Le mie vacanze nel Salento - Parte I -

Le mia bellissime avventure nel salento, una vacanza da sogno.

  • di Ruggero Bondi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Tutto è cominciato nel febbraio 2010, una domenica pomeriggio mi siedo dirimpetto al computer, senza idee precise, con la sola intenzione di prendere un po’ di informazioni sulla mia meta turistica estiva.

Digito su google “affitti estivi” e clicco sul primo risultato della ricerca. Il sito si occupa esclusivamente di affittanze nel salento, bene, lo prendo come un segno del destino, vado su wikipedia e scopro un po’ di storia del salento, interessante, una bella storia travagliata, cultura e arte non mancano, le molte bellissime foto che il portale mi mostra mi convincono; voglio visitare il centro storico di Lecce, fare colazione con un pasticciotto, un aperitivo con un rustico, bagnarmi a Porto Cesareo e dormire a San Giovanni.

Una settimana di contrattazioni con la moltitudine di agenzie presenti sul litorale ionico e mi aggiudico una splendida villetta vista mare a Capilungo (la piccola marina di Alliste, vicino Gallipoli, ma con prezzi fino a tre volte più bassi).

Giugno è arrivato, la macchina è carica, mia moglie è seduta sul lato passeggeri intenta a decidere la colonna sonora della nostra discesa nel “Sud del sud dei santi”, mi siedo accanto a lei, accendo una sigaretta, le do un bacio, Luis Armstrong duetta magicamente con Ella, il motore romba e la strada mi attende.

Si pranza a metà strada e nel primo pomeriggio sono ad Alliste. Il Paesino sembra essersi fermato a 50 anni fa; dei vecchi si riparano dal solleone all’ombra della chiesa di San Quintino, fumando e parlando in un dialetto che sembra venire da qualche sperduta regione dell’Asia minore. Tutto il selciato è stato rifatto da poco, chiedo ad un ragazzo indicazioni per andare verso mare, mi dice di seguire i “Sanquintini” fino in fondo e di svoltare a destra. Lo ringrazio e mi avvio verso mare, dopo un Kilometro scoppio a ridere e colgo la battuta e mentre spiegavo a mia moglie il perché della mia ilarità, un paesaggio mozzafiato si staglia davanti ai nostri occhi: ulivi secolari, scogli modellati da millenni di onde ed un mare incantato.

Dall’appartamento, situato al primo piano posso godere appieno di questo paesaggio incantato, I proprietari sono molto cordiali e mentre scarichiamo la macchina ci consigliano qualche località da visitare e ci offrono un ottimo caffè e delle paste secche fatte con le mandorle (per il ritorno ne comprai due “quantiere” vassoi strapieni).

Giusto il tempo di un sonnellino ed una doccia e siamo nuovamente in macchina alla volta di Gallipoli, per andare a mangiare ostriche rosse e vongole crude come consigliatoci dai proprietari.

Il centro storico di Gallipoli è affascinante, un isolotto collegato solo da un ponte alla città nuova. La Spiaggia della Purità non ha pari, è l’unica spiaggia di Gallipoli vecchia, che sorge sotto le mura della città. In questo caso vi giuro che le parole non possono davvero esser d’aiuto nel descrivere cotanto incanto, perfezione, magia.

Si accendono i lampioni, il sole all’orizzonte si tuffa nello ionio, sono seduto in un ristorante con mia moglie a mangiare frutti di mare crudi e a bere un Sussumaniello di Torrevento, sublime, è tutto così affascinante da farmi venire le vertigini, sindrome di Stendhal?, eccesso di vino e stanchezza? Chissà.

Saliamo in macchina e ritorniamo verso casa, 15 Km in direzione sud, la radio suona l’ultimo singolo di Paolo Conte, mia moglie dorme ed io mi godo in silenzio il ritorno a casa.

  • 17787 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. maxi_1972
    , 25/7/2013 14:18
    ma la foto della spiaggia...dove si trova precisamente ?
  2. salento-one.puglia.it
    , 23/1/2012 17:20
    mi hai fatto venire voglia di vacanze
  3. Francesco S. Tricarico
    , 13/3/2011 18:59
    grazie per i vostri ottimi commenti

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social