Scozia, tra castelli e panorami mozzafiato

Viaggio on the road attraverso la verde Scozia

  • di danilo66
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Domenica 10 agosto 2014

Partecipanti: Danilo, che racconta, Paola e Davide, diciassettenne nipote di Paola.

Costo Totale: circa 1200 euro a testa.

Partenza dall’aeroporto di Bergamo con volo Ryanair la mattina ed arrivo all’aeroporto di Nottingham (East Midlands) a mezzogiorno ora locale. Purtroppo abbiamo dovuto scegliere un aeroporto in Inghilterra perché Ryanair da Bergamo non vola su aeroporti scozzesi. In termini di costi e logistica questo era l’aeroporto ottimale per raggiungere la Scozia.

Primo inconveniente. Il mio trolley si rompe dopo il controllo bagagli! Subito sostituito con un nuovo trolley acquistato da Carpisa alla modica cifra di 49 euro. Pazienza, il mio vecchio trolley che mi aveva accompagnato in tanti viaggi aveva fatto la sua parte ed era costato solo 10 euro.

Al nostro arrivo nella terra di Albione ci accoglie un cielo grigio con una pioggerellina tipicamente “british” ed una temperatura di 16 gradi. Ritiriamo la nostra macchina noleggiata alla Hertz e ci consegnano una Nissan Qashqai, molto comoda e spaziosa per tre persone.

Dopo aver preso confidenza con la guida a destra ed aver capito in quale direzione andare iniziamo il nostro viaggio di avvicinamento alla nostra prima meta, Edimburgo. Seguiamo prima la A50 in direzione Stoke-on-Trent e poi prendiamo la Motorway M6 in direzione Nord che ci porterà dritti in Scozia. Visto che si e’ fatta ormai l’ora di pranzo ci fermiamo in un area di sosta sulla M6 per cercare di mangiare qualcosa. La prima area non ci convince dal punto di vista del cibo e proseguiamo per la successiva. In questa, dopo aver cercato inutilmente posto in una specie di Steak House, pranziamo in un fast food KFC (tipo un Burger King) e con mio grande sconforto non vendono birra! Pazienza, aspetterò la cena per bere un buon bicchiere di birra!Il tempo intanto è sempre pessimo e a parte uno squarcio di sole continua a piovere. Ripartiamo dopo il pranzo e proseguiamo verso Nord, passando per Manchester sempre sulla M6. Verso le 3 del pomeriggio ci viene voglia di un caffè e ci fermiamo in un'altra stazione di servizio del gruppo Costa, dove beviamo un caffè orribile (purtroppo siamo italiani ed abituati bene!), e ripartiamo questa volta decisi ad arrivare a destinazione senza più soste. Entriamo in Scozia sotto un vero e proprio diluvio e lasciamo la M6 ad Abington per prendere la statale A702 in direzione Edimburgo.

Arriviamo a Edimburgo e ci sistemiamo presso la Ascot Guest House, dove la signora Julie ci accoglie calorosamente e ci accompagna nella nostra Family Room (costo per 2 notti 48 euro a testa). Ad agosto, vista la presenza di un Festival che dura per tutto il mese conviene prenotare per tempo, o si rischia di non trovare posto! La stanza e’ grande e con bagno e doccia (piccoli ma essenziali) in camera, ma purtroppo anche parecchio umida, visto che i vetri delle finestre non sono manco doppi!Per fortuna il letto ha dei bellissimi piumoni caldi. La signora Julie ci consegna una mappa di Edimburgo per la visita di domani e ci spiega come arrivare in centro con l’autobus che ferma proprio di fronte alla casa. Ci consiglia anche un ristorante per la cena, il Salisbury Arms, a 500 metri in cima alla via, che comunque avevamo già selezionato durante la fase di esplorazione della zona. Ci rechiamo al ristorante sotto la pioggia e ci accolgono dicendo che bisogna aspettare una ventina di minuti per la preparazione del tavolo. Nell’attesa ci facciamo un aperitivo al bar del locale e finalmente mi bevo la tanto sospirata birretta scozzese, una pinta di BeelHaven! La cena e’ ottima ed anche la spesa non e’ eccessiva, circa 25 euro a testa. Tenete sempre in considerazione la mancia nei ristoranti, dove se non specificato nel conto, e’ sempre del 10% del totale del conto. Rientriamo alla nostra sistemazione per la notte e scopriamo guardando le previsioni meteo della Scozia in televisione che sta passando la coda dell’uragano Bertha, ed ecco spiegato il perché di questo tempo orribile. Speriamo che domani migliori, ci aspetta la visita di Edimburgo

  • 22650 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social