Isola di Sal: no stress (?) nell'isola del vento

Coccolati dalle onde dell'oceano Atlantico

  • di innox
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Questo viaggio non può essere raccontato in base alle giornate perché la location è appunto un villaggio all-inclusive situato su quest'isola famosa per il costante vento che raggiunge anche i 30 km orari.

Le spiagge sono ampie e desertiche, e i resort sono situati anche a 100 metri dal mare; l'acqua è spesso molto impetuosa e bisogna fare attenzione alle onde che ti sbattono letteralmente, ma si viene assistiti costantemente dai bagnini locali che preparati e gentili ti controllano responsabilmente.

Dopo una giornata tra i confort prendiamo un taxi e arriviamo, con solo tre dollari, nella cittadina di Santa Maria.

Purtroppo la gita è interrotta continuamente dai venditori di souvenirs che ti fermano chiedendoti sempre la tua provenienza, quanto rimani in vacanza e poi ti "invitano" a guardare la loro mercanzia.

Il problema è che ti lasciano in pace pochi minuti e ti seguono:...insomma....la famosa frase di Capo Verde....NO STRESS....fosse vera!?!?!?!

Il sabato effettuiamo il giro completo di Sal che dista 30 km da nord a sud e 12 km da est a ovest.

Scendiamo nelle località di Palmera (ove a detta della guida ha origine il famoso tonno) e di Espargos: hanno in comune la povertà degli abitanti costretti a prendere l'acqua nella fontana comunale dietro corrispettivo.

Le case raramente sono finite per non pagare le tasse su di esse e la totale aridità dell'isola lascia condizioni di vita estremamente difficili.

I Capoverdiani amano i cani e anche loro affollano i villaggi senza meta....la maggior parte è randagio.

Ci raccontano che gli imprenditori europei, tra cui moltissimi italiani, investono con varie attività.

Le grandi società che hanno costruito o stanno costruendo villaggi turistici e residence per vacanzieri, per colpa della crisi che questi anni ha fatto fallire molti investitori, lasciano in dote costruzioni incomplete o finite che non vedranno mai la "vita" perché numeri esigui di compratori hanno acquisito appartamenti.

La gita continua nell'arido deserto e riusciamo a fotografare "un miraggio".....esistono davvero, non,solo nei film!!!

Non possiamo evitare poi "l'occhio azzurro"; riflesso del sole in un cratere che sbattendo sull'acqua blu lo rende visibile in tarda mattinata sperando non si annuvoli mai...effettivamente è uno spettacolo.

Prima di pranzo raggiungiamo le saline: è una vecchia fabbrica ove si produceva il sale.

Adesso è un'attrazione turistica e le vasche naturali permettono un bagno alternativo grazie alla concentrazione fino a 35 volte rispetto al mare, si galleggia perennemente con un'attenzione particolare agli occhi (brucerebbero!)

Dopo una doccia rinfrancante pranziamo a base di pesce e nel pomeriggio torniamo in hotel.

Le spiagge ampissime di Sal sono un'oasi di pace per chi abita in metropoli sempre intasate dal traffico e l'aria frizzantina aiuta a respirare meglio.

A Santa Maria poi tutti i pomeriggi ci sono sempre ragazzi che s allenano in una palestra rudimentale in spiaggia mentre i più giovani giocano a pallone fino al tramonto oppure si tuffano dal pontile in legno: la frenesia non gli appartiene.

Le giornate trascorrono veloci e il lunedì ci dilettiamo con il quad: il percorso è vario e divertente e per fortuna siamo solo in tre coppie e non rallentando spesso possiamo andare "spericolati" sulla sabbia, sullo sterrato e colline a picco sul mare. Al ritorno i vestiti sono pieni di terra neanche avessimo spalato nei campi.

L'isola di Sal, insomma, ci ha ospitato allegramente con i suoi contrasti facendoci rendere conto della nostra fortuna e delle nostre stupide lamentele di occidentali viziati....oppure sono loro i fortunati?

  • 15236 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social