La nostra Sardegna

Carolina e Marco insieme alla loro moto scoprono per la prima volta il nord della Sardegna

  • di carolingue
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

1° giorno: Partiti venerdì sera da Genova ci svegliamo all'alba sul traghetto, pronti a sbarcare ad Olbia. In direzione Santa Teresa di Gallura, ancora un pò assonnati, con la nostro moto percorriamo dolci curve immerse nell'ancora intatta macchia mediterranea e subito veniamo risvegliati da forti profumi di querce. Arriviamo in struttura, l'Hotel La Funtana, un tre stelle a 800 metri dal centro, ma era ancora presto e così, in attesa che la nostra camera fosse pronta, andiamo ad assaporare la prima colazione sarda in una delle vie principali del paese. In fondo alla via troviamo la Torre di Longobardo (che visiteremo qualche giorno dopo) e vicino una stradina con una croce a picco sul mare, ci rilassiamo e ci godiamo il meraviglioso paesaggio davanti a noi e dentro sentivamo che già ci stavamo innamorando di quella terra. Dopo la chiamata da parte della struttura e dopo aver disfatto le valigie, andiamo nella tanto rinomata spiaggia Rena Bianca. Che spettacolo, un paradiso terrestre. Spiaggia bianchissima, un mare cristallino, chiuso da piccole rocce ai lati. Meritata la bandiera blu. Arrivata l'ora di cena, troviamo nel centro del paese un'ottima trattoria di nome "Da Gianni", finalmente con la pancia piena, andiamo distrutti a dormire. 2° giorno: Giornata dedicata all'assoluto riposo e decidiamo di ritornare a Rena Bianca. Scopriamo con un pò d'amaro in bocca che l'acqua del mare è ancora fredda , ma non si poteva tornare a casa senza aver fatto nemmeno un bagno nelle acque sarde e così, con un pò di coraggio reciproco, ci tuffiamo in questa piscina salata. La giornata passa piuttosto velocemente, tra bagni, foto e un su e giù continuo da quelle rocce che sembrano finte. La struttura ha delle ottime convenzoni con diversi ristoranti e così decidiamo di approfittarne e andiamo nel vicino porto turistico a "L'Osteria". Che dire, camerieri professionali e ottimo cibo, in assoluto il migliore di tutti i ristoranti che abbiamo provato durante la settimana, conquistando un posto nel nostro cuore. Consigliamo i malloreddus con radicchio e pancetta lardellata e le bombas, ovvero palline fritte di verdure e pesce. 3° giorno: Stamattina andiamo a visitare la vicina Capo Testa, che dista solo 4 km da dove siamo alloggiati. Unita alla Sardegna solo da una lingua sottile di terra, si presenta davanti ai nostri occhi un panorama meraviglioso costituito da strane forme di rocce di granito che sembravano fatte di pongo. Saltelliamo da una roccia all'altra, con la Corsica talmente vicina da poterla raggiungere con una nuotata. Al ritorno ci fermiamo in una delle due belle spiagge nella lingua di terra, Rena di Ponente. Verso l'ora di pranzo inizia ad annuvolarsi e così andiamo in un bar a mangiare, ma poi, appena il sole fa di nuovo capolino, ritorniamo nella nostra spiaggia preferita, quella di Rena Bianca. Per la cena decidiamo di andare nel ristorante "Il Grottino", uno dei ristoranti convenzionati. L'attesa per un tavolo è lunga, forse per il tempo, che stava peggiorando sempre di più, però ne è valsa la pena, abbiamo mangiato davvero molto bene. Qui consigliamo spaghetti alle vongole con bottarga. Purtroppo la serata è finita come immaginavano, tuoni e pioggia molto forte, per fortuna che l'albergo era abbastanza vicino!

4° giorno: Oggi la giornata si prospetta nuvolosa e così la dedichiamo alle compere di souvenirs in giro per il paese e poi andiamo a visitare meglio la Torre di Longobardo. Verso l'ora di pranzo peggiora così decidiamo di andare nel supermercato di fronte all'hotel e compriamo pane, pancetta e pecorino sardo per pranzare tranquillamente in camera. Purtroppo piove tutto il giorno e passiamo tutta la giornata in camera. Chiediamo alla reception se c'è la possibilità di cenare in struttura e con 15 euro a testa ci vengono serviti pasta con sugo di cozze, filetto di pesce, dolce e una bottiglia d'acqua, cena semplice ma buona

  • 3979 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social