Scozia 2003 - diario di viaggio

Protagonisti: Marisa e Furio. Tipo di vacanza: culturale e naturalistico. Miglia percorse: 1545 (km. 2472) Periodo: 23/07/2003 – 06/08/2003 1° giorno: mercoledì 23/07/2003. Partenza con ritardo da Genova con volo Ryan Air: è il nostro battesimo dell’aria (preferiamo la terra); ...

  • di Furio Volante
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Protagonisti: Marisa e Furio.

Tipo di vacanza: culturale e naturalistico.

Miglia percorse: 1545 (km. 2472) Periodo: 23/07/2003 – 06/08/2003 1° giorno: mercoledì 23/07/2003.

Partenza con ritardo da Genova con volo Ryan Air: è il nostro battesimo dell’aria (preferiamo la terra); arrivo a London Stansted, e dopo qualche ora di sosta ripartenza sempre con volo Ryan Air per Glasgow Prestwick, dove arriviamo alle ore 16.30; si ritira una buona macchina (Ford Fusion 1400 16 V) presso l’agenzia Hertz dell’aeroporto.

Dopo il battesimo dell’aria c’è quello (meno shoccante) della guida a sinistra, con tutti quegli scozzesi che si ostinano a guidare contromano! Arrivo a Livingstone nel B&B prenotato dall’Italia: 50 GBP camera doppia non eccezionale, con proprietaria chiacchierona annessa che non si arrende mai di fronte alle nostre evidenti difficoltà di comprensione (ci preoccupa la prospettiva di colazioni quotidiane accompagnate da chiacchiere scozzesi!). E’ comunque gentilissima, e ci accompagna in auto ad un ristorante per la cena.

2° giorno: giovedì 24/07/2003.

Per prudenza lasciamo la macchina a Livingstone ed andiamo ad Edimburgo in autobus, che ci lascia proprio nella centralissima Princes Street, a fianco dei giardini; saliamo la collina del castello, subito conquistati da un’atmosfera che sa di antico senza sapere di vecchio. Molto bello il castello, anche se il biglietto di ingresso è piuttosto salato (8.50 GBP a testa), cui segue una lunga passeggiata lungo il Royal Mile.

Nel tardo pomeriggio la luce del sole fa risplendere di rosso tutte le costruzioni schierate lungo il crinale della collina: è l’ora in cui Edimburgo dà il meglio di se’.

Scriviamo le cartoline e le imbuchiamo, dopo aver evitato per un pelo di ficcarle in contenitori con scritto LITTER (spazzatura!).

3° giorno: venerdì 25/07/2003.

Ritorno ad Edimburgo e visita ad Holirood House (ingresso 7.50 GBP a testa), che magnanimamente gli scozzesi concedono ai Reali in visita in Scozia: ricchissima la grande sala da pranzo, suggestive le rovine dell’abbazia, molto belli e tranquilli i giardini.

Nel pomeriggio visita alla New Town, con sosta allo Standing Order Free House in George Street, ambiente straordinario trovato per caso: grande salone bar con soffitto a cassettoni, sale di lettura con biblioteca, poltrone in pelle.

Al ritorno a Livingstone troviamo un biglietto sulla nostra macchina dove, in perfetto e compassato stile inglese, ci viene fatto compitamente notare che stiamo occupando un posto in parcheggio riservato. La gentilezza è tale che arrossiamo e spostiamo immediatamente la macchina.

4° giorno: sabato 26/07/2003.

Si parte da Edimburgo puntando a nord attraverso il Forth Bridge e verso le 11.30 si arriva a St. Andrews, graziosa cittadina sul Mare del Nord famosa per i campi da golf: visita alle rovine della cattedrale, immerse in un suggestivo cimitero con lapidi di pietra grigia, e del castello.

Dopo il pic-nic in riva ad un Mare del Nord incredibilmente piatto sotto un sole incredibilmente caldo si riparte per il Castello di Glamis: è il castello dei duchi di York, molto ricco, con belle sale e salotti, scenografico l’esterno con un bellissimo parco.

Arrivo a Stonehaven (un po’ sotto Aberdeen) e ricerca non semplice di un B&B. Fortunatamente un gentilissimo scozzese, dopo qualche telefonata, ci trova un posto e ci accompagna addirittura in macchina! Ci viene offerta una camera bellissima (B&B “Newton” di Mrs. Christie) al prezzo di 44 GBP: ci troviamo in un ambiente veramente delizioso! 5° giorno: domenica 27/07/2003 Dopo un’abbondante colazione, troviamo, in splendida posizione sul mare, le rovine di Dunnottar Castle, situato su uno sperone roccioso che si protende sul mare sotto un sole sorprendente

  • 1467 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social