Meravigliosa Scozia on the road

Dai paesaggi unici delle Highlands a Edimburgo, passando dai fiordi e dalle colline delle zone centrali

  • di alvinktm
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Amore a prima vista, una terra indimenticabile, ricca di storia e di mistero. Dai paesaggi unici, solitari e selvaggi delle Highlands, ai fiordi e alle dolci colline ricoperte di boschi delle zone centrali, fino alla monumentale città vecchia di Edimburgo. Ogni centimetro quadrato di quella terra mi ha provocato emozioni forti che spero di riuscire, almeno in parte, a trasmettere anche a voi.

Il nostro viaggio questa volta, è iniziato dalla libreria attraverso le tante guide turistiche dedicate alla Scozia. Da lì abbiamo cominciato a documentarci sui luoghi da visitare durante il nostro se pur breve, ma intenso viaggio, a leggere la storia di questa magnifica nazione e ad apprezarne le tradizioni. Mi raccomando, non dimenticatevi ombrello e giacca impermeabile perchè il tempo è estremamente variabile, la pioggerella non vi abbandonerà lungo il vostro viaggio ed è proprio grazie a questa particolarità che la Scozia è così incredibilmente verde! Non preoccupatevi per i pernottamenti (escluso per il mese di agosto quando è meglio riservare l'alloggio in anticipo), in Scozia troverete sempre una camera libera in un bed & breakfast dove vi ospiteranno con estrema accoglienza e cortesia. Se volete partire tranquilli comunque, vi consiglio di usufruire di uno dei tanti siti di prenotazione hotel su internet e per l'aereo ovviamente, cercate l'offerta migliore direttamente sul sito della compagnia aerea (meglio se low cost) con la quale avete deciso di volare, eviterete così inutili spese aggiuntive.

Da Edimburgo a Fort William

Saliamo sulla nostra utilitaria impazienti di macinare chilometri e chilometri alla scoperta della verdissima e misteriosa Scozia e, ovviamente, non manca una fitta pioggerella a creare la tipica atmosfera scozzese. La prima tappa è la tranquilla cittadina di Stirling, a circa 60 chilometri da Edimburgo, dove l'imponente castello di Stirling sorveglia l'intero abitato dall'alto della sua collina. La cittadina di Stirling nel corso dei secoli è stata teatro di diverse battaglie tra le quali il famoso scontro armato tra William Wallace (il famoso eroe scozzese che si battè per la libertà della sua terra dal dominio inglese) e l'esercito inglese che fu sconfitto nel 1297. A vegliare sul lungo viale di accesso al castello troverete la statua di Robert Bruce, uno dei più famosi re scozzesi nonché impavido guerriero che guidò il suo paese nella prima guerra d'indipendenza scozzese contro il regno d'Inghilterra. Proseguendo verso nord vale la pena fare una sosta nel paese di Callander, porta d'ingresso della regione del Trossachs, dove potrete intrattenervi con i suoi famosi bufali e magari fare un giro nel fornito negozio di souvernir posto vicino all'allevamento nel quale troverete tantissimi, caratteristici manufatti della zona. Da qui siamo pronti per inoltrarci in uno dei due parchi nazionali scozzesi, il Loch Lomond and Trossachs National Parks, un luogo davvero pittoresco e incantato. Qui, racchiusi tra colline verdissime, troverete gli ampi specchi d'acqua scura del lago Lomond e del lago Katrine e poi vi lascerete incantare dalle più grandi e belle foreste scozzesi, quella di Argyll e quella di Queen Elizabeth, quest'ultima conosciuta anche per i suoi numerosi cervi.

(Consigliato. Se avete tempo vale la pena fare un giro in battello sul lago Katrine, simile a un lungo fiordo).

Usciti dai boschi incantati, la strada inizia a salire fino a raggiungere un vasto altopiano paludoso, famoso per le scene del film Bravheart di Mel Gibson che narra la storia del patriota William Wallace. Poi finalmente davanti ai nostri occhi si apre la scenografica vallata di Glencoe (tristemente famosa per il massacro del 1692 nel quale Alastair Maclain perse la vita), lunga circa 14 chilometri e quasi totalmente disabitata. I ripidi fianchi ricoperti d'erba e morbido muschio delle 'tre sorelle', dai quali scendono tortuosi sottili corsi d'acqua, offrono un panorama tra i più caratteristici della Scozia e la nebbia attribuisce un effetto fiabesco e misterioso, stile film di Hanry Potter.

Consigliato. Un trekking tra l'erica sul facile percorso del Coire Gabhail. Vi sembrerà di essere dei veri e propri highlander. La prima giornata in Scozia certamente non ci ha deluso e stanchi ma entusiasti per i luoghi splendidi appena visti e per tutti quelli che ancora ci aspettano, arriviamo nella piccola e graziosa cittadina di Fort William dove abbiamo trovato un bed and breakfast per la notte. Fort William è un famoso centro turistico posto sulla riva del Loch Linnhe e sorge ai piedi del Ben Nevis, la montagna più alta di tutta la Gran Bretagna, inoltre nelle vicinanze si trova la Ben Nevis Distillery, una delle distillerie di whisky più antiche della Scozia.

Consigliata. Un'escursione nella via principale lastricata e chiusa al traffico di Fort William. Qui due ali di edifici bassi fatti di mattoni, con i tetti spioventi sorgono al lati della strada ed al loro piano terra si aprono negozi di souvenirs, bar ed ancora pub e ristoranti nei quali potrete gustare un piatto caldo o semplicemente sorseggiare un buon bicchiere di whisky della vicina distilleria

  • 32684 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social