Gita fuori porta a San Marino

Consigli pratici e dritte per visitare in un giorno la Repubblica arroccata sul monte Titano

  • di Meridiano307
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

La Serenissima Repubblica di San Marino, universalmente riconosciuta come la più antica Repubblica al mondo, tradizionalmente affonda le sue origini nel lontano 3 Settembre 301 d.C., quando Marino (non ancora divenuto Santo) fondò una comunità Cristiana sul cucuzzolo del Monte Titano; al giorno d’oggi qualcuno avrebbe immediatamente commentato la notizia con un “fatti una comunità tutta tua”, ma quelli erano altri tempi. Il luogo prescelto dall’ex tagliapietre in fuga dalle persecuzioni dell’Imperatore Diocleziano, in realtà apparteneva a una ricca signora riminese, la quale però molto generosamente decise di donarlo a questo gruppo di persone, dandogli il nome di Terra di San Marino. Sempre secondo la leggenda, questo Sant’uomo proprio prima di morire, avrebbe pronunciato la celebre frase (ringrazio wikipedia per avermi reso dotta): “Vi lascio liberi da ambedue gli uomini“, ponendo in questo modo il seme della Libertà e le basi per la fondazione della Repubblica, perché con il termine ambedue, ovviamente faceva riferimento ai due pezzi grossi dell’epoca: il Papa e l’Imperatore. La data della fondazione può tranquillamente essere considerata come il Big Bang del Titano, basti pensare che secondo il calendario ufficiale del paese l’anno inizia il 3 di settembre per terminare il 2 settembre dell’anno successivo; ma non è finita qui, perché negli atti ufficiali interni viene fatta fede proprio a questo calendario, mentre quando siamo in scenario “internazionale” la data viene usata nel doppio formato: quello mondiale e quello Sanmarinese, apponendo la sigla d.F.R. (dalla fondazione della Repubblica). Tranquilli, il momento Rai educational channel è terminato, adesso veniamo ai miei sproloqui personali.

Nella vita servono delle certezze, San Marino te ne dà almeno tre:

È semplicemente meravigliosa. Ogni volta che mi dico: “vabbè tanto resto solamente mezza giornata e poi vado a San Leo”, va a finire che ci faccio sempre notte… e tanti saluti a San Leo, che anche stavolta ci vediamo la prossima. I tramonti che ti regala sono qualcosa di veramente potente.

San Marino è talmente bella che a volte mi viene il dubbio che in realtà non sia mai esistita, ma che si tratti solamente di un incredibile set cinematografo in scala 1:1, tipo il castello di Harry Potter tanto per intendersi. Per essere proprio sincera, questo pensiero l’ho avuto per questa Pasqua, quando guardandomi intorno sono rimasta sbalordita da come la perfezione delle bianche pietre dei palazzi facesse da specchio a quel primo sole primaverile; e mi è venuto da chiedermi se questo posto non fosse effettivamente troppo bello per essere vero.

E invece, San Marino è vera, imponente e bellissima.

Che cosa fare a San Marino?

Semplice…girarla. È vero che la città è piccola, la gente mormora e che le “attrazioni principali” sono talmente tanto grandi ed importanti che a prescindere da quale strada tu prenda finirai per trovartele di fronte, ma esplorando un pochino si possono trovare anche angolini più isolati, in cui la gita dei giappi non arriva e da dove è possibile ammirare la città anche da altre angolazioni. Ma per quanto riuscirete a ritagliarvi angolini spazio temporali tutti vostri, sappiate che vi sentirete richiamati (ma anche osservati, date le dimensioni) dai veri simboli presenti sul Monte Titano

  • 1245 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social