferiore. Costo noleggio auto per 11 giorni, chilometri illimitati, assicurazione completa: 413,89 Euro. L’impatto con la guida a sinistra è sempre destabilizzante ma procedendo con cautela percorriamo le 85 miglia che ci separano da York e raggiungiamo la guest-house “Romley” prenotata dall’Italia. Il proprietario è molto cordiale, ci dà molte informazioni e una mappa della città.

Sono le ore 16:00, lasciati i bagagli in camera (pulita ma decisamente piccola), ci dirigiamo in centro per visitare York Minster, la più grande chiesa medievale dell’Inghilterra. Occorrono 20 minuti a piedi per raggiungere la chiesa e le opzioni per la visita sono: biglietto da 10£ per visitare chiesa e cripta, oppure aggiungendo 5£ è inclusa anche la visita della torre. Dietro consiglio del proprietario della guest-house, noi chiediamo di poter andare ad ascoltare il coro del vespro, che inizia alle 17:15, perché consente di accedere alla chiesa gratuitamente. In questo modo si può visitare la chiesa senza pagare il biglietto e poi ascoltare i vespri in un ambiente molto suggestivo, anche se la durata è di 45 minuti. La chiesa è molto bella e merita di essere visitata

  • 58312 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social