El pais mas mas… de todo el mundo

Un viaggio (circolare) da Buenos Aires alle cascate di Iguazù, passando dalla Puna e dal Salar de Uyuni

  • di ENRY70
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Ok: facciamo da Rio a Floranopolis insieme in due settimane e poi l’ultima da solo a Buenos Aires. Questo era l’accordo con Paco ma, dieci giorni prima della partenza, gli saltano le ferie e decido così di partire da solo: Argentina del Norte, Salares de Uyuni e cascate di Iguazu. Il risultato è stato il più bel viaggio finora fatto, completamente on the road, on my own e con basic planning.

Queste le indicazioni del viaggio con i consigli utili:

29 nov –30 nov: Buenos Aires- San Telmo, La Boca- stadio, Casa Rosada

1 dic: 2 freewalking tours Buenos Aires – partenza Cordoba con night bus

2 dic: visita Cordoba e partenza per Salta

3 dic: visita Salta e Purnamarca

4 dic: visita Los Cierro de Siete Colores - Iruya

5 dic: San Isidro

6 dic: San Juan –

7 dic: La Quiaca

8 dic: La Quiaca – visita a Tupiza

9 dic: Tupiza

10-11-12-13 dic: Tour Salares Uyuni

14: ritorno a Salta

15: Iguazzu de foz

16: visita cascate Iguazzu, lato Argentino

17: visita cascate Iguazzu, lato Brasilero

18: volo per Buenos Aires

19: visita Colonia del Sacramento Uruguay

20: Buenos Aires

21: rientro in Italia

COSTI GENERALI E DòLAR AZUL

Volo Alitalia Genova-Buenos Aires: 890€

Assicurazione Columbus Platinum: 86€, in caso di necessità mi hanno aiutato, vivamente consigliata.

Salta- Iguazzu: aerolinea argentina: 2170 pesos RICORDATEVI DI PAGARE IN CONTANTI

Iguazzu-Buenos aires: aerolinea argentina 1700 pesos RICORDATEVI DI PAGARE IN CONTANTI

Sul cambio dovete fare attenzione: al tempo del viaggio, dicembre 2014, quello ufficiale era 10 pesos=1€uro e quello “negro” che trovate nella Floridita 14 pesos=1 euro….stesse proporzioni con il dollaro.

La vacanza, pagando in contante vi costa un 40% in meno, fate vobis! la conseguenza è che tutto quello che pagate con moneta elettronica sarà addebitato al tasso ufficiale, come mi è capitato per l’acquisto del biglietto per Colonia del Sacramento (Uruguay) dove è il mezzo di pagamento obbligatorio.

Sul giornale “Clarin” c’era una quotazione giornaliera del cambio “negro” o Dolar azul.

Per cambiare recatevi in Floridita presso i chioschi “Arbolitos” verdi, lì il rischio di fregature è molto basso. Sconsigliato seguire qualcuno in qualche androne buio.

30 NOVEMBRE: BUENOS AIRES – SAN TELMO - LA BOCA – LA BOMBONERA - CASA ROSADA

Arrivo all’aeroporto internazionale Pistarini alle 7,30 del mattino, pratiche veloci e prendo il bus Tienda de Leon, sulla sx del vecchio terminal per 12$. La giornata è brutta ma fa lo stesso, il tragitto dura circa un'ora e trenta e vado all’hotel PARADA, ottimo. Mi dirigo subito in Floridita per il cambio negro e vado a visitare il quartiere di San Telmo, che non entusiasma con le sue bancarelle. Da lì scendo verso il quartiere La Boca, che è sconsigliato, ma visito la Bombonera che è molto interessante: scoprirete quale posto in tribuna è riservato a Maradona, la storia dei colori e dei genovesi che popolarono il quartiere, apprezzando infine una frase di Bertold Brecht, un salto all’iperturistico CAMINITO dove si esibiscono i tangueros. Rientro in centro, partecipo alla visita guidata della Casa Rosada, palazzo presidenziale, il sabato e domenica… nei suoi saloni, ricevuto il saluto del Che Guevara respirerete l’atmosfera anni ’50 di Evita Peron e vi potrete affacciare dal suo balcone. Terminato il tour torno in Floridita, angolo senor Perez e cambio i soldi dal mitico Steven un italiano barbuto che mi spiega come fa il paese a stare in equilibrio: gli argentini non hanno voglia di fare nulla, ma il paese è ricco di risorse naturali… semplice ma realistico! Fidatevi di lui per il cambio negro. Cena e poi riposo

  • 11866 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social