Alla scoperta della Russia

Mosca, San Pietroburgo e non solo, con tappa finale a Tallinn

  • di Shamrock92
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

I preparativi del viaggio mio e della mia amica iniziano verso marzo quando ci troviamo d’accordo sulla meta estiva e navighiamo sul web per farci un’idea dei costi che andremo a sostenere.

La prima indagine, ovviamente, la svolgiamo sul sito di Turisti per Caso, una miniera di preziose informazioni a cui attingere. Ed è proprio leggendo un diario su questa meta che scopriamo l’agenzia Continent www.rusoperator.it alla quale poi ci affideremo. L’agenzia ha sede a Yaroslavl, nell’Anello d’Oro ma il sito è in italiano e con il grande supporto di Ekaterina, stiliamo un programmino un po’ impegnativo, ma niente male davvero. Il pacchetto di 945,00€ per 9 gg, include:

- - la sistemazione alberghiera in ottime strutture (Ibis a Mosca e Yaroslavl, Fifth Corner a San Pietroburgo)

- - i trasferimenti in auto dall’aeroporto di Mosca all’hotel, dall’hotel alla stazione dei treni di Yaroslavl e il viaggio da Mosca a Yaroslavl passando per Sergiev Posad e Rostov)

- - i trasferimenti via treno (cuccetta a due posti da Yaroslavl a San Pietroburgo e solo posto a sedere da San Pietroburgo a Tallin)

- - 3 giorni di guida in italiano (1 a Mosca, 1 all’Anello d’Oro e 1 a San Pietroburgo)

- - Ingressi: Cremlino, Monastero Sergiev Posad, Cremlino di Rostov e Hermitage

- - Voucher d’ingresso per la Russia

- - Assicurazione medica obbligatoria

Il pagamento di quanto dovuto all’agenzia tramite bonifico è stato un po’ un terno al lotto per via dell’embargo. Nel caso dediciate di procedere in tal senso, dovrete recarvi personalmente in banca per la compilazione di moduli aggiuntivi.

Del visto ce ne occupiamo noi direttamente rivolgendoci al centro visti del Consolato Russo a Milano in Via Vincenzo Monti. Ce la caviamo con 64,00€ + 7,00€ per le foto. Per ottenere il documento occorre fissare un appuntamento tramite il sito www.vhs-italy.com/compilare un modulo online e assicurarsi di presentare tutti i documenti richiesti perfettamente stampati e, dove richiesto, in originale, altrimenti la richiesta di visto viene negata. Il tempo per ottenere il visto va da 4 ai 10 giorni, ma è meglio cercare di fissare l’appuntamento con un certo anticipo, altrimenti per ottenere il documento con urgenza occorre pagare un supplemento.

I voli li prenotiamo i primi di giugno. Andata con la compagnia low cost dell’Aeroflot, la Pobeda (132,00€) e ritorno con RyanAir (152,00€).

Giorno 1 – Orio al Serio – Mosca Vnukovo

L’avventura inizia subito ad Orio al Serio quando al check-in, non si sa per quale motivo, la nostra prenotazione risulta annullata. Paura! L’operatore impiega più di mezz’ora a sistemare il tutto e saliamo sull’aereo giusto in tempo per allacciarci le cinture e decollare. Secondo voi se dovesse capitare di nuovo di andare in Russia prenderemmo la Pobeda? NO! Sito molto basic, non sono molto chiare le modalità di trasporto bagaglio per cui al momento dell’imbarco ci volevano far pagare 25,00€ per lo zainetto da portare in cabina: in poche parole, un problema dietro l’altro.

A Vnukovo troviamo l’incaricato dell’agenzia che ci recupera e ci porta all’Ibis Moscow Centre Bakhrushina http://www.ibis.com/it/hotel-8221-ibis-mosca-centro-bakhrushina/index.shtml

  • 15298 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social