Rivelazioni dalla Russia

Tutte le indicazioni pratiche per organizzare un viaggio tra Mosca e San Pietroburgo

  • di Belli1975
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Ciao a tutti, a maggio abbiamo visitato San Pietroburgo e Mosca. Sono due città bellissime. In questo diario vi forniremo tutte le indicazioni pratiche per organizzare il viaggio. Per le bellezze artistiche delle due città è sufficiente consultare una qualsiasi guida di viaggio.

DOCUMENTI

I documenti necessari per entrare in Russia sono: l’accoglienza del turista, l’assicurazione sanitaria, il visto, il passaporto.

L’accoglienza del turista va richiesta agli hotel presso cui si alloggerà o ai tour operator russi abilitati. Per noi è stato più conveniente richiederla agli hotel che ci hanno ospitato. E’ sempre opportuno verificare la tariffa che viene applicata per questo servizio.

L’assicurazione sanitaria viene sottoscritta con le compagnie di assicurazione accreditate ad operare con la Russia. Volendo la si può stipulare anche avvalendosi di una compagnia di assicurazione russa direttamente presso il centro visti.

Il visto si ottiene presentando, CON UN BUON ANTICIPO rispetto alla data prevista per la partenza, un modulo compilato al centro visti unitamente ai documenti citati sopra.

Il passaporto deve avere una validità residua di almeno sei mesi e deve essere in perfetto stato di conservazione.

Arrivati in Russia, all’aeroporto vi verrà consegnata la carta di immigrazione, da conservare con cura per tutto il viaggio e da riconsegnare prima di uscire dalla Russia. La struttura che vi ospiterà, invece, effettuerà la registrazione dell’immigrazione e vi rilascerà un apposito modulo entro 7 giorni . È importante portare con sé durante il viaggio sia la carta di immigrazione che l’accreditamento della registrazione, dato che la polizia potrebbe chiedere questi documenti (sebbene succeda di rado che lo faccia)

HOTEL

Gli hotel li abbiamo scelti utilizzando i tradizionali motori di ricerca. Vi suggeriamo inoltre il sito russo https://ostrovok.ru/. Ci è stato molto utile per verificare la convenienza, la posizione, ed altre informazioni sugli hotel scelti. A San Pietroburgo abbiamo alloggiato al Nikonov Hotel. Ottimo rapporto qualità/prezzo, ottima la vicinanza alla metro ed al centro. Vi segnaliamo inoltre i seguenti aspetti negativi: i muri della camera sottili, si sentivano le persone della stanza vicina russare, la luce filtrava dalle tende, la spia del condizionatore d’aria e l’ingresso all’edificio molto sgangherato. Per contro il personale è stato molto gentile, disponibile e parlava inglese. Nel complesso ve lo consigliamo. A Mosca invece come sistemazione abbiamo scelto l’Arbat Hotel. Per questo hotel nessun commento negativo, ottimo rapporto qualità/prezzo, ottima la vicinanza alla metro ed al centro.

PRENOTAZIONE ERMITAGE

E’ meglio prenotare il biglietto per entrare all’Ermitage. Si evita la coda. La tariffa più economica si paga acquistandolo nel sito ufficiale ed in lingua russa. In questo sito http://rusalia.it/acquistare-biglietti-ermitage/ trovate tutte le indicazioni su come fare. Attenzione perché se acquistate il biglietto nel sito ufficiale utilizzando la lingua inglese IL COSTO TRIPLICA. Evitate quindi di farlo. Piuttosto acquistatelo direttamente in museo. Per visitare il Tesoro dell'Ermitage, che annovera l'eccezionale raccolta degli ori di straordinaria fattura degli antichi Sciti, occorre un biglietto supplementare (non si può acquistare on line) ed il numero dei visitatori giornalieri è limitato .

CREMLINO

Il Cremlino è costituito da tre musei: l’Armeria, le Cattedrali, la Torre della Campana di Ivan. Le visite devono essere effettuate in specifiche sessioni di orario e i biglietti possono essere acquistati solo a partire da 45 minuti prima della sessione scelta.

LINGUA

A San Pietroburgo le indicazioni stradali e le fermate della metro sono scritte anche in inglese e le persone lo parlano abbastanza. A Mosca invece le stesse cose sono scritte solamente in cirillico ed i russi parlano poco l’inglese. Quindi se andate da soli a Mosca, è bene che conosciate un minimo di russo e che sappiate leggere il cirillico.

DA NON PERDERE

Oltre naturalmente agli altri famosi musei ed edifici storici, il Bunker 42 http://www.bunker42.com/eng/. Si tratta di un bunker costruito durante il periodo della guerra fredda. E’ qualcosa di diverso dal solito, emozionante e che fa riflettere. Si può entrare solo con la visita guidata in inglese. Li vicino merita una visita il Museo delle Icone Russe http://www.russikona.ru/. Una delle più grandi collezioni al mondo di arte cristiana orientale

  • 9469 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social