Tallinn e la crociera fluviale da San Pietroburgo a Mosca

Tallinn, la bomboniera delle città baltiche, e il tour russo navigando sul Volga da San Pietroburgo a Mosca

  • di Tach
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

TOP FIVE

Mosca by night

Sia l’esterno che l’interno della Chiesa del Salvatore di San Pietroburgo

Opere e architettura del Museo dell’Ermitage

La Sala d’Ambra del Palazzo di Caterina a Pushkin

L’isola di Kizhi

I NOSTRI NUMERI (per due persone):

Volo Bologna – Tallinn / Mosca – Bologna: 893,04€

Crociera sul Volga – Albergo Tallinn (3 notti) – Visti -

Assicurazione – Treno Tallinn – San Pietroburgo: 2986,96 €

Mezzi di trasporto: 41,07 €

Mangiare: 266,68 €

Attrazioni: 52,93 €

Guide (Lonely - Mondadori): 24,60 €

Mance: 71,52 €

Totale 4336,80 €

N. totale di giorni, compresi gli spostamenti: 14

Cambio medio nel territorio russo: 1 Euro = 42,03 Rubli

Considerazioni generali

Tallinn è una città molto graziosa e turistica, consigliamo di non dedicarci più di due giorni perché le cose da vedere non sono effettivamente molte, noi per occupare una giornata abbiamo noleggiato le biciclette e siamo arrivati fino alla torre della televisione, il giro è stato piacevole ma il paesaggio niente di spettacolare.

Il viaggio in treno da Tallinn a San Pietroburgo è durato molte ore a causa della lentezza della locomotiva.

Nonostante questo il viaggio si è rivelato interessante per i paesaggi delle campagne russe, per la stazione al confine fra Estonia e Russia e per i passeggeri.

Di solito il benessere economico si misura osservando le auto in circolazione, superato il confine Estone, lo scenario automobilistico è completamente cambiato, a parte le grandi città russe come Mosca e San Pietroburgo, dove è concentrata buona parte della ricchezza, intorno ci sono tante difficoltà economiche.

Abbiamo scelto la crociera fluviale da San Pietroburgo a Mosca perché affascinati dalla cultura russa ortodossa, desideravamo visitare Mosca e San Pietroburgo in modo sicuro, cioè senza correre rischi, vista la reputazione che aleggia intorno a questo paese.

In realtà la percezione che abbiamo avuto noi, visitando la Russia è che, come spesso accade, si tratta di un pregiudizio infondato non fidarsi dei russi, tutto il mondo è paese, la possibilità di subire scippi qui è alla stregua delle altre capitali europee, compresa Roma.

Gli stessi operatori turistici del settore fanno un gran terrorismo psicologico scoraggiando le persone a girare in maniera autonoma, noi saltuariamente ci siamo staccati dal gruppo e abbiamo girato liberamente con i mezzi pubblici non sentendoci mai in pericolo.

La crociera fluviale è stata pesante e monotona, obiettivamente nel tratto che va da San Pietroburgo a Mosca le città interessanti da visitare sono veramente poche, a parte l’isola di Kizhi e Jaroslavl, le altre non meritano di essere viste.

Il personale della nave è stato molto efficiente, le guide tutti i giorni organizzavano delle attività per intrattenere gli ospiti ma per chi non voleva partecipare a queste iniziative, non c’era altro modo per passare il tempo e il panorama fuori era oltremodo monotono…betulle e acqua.

La cosa più interessante della navigazione sono state le diciotto chiuse che abbiamo attraversato

  • 15851 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social