Meteore e Santorini

<i>Un assaggio di Grecia c</i>lassica e un soggiorno in un’isola iperinflazionata ma non per questo meno b<i>ella</i>

  • di Lara B
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

MARTEDÌ 10 LUGLIO

La giornata di oggi è interamente dedicata al viaggio: partiamo verso le 10.30 da Forlì in direzione Venezia, dove abbiamo trovato, tramite agenzia, un volo Easy Jet solo andata per Salonicco, dove trascorreremo una notte senza soffermarci per la visita. Con l’auto a noleggio prenotata dall’Italia partiremo domattina per andare a visitare le Meteore e ci tratteremo un paio di giorni, poi torneremo a Salonicco e con volo interno di Olympic raggiungeremo Santorini per i successivi sei giorni. Da qui rientreremo direttamente a Venezia senza tornare su Salonicco sempre con Easy Jet che si è rivelata un ottima compagnia low cost. Abbiamo fatto tutto tramite agenzia tranne la notte alle Meteore perché abbiamo trovato un alberghino molto carino da soli e senza preoccuparci del mezzo di trasporto a Santorini perché abbiamo avuto informazioni contrastanti da chi è stato prima di noi e vogliamo capire sul posto cosa conviene fare.

Il volo di andata dura 1 ora e 25 minuti e all’arrivo non ci controllano nemmeno la carta d’identità. Incontriamo qualche difficoltà per il ritiro dell’auto, in quanto la nostra compagnia, indicata Flexible Autos nel voucher, non ha un desk all’interno dell’aeroporto che non offre nemmeno un ufficio informazioni dove poter chiedere. Dopo un po’ di girovagare riusciamo a contattarla telefonicamente e vengono a prenderci con un pulmino della Golden Car, che è la compagnia di riferimento della Flexible Autos. Era scritto nel voucher in moooolto piccolo e in fondo e non l’avevamo letto tutto...

Ritiriamo la nostra Fiat Tipo dopo esserci fatti scucire 60 euro in più di quanto già pagato, perché, se abbiamo capito bene, è una sorta di estensione dell’assicurazione che così è completa di car-service e permette di non avere 1200 euro di cauzione bloccati sulla carta di credito. Controlliamo velocemente che sia tutto in ordine e partiamo con il navigatore italiano che funziona alla perfezione per l’hotel che dista appena un km, forse meno.

L’Athina Airport Hotel è in una zona degradata che però in passato deve aver vissuto tempi migliori: qua e la i resti di imponenti edifici, forse ex cinema, o ex casinò, oggi lasciati completamente allo scatafascio, vigilano impotenti, muti e arrugginiti su una stradina piena di buche ed erbacce. L’hotel spunta in mezzo a questo paesaggio silenzioso e triste, contornato di campi da tennis e piscina. L’interno è imponente e curato, facciamo velocemente il check in e prendiamo possesso della nostra camera, la 121, bella e spaziosa e al piano terra, facilmente raggiungibile ma allo stesso tempo isolata dalla zona della hall. Purtroppo più tardi, ho avuto modo di appurare che le fenditure delle finiture del bagno non particolarmente curate, sono densamente popolate di insetti che nottetempo vagabondano in mezzo ai sanitari, ma ci avevano avvisato: a meno che non si vada in qualche hotel di super lusso le condizioni generali in Grecia sono inferiori agli standard italiani e abbiamo accettato lo stesso, negli anni abbiamo dormito sicuramente in condizioni peggiori durante i nostri viaggi.

Ormai si è fatto tardi, sono le 21 passate, abbiamo bisogno di una doccia e abbandoniamo l’idea di andare in centro a Salonicco, che dista 13 chilometri ed è tutta città, perché serve oltre mezz’ora e pensiamo non ne valga la pena, domattina vogliamo partire presto.

Quindi ci laviamo, ci cambiamo e rimaniamo a cenare al ristorante dell’hotel con un insalata, pensando di rimanere leggeri, ma capiamo subito che il concetto di “leggero” non si addice all’insalata greca! Ottima, ma sicuramente importante!

MERCOLEDÌ 11 LUGLIO

Sveglia alle 7, ottima colazione continentale, paghiamo la tassa di soggiorno di 1,50 euro al momento del check out e alle 8 siamo in macchina in direzione Meteore

  • 680 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social